Homepage CIPRO

Italia e Cipro mantengono ottime relazioni, favorite dai comuni interessi nell’area mediterranea, da una spiccata simpatia reciproca tra le popolazioni e da un’antica consuetudine di rapporti: dalla stabile presenza dei mercanti italiani nel medioevo, quando Famagusta era una delle città più floride del Mediterraneo, fino al regno della regina Caterina Cornaro e successivamente di Venezia, la cui eredità architettonica è ancor oggi visibile in tutta l’isola.

L’Italia gode di un’immagine positiva, testimoniata dal diffuso studio della lingua e dal generale apprezzamento della qualità dei prodotti e dei simboli del “made in Italy”, che non di rado si manifesta nell'adozione di insegne e denominazioni "Italian sounding". L’Italia figura stabilmente tra i primi fornitori dell’isola (quarto posto nel 2016).

L'economia cipriota è caratterizzata da grande apertura al commercio internazionale e dipendenza dalle importazioni da cui ne consegue un deficit commerciale strutturale. L'economia è orientata prevalentemente ai servizi quali turismo, trasporti e finanza che rappresentano oltre l’80% del PIL. L'industria manifatturiera, che rappresenta circa il 17% del PIL si diversifica in settore alimentare e tessile, lavorazione della carta, settore chimico e farmaceutico e settore della raffinazione del petrolio. L'agricoltura contribuisce per circa il 2,5% alla formazione del PIL.

I Paesi della UE rimangono i principali partner commerciali di Cipro, insieme alla Cina e Israele. L’Italia mantiene una buona posizione sul mercato, al quarto posto, tra la Cina (3° posto) e il Regno Unito. Nonostante la performance positiva delle nostre esportazioni, la presenza italiana è originata principalmente da iniziativa cipriota. La percezione dell’offerta italiana è tendenzialmente positiva e legata alla tradizionale immagine di prodotti di qualità e di un’offerta flessibile.

A livello bilaterale, nel 2016 si sono registrate esportazioni italiane verso Cipro pari a 398 mln/euro, in lieve calo rispetto al 2015 (427 milioni), a fronte di importazioni per 17,5 mln/euro, dimezzate rispetto al 2015 (38,8 milioni). Il saldo attivo per l'Italia è stato quindi pari a 380,5 mln/euro, paragonabile a quello del 2015.

Il nostro export ha riguardato principalmente i seguenti settori: capi di abbigliamento (49,9 mln/euro); caldaie, macchine, apparecchi e congegni meccanici (42,2 mln/euro); mobili (25,2 mln/euro). Le importazioni da Cipro hanno avuto ad oggetto principalmente: articoli di rame (3,9 mln/euro), frutta e frutta secca (3,1 mln/euro), prodotti ortofrutticoli (1,3 mln/euro).

A parte il turismo e i servizi per la navigazione, i maggiori drivers di sviluppo dell’economia cipriota nei prossimi anni saranno legati ai programmi di miglioramento e potenziamento della produzione di energia da fonti rinnovabili, dai programmi di efficientamento energetico e dal miglioramento nella gestione del trattamento dei rifiuti anche per produzione energetica. Da non sottovalutare anche il potenziale dello sfruttamento delle risorse off-shore che potrebbero trasformare il Paese in un hub energetico regionale.


Perché CIPRO

Bassa imposizione fiscale
Alto Pil pro-capite, rischio di cambio limitato
Buona qualità delle infrastrutture e diffusa conoscenza della lingua inglese.
Generale apprezzamento dei prodotti italiani
Presenza di giacimenti di idrocarburi
In dettaglio

Dove investire

  • Trasporto e magazzinaggio
  • Prodotti delle miniere e delle cave
  • Costruzioni
  • Attività immobiliari
  • Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)
In dettaglio

Cosa vendere

  • Macchinari e apparecchiature
  • Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)
  • Costruzioni
  • Prodotti alimentari
  • Altre attività dei servizi
In dettaglio

Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
Nessuna attività promozionale programmata

Tutte le attività promozionali
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché CIPRO Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia