12/03/2015 - AGGIORNAMENTO QUADRO MACROECONOMICO (DICEMBRE 2014)

AGGIORNAMENTO QUADRO MACROECONOMICO (DICEMBRE 2014)

Nell'ultimo trimestre 2014 l'economia australiana e' cresciuta dello 0,5% e di un solido 2,5% su scala annuale, trainata da un aumento dei consumi privati, dagli investimenti nel settore immobiliare e da un positivo trend delle esportazioni. In controtendenza rispetto all'ultimo trimestre e' tornato crescere, seppur lievemente (0,5%), anche il reddito reale procapite. I consumi privati sono aumentati del 2,8% rispetto all'anno precedente, siglando la crescita massima degli ultimi tre anni, in virtu' delle migliori aspettative dei consumatori sul futuro. Essi hanno contribuito alla crescita del PIL per la quota parte dello 0,6%. Il basso livello del costo del denaro e' senz'altro alla base di una rinnovata crescita negli investimenti nel settore immobiliare, aumentati dell'8,1% rispetto all'anno precedente. Particolarmente attivo e' il settore immobiliare di Sydney, dove sono state perfezionate importanti operazioni da parte di investitori stranieri, in specie cinesi. E' verosimile che la crescita degli investimenti edilizi abbia stimolato la spesa nei settori indotti, quali gli arredi, attrezzature elettriche ed altri beni durevoli. Si e', invece, registrato un nuovo calo degli investimenti nel settore minerario ed energetico, dove si e' passati alla fase della produzione, a dimostrazione della ristrutturazione in corso del sistema economico australiano, da un'economia basata sugli ingenti investimenti sull'energia ad una rivolta ai servizi. Sostenute da un tendenziale deprezzamento del dollaro australiano, le esportazioni, in particolare del settore minerario ed energetico, hanno registrato un trend positivo (+1%) e di segno opposto a quello delle importazioni. Le esportazioni nette hanno contribuito alla crescita del PIL per la quota parte dello 0,7%. I termini di scambio sono peggiorati - per il quarto trimestre consecutivo - del 10,8% su base annuale. A contribuire in termini aggregati alla crescita del PIL sono stati altresi' le costruzioni e i servizi sociali. Dall'altra parte, a frenare la crescita, oltre alla sopra citata riduzione degli investimenti nel settore minerario, sono stati i servizi professionali e tecnici. Il livello di disoccupazione (i cui dati sono relativi al mese di gennaio u.s.) ha raggiunto il 6,4% rispetto al 6,1% del mese di Dicembre 2014. Il numero di disoccupati e' aumentato di 34.500 unita', mentre il tasso di partecipazione e' rimasto costante al 64,8%. Nonostante il basso livello del costo del denaro (in dicembre 2014 pari al 2,5%), non si sono verificate inoltre spinte inflazionistiche: il livello dei prezzi e' anzi passato dal 2,3% del settembre 2014 all'1,7%. Nel mese di febbraio scorso peraltro la Banca Centrale australiana, nell'ottica di stimolare ulteriormente l'economia fino ad un tasso di crescita reale di almeno il 3%, soglia qui identificata come target per far invertire il trend al tasso di disoccupazione, ha deliberato un taglio ulteriore del costo del denaro, ora pari al 2,25%. La decisione e' stata ritenuta molto controversa all'interno dell'ambiente economico, in quanto l'abbassamento generale dei tassi d'interesse potrebbe essere alla base di eventuali bolle nel mercato immobiliare, di cui il caso citato sopra di Sydney potrebbe rappresentare un segnale. Sul versante della politica fiscale, nonostante il Governo conservatore liberalnazionale del Primo Ministro Abbott persegua l'obiettivo di ridurre drasticamente la spesa pubblica, quest'ultima e' aumentata nell'ultimo trimestre dello 0,4%, il che ha causato un aumento del deficit fiscale ora pari al 2,6% e del livello del debito pubblico pari al 35,1%.


Ambasciata d'Italia a Canberra
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché AUSTRALIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in AUSTRALIA

CONSOLATO ADELAIDE (Australia Meridionale)CONSOLATO BRISBANE (Queensland)AMBASCIATA CANBERRACONSOLATO GENERALE MELBOURNE (Victoria)CONSOLATO PERTH (Australia Occidentale)CONSOLATO GENERALE SYDNEY (Nuovo Galles del Sud)