Risoluzione della NBU N. 699 relativa ad alcune norme di legislazione valutaria da applicare in Crimea

Risoluzione della NBU N. 699 relativa ad alcune norme di legislazione valutaria da applicare in Crimea

Il 5.11.2014 è entrata i vigore la Risoluzione n.699 della NBU, relativa ad “alcune norme di legislazione valutaria da applicare durante il regime di temporanea occupazione del territorio della Libera zona economica (FEZ) di Crimea".

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

NBU proroga di altri 3 mesi l'obbligo di cambio del 75% di valuta estera

NBU proroga di altri 3 mesi l'obbligo di cambio del 75% di valuta estera

La Banca Nazionale Ucraina ha prorogato di altri tre mesi (a partire dal 2 dicembre 2014) l’obbligo di convertire in valuta locale il 75% dei proventi in valuta estera

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Risoluzione della NBU N. 699 del 3.11.2014 su alcune norme valutarie in Crimea

Risoluzione della NBU N. 699 del 3.11.2014 su alcune norme valutarie in Crimea

Il 3 novembre 2014 la Banca Nazionale Ucraina (NBU) ha adottato la Risoluzione n° 699 su alcune norme valutarie da applicare durante il regime di temporanea occupazione del territorio della Libera Zona Economica (Free Economic Zone - FEZ) di Crimea.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Risoluzione della NBU n. 685 del  31.10.2014 (in vigore dal 3 novembre 2014)

Risoluzione della NBU n. 685 del 31.10.2014 (in vigore dal 3 novembre 2014)

Con la Risoluzione n. 685 la Banca Nazionale di Ucraina ha abolito il divieto temporaneo di alcune operazioni in valuta estera contenute nella precedente Risoluzione n. 540 del 29 agosto 2014

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Nuovo provvedimento della NBU per il controllo del mercato valutario (22.09.2014)

Nuovo provvedimento della NBU per il controllo del mercato valutario (22.09.2014)

La Banca Nazionale Ucraina (NBU)introduce nuove restrizioni nel controllo della valuta e diminuisce la quantità di valuta straniera oggetto di vendita obbligatoria dal 100% al 75%.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Recenti progetti approvati e finanziati dalla Banca Mondiale

Recenti progetti approvati e finanziati dalla Banca Mondiale

L’Executive Board della Banca Mondiale ha recentemente approvato alcuni importanti progetti a sostegno dell’economia ucraina.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Homepage UCRAINA

Risultano oltre 300 aziende con interessi italiani, formalmente iscritte nei registri delle Autorita' ucraine. Le presenze stabili assumono veste di uffici di rappresentanza, società di diritto ucraino, con capitale al 100% italiano o in "joint-venture” con soci locali (a seguito di investimenti "green-field”, o di acquisizioni di impianti pre-esistenti). I maggiori investimenti italiani sono nel campo finanziario (Unicredit, Intesa SanPaolo), nel settore della trasformazione alimentare, in quello delle ceramiche, legno, tessile e calzature.

  

Sul piano merceologico, punti di forza delle esportazioni italiane, sono: il sistema moda/persona, le forniture di macchinari per l’industria e per l’edilizia, di materiali per costruzioni, di dotazioni per abitazioni e spazi commerciali, e di apparecchi per uso domestico. Menzione particolare meritano i comparti dell’arredamento e delle calzature, qui oggetto di manifestazioni promozionali in cui l’Italia risulta annualmente al primo posto per numero di aziende espositrici. Altri settori di punta, nell’ambito dell’automazione meccanica, sono quelli della siderurgia, del confezionamento di prodotti alimentari, della lavorazione del legno e delle pietre naturali, specie di granito e argilla. L’Italia e’, in particolare, il primo fornitore di macchinari per la realizzazione di piastrelle, e di altri articoli a base di ceramica (sanitari e boiler). Quanto ai servizi, ambiti di interesse, oltre a quello bancario, sono anche la consulenza ingegneristica nel settore delle costruzioni.


Perché UCRAINA

Ubicazione strategica
Ampio mercato interno
Manodopera qualificata
Disponibilita' di risorse naturali
Basso costo del lavoro
In dettaglio

Dove investire

  • Prodotti delle miniere e delle cave
  • Costruzioni
  • Prodotti alimentari
  • Prodotti chimici
  • Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)
In dettaglio

Cosa vendere

  • Articoli di abbigliamento (anche in pelle e in pelliccia)
  • Apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche
  • Mobili
  • Macchinari e apparecchiature
  • Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi
In dettaglio

Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
Nessuna attività promozionale programmata

Tutte le attività promozionali
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché UCRAINA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia