X Chiudi


Italia-Cina: accordo tra Confederazione italiana agricoltori e Alibaba per promuovere il Made in Italy

Italia-Cina: accordo tra Confederazione italiana agricoltori e Alibaba per promuovere il Made in Italy

Ha l'obiettivo di promuovere l'export del Made in Italy l'accordo tra la Confederazione italiana agricoltori (Cia) e il gigante cinese dell'e-commerce Alibaba, che presentato a Roma martedì 15 settembre.

 

Notizia segnalata da: www.agenzianova.com

Cina: Hainan, avviati 151 progetti per il porto di libero scambio

Cina: Hainan, avviati 151 progetti per il porto di libero scambio

La provincia di Hainan, nella Cina meridionale, ha iniziato la costruzione di un nuovo lotto di 151 progetti destinati a far avanzare il programma del porto di libero scambio.

 

Notizia segnalata da: www.agenzianova.com

Asia-Pacifico: rapporto Sace, stimato calo esportazioni italiane del 10,9 per cento quest’anno

Asia-Pacifico: rapporto Sace, stimato calo esportazioni italiane del 10,9 per cento quest’anno

Le esportazioni italiane verso l’area Asia-Pacifico diminuiranno quasi dell’undici per cento quest’anno, ma avranno una ripresa robusta già nel 2021 e una dinamica relativamente sostenuta negli anni successivi.

 

Notizia segnalata da: www.agenzianova.com

Italia-Cina: aumentate del 74 per cento le esportazioni di ortofrutta nei primi sei mesi del 2020

Italia-Cina: aumentate del 74 per cento le esportazioni di ortofrutta nei primi sei mesi del 2020

Nei primi sei mesi le importazioni di ortofrutta italiana in Cina sono aumentate del 74 per cento, mentre lo scorso anno l’incremento era stato del 20 per cento.

 

Notizia segnalata da: www.agenzianova.com

Cina: zone a libero scambio, attirati quasi due miliardi di dollari di investimenti stranieri in sette mesi

Cina: zone a libero scambio, attirati quasi due miliardi di dollari di investimenti stranieri in sette mesi

Nei primi sette mesi dell’anno, le sei zone pilota di libero scambio (Ztl) della Cina hanno attirato 13,1 miliardi di yuan (circa 1,9 miliardi di dollari) di investimenti stranieri.

 

Notizia segnalata da: www.agenzianova.com

Energia: Snam e PipeChina firmano un memorandum d’intesa di cooperazione strategica

Energia: Snam e PipeChina firmano un memorandum d’intesa di cooperazione strategica

Snam, una delle maggiori aziende di infrastrutture energetiche al mondo, e Pipechina (China Oil and Gas Piping Network Corporation) hanno sottoscritto un memorandum of understanding di cooperazione strategica.

 

Notizia segnalata da: www.agenzianova.com

Homepage CINA

In base ai dati Eurostat, nel 2019 l’interscambio tra Italia e Cina è stato di 44,6 MLD di euro (+1,46%) di cui 13 MLD (-1,02%) dovuti all’export e 31,7MLD (2,5%) all’import italiano dalla Cina. Il saldo negativo è di 18,7 MLD con un incremento di circa 911 mln (+5,13%) rispetto all’anno precedente.

La composizione dell’export italiano verso la Cina nel 2019 mantiene sostanzialmente la stessa struttura degli scorsi anni. Si riducono complessivamente le esportazioni di macchinari (3,9 MLD; -1.06%), settore che rappresenta il 30.4% del totale export. La riduzione del settore è dovuta in particolare a pompe, macchine per la lavorazione del metallo, legno, tessili,  robot e macchine con uso specifico, mentre ii incrementano invece le esportazioni macchine per il lavaggio di stoviglie e bottiglie (304 MLN; +79.75%), valvole (393MLN: +32.17%)  e turbo jets (176 MLN: +165.66%).  

Minori rispetto all’anno precedente anche le esportazioni del settore auto (656 MLN; -11,76%), apparecchi e materiale elettrico (563 MLN; -8.75%) e  strumenti (552 MLN; -11.13%). In crescita altri importanti settori del export italiano  tra cui il farmaceutico (956 MLN; +18.52%), che diventa la seconda voce dell’export italiano superando l’automotive, l’abbigliamento (932 MLN; +8.53%) e  arredamento (522 MLN; +0.8%). Bene anche le calzature (314 MLN; +8,55%) e gli articoli in pelle, borse e valigie (467 MLN; +10,06%).

Per quanto riguarda l’import italiano dalla Cina, nel 2019 i principali settori sono stati materiale e apparecchiature elettriche (6,6 MLD; +2.08%) e i macchinari (5,6 MLD; +2,93%) che rappresentano il 38,9% del totale import. Crescono le importazioni di strumenti (1,3 MLD; +6.14%) e arredamento (1,1 MLD; +8,3%). Questi settori determinano l’incremento del valore delle importazioni rispetto al 2018 e sono evidentemente anche determinati dalla produzione italiana in Cina destinata al mercato globale. Diminuiscono invece le importazioni di abbigliamento (2,4 MLD; -0,23%) che rappresenta la terza voce import dalla Cina.

Nel 2019 l’Italia si conferma quarto paese cliente della Cina dopo Paesi Bassi (88,4 MLD; +3,38%), il cui dato è influenzato dai flussi in ingresso in EU attraverso il porto di Rotterdam, Germania (76,8 MLD; +1.68%), e Regno Unito (57,9MLD; +8.7%). Come negli scorsi anni le variazioni in questo settore hanno evidenziato una logistica particolarmente flessibile che ha determinato lo spostamento dell’importazioni cinesi destinate all’intero mercato EU su diversi porti di ingresso europeo.

Per quanto riguarda l’impatto del corona virus, i dati delle dogane cinesi del primo bimestre dell’anno 2020 rispetto al dato del 2019 indicano un calo a livello globale del 11% che è determinato da una riduzione del 17.2% all’export e del 4% all’import. Il dato a livello di singolo paese indica una riduzione del 18.5% dell’export cinese verso l’Italia ed una riduzione del 12,5% delle importazioni cinesi dall’Italia con una riduzione dell’interscambio del 16,2%.  Il dato cinese evidenzia un incremento delle importazioni (che corrisponde all’export dei paesi fornitori) di prodotti energetici (petrolio e carbone) ed alimentari (soprattutto carne e soya). Si riducono le importazioni di gas, aeromobili e pannelli a cristalli liquidi. L’export cinese risente invece di cali nel settore tessile, prodotti in acciaio, telefonini e computer.


Perché CINA

Prospettiva di continua crescita dell'economia cinese benche' ad un tasso piu' ridotto che nel recente passato
Vastita' del mercato cinese
Stare sul mercato
Il driver dei consumi : evoluzione dei gusti dei consumatori cinesi di reddito medio-alto
Numerosi settori industriali con elevati tassi di crescita
In dettaglio

Dove investire

  • Prodotti alimentari
  • Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)
  • Sanità e assistenza sociale
  • Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di trattamento dei rifiuti e risanamento
  • Macchinari e apparecchiature
In dettaglio

Cosa vendere

  • Macchinari e apparecchiature
  • Sanità e assistenza sociale
  • Prodotti alimentari
  • Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di trattamento dei rifiuti e risanamento
  • Prodotti tessili
In dettaglio

Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
23/09/202025/09/2020ShenzhenAgenzia ICE - CinaCILF - China International Logistic Fair
30/09/202003/10/2020VeronaAgenzia ICE - CinaMarmoMacc 2020
04/10/202009/10/2020MilanoAgenzia ICE - CinaEMO Milano 2021
07/10/202009/10/2020TarantoAgenzia ICE - CinaMediterranean Aerospace Matching
11/10/202013/10/2020CantonAgenzia ICE - CinaAAG Automotive Aftermarket Guangzhou
14/10/202017/10/2020MilanoAgenzia ICE - CinaBIMU 2020

Tutte le attività promozionali
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché CINA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in CINA