Homepage UZBEKISTAN

I principali settori di interesse per l’export italiano sono: beni di consumo, meccanica strumentale, impiantistica ed elettronica. I consumatori e gli operatori economici uzbeki sono fortemente attratti dai prodotti “Made in Italy”. La concorrenza internazionale ai prodotti ed alle tecnologie italiane è durissima.  Il mercato uzbeko premia i prodotti e le tecnologie di fascia media e medio-alta.

Quello tessile è il settore che traina la collaborazione economica italo-uzbeka, seguito da interessi crescenti verso il settore della lavorazione della pelle e del cuoio. Esiste una progressiva crescita qualitativa raggiunta negli ultimi anni dalla produzione locale di articoli di abbigliamento, biancheria per la casa, pelletteria e semilavorati. Tale crescita è in parte dovuta all’utilizzo di macchinari e know-how italiani. Le migliori aziende uzbeke sono forti acquirenti di macchinari italiani.

Il nostro sistema agro-industriale può dare un contributo al miglioramento della filiera agricola ed industriale. Gli operatori economici e le istituzioni uzbeke  sono  consapevoli dei vantaggi competitivi del know-how italiano nella meccanica agricola, nella trasformazione industriale e nella conservazione alimentare. Altri segmenti di mercato interessanti sono rappresentati dal settore energetico e dall’attività estrattiva, dai trasporti e dalle infrastrutture.

In crescita il settore relativo alla fascia alta del mercato della moda. 

Le aziende italiane che attualmente risultano avere interessi nel mercato uzbeko sono:

ADVICE & CONSULTING Co., impianti per la produzione, lavorazione, stoccaggio e imballaggio della frutta e verdura;

ARISTON Thermo, produzione e commercializzazione di caldaie murali; “CNH”, produzione di trattori e macchinari per l’agricoltura;

CFT Impianti alimentari per la produzione, lavorazione, stoccaggio e imballaggio di alimenti e bevande;

DANIELI, fornitura impianti per la costruzione di uno stabilimento metallurgico  “Toshkent Metallurgiya Zavodi”;

FAR Rubinetterie, rubinetterie, raccorderia sanitaria, impianti di riscaldamento e radiatori, termosifoni;

FERRERO;

PIETRO FIORENTIN, azienda produttrice di regolatori e valvole per il gas;

GIELLE, impianti antincendio, gestione, raccolta, trattamento e smaltimento dei gas;

GRAF, automazione, servizi e nuove metodologie per i settori gas e petrolio, tubazioni, elettronica, energie rinnovabili;

HAFNER, impianti per la riconversione dei rifiuti solidi e urbani in energia;

 ITALFERR gruppo Ferrovie dello Stato;

LEONARDO ex Finmeccanica, militare, radar di controllo, elicotteri, sistemi di controllo e di difesa;

MAPEI, produzione e commercializzazione di prodotti per l’edilizia;

MEDEXPORT, commercializzazione di prodotti farmaceutici;

NUOVO PIGNONE gruppo GE, grandi impianti e distribuzioni per settore oil&gas;

OCEM energy technology, sistemi turn-key per l’illuminazione delle piste degli aeroporti;

RENZO LANDI Impianti, componenti e convertitori per auto per l’utilizzo del gas in sostituzione della benzina;

RMT Valvomeccanica, valvole industriali e componenti per il settore della meccanica;

TECNIMONT Maire Group-KINETICS TECHNOLOGY, grandi impianti per la produzione di polipropilene ed altri prodotti chimici/petrolchimici;

TECHNIP FMC, grandi impianti e servizi di consulenza settore oil&gas

TECHNOALPIN, grandi impianti per la produzione di neve artificiale ed altri servizi per l’impiantistica di settore;

TODINI, grandi impianti, grandi opere e infrastrutture;

TOSCANA NASTRI, lavorazione ed installazione di cinghie e nastri trasportatori;

TURBODEN, grandi impianti per la produzione di energia, produzione di turbine per il recupero di calore, impianti di recupero del calore disperso da turbine a gas per la produzione di energia elettrica;

ZANOTTI, grandi impianti per la refrigerazione industriale, conservazione e trasformazione dei prodotti del settore agro-alimentare e mantenimento della catena del freddo; Marzoli , macchinari per l’industria tessile.


Perché UZBEKISTAN

POTENZIALITA' DEL MERCATO UZBEKO
L'UZBEKISTAN OFFRE UN MERCATO POTENZIALE DI 32 MILIONI DI PERSONE
ED UNA FINESTRA PRIVILEGIATA VERSO I PAESI EX CSI
L'UZBEKISTAN REGISTRA DA ANNI DISCRETI TASSI DI CRESCITA, IN FUTURO POTREBBE QUINDI GIOCARE UN RUOLO IMPORTANTE PER L'ITALIA E PER L'EUROPA
L'UZBEKISTAN E' UN PAESE IN EVOLUZIONE
In dettaglio

Dove investire

  • Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi
  • Prodotti tessili
  • Coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio
  • Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)
  • Prodotti dell'agricoltura, pesca e silvicoltura
In dettaglio

Cosa vendere

  • Mobili
  • Articoli di abbigliamento (anche in pelle e in pelliccia)
  • Prodotti delle miniere e delle cave
  • Flussi turistici
  • Prodotti dell'agricoltura, pesca e silvicoltura
In dettaglio

Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
Nessuna attività promozionale programmata

Tutte le attività promozionali
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché UZBEKISTAN Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in UZBEKISTAN

AMBASCIATA TASHKENT