Rapporto MAECI – ENIT SRI LANKA 2017

Rapporto MAECI – ENIT SRI LANKA 2017

È stato pubblicato il Rapporto MAECI – ENIT sul turismo per il 2017 relativo allo Sri Lanka.

 

Notizia segnalata da: Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

Homepage SRI LANKA

Rapporti con l’Italia – Overview

L’Italia è sempre stata considerata la voce moderata all’interno dei Paesi occidentali, capace di rivolgere uno sguardo più comprensivo di altri alle vicende srilankesi, anche durante il periodo della guerra. Siamo stati i primi a soccorrere lo Sri Lanka dopo lo tsunami, e per le inondazioni del gennaio 2011 siamo stati gli unici ad inviare un aereo con beni di emergenza. L'Italia ha  poi mostrato particolare apertura verso la posizione srilankese al momento della revoca delle concessioni tariffarie GSP+ nel 2009 ed è oggi in prima linea tra i Paesi dell’UE nel sostenere lo Sri Lanka nel processo di ripristino di tali concessioni. L’Italia e’ percepita come un Paese equilibrato, che sa valutare la situazione e le difficoltà dello Sri Lanka senza farsi guidare dalle posizioni più estreme delle diverse comunità tamil in esilio. Particolarmente apprezzata poi la posizione italiana che riconosce la piena ownership srilankese al processo di riconciliazione nazionale in corso.

Dopo alcuni anni di flessione, nel 2014 l’interscambio Italia-Sri Lanka ha superato nuovamente i 600 milioni di Euro, ritornando al livello record raggiunto nel 2011. La bilancia commerciale continua ad essere ampiamente in favore dello Sri Lanka. Tali tendenze sono confermate dai dati provvisori del 2015. L’Italia importa prevalentemente prodotti del settore abbigliamento, derivati della lavorazione della gomma, pesce sia fresco sia surgelato, tè; mentre i macchinari, di diversi generi, rimangono il principale capitolo del nostro export. Gli investimenti italiani in Sri Lanka non sono numerosi, e si concentrano nella manifattura tessile /abbigliamento/calzature (Gruppo Calzedonia ed altre realtà più piccole), nel turismo, e nell’alimentare (Perfetti). Nel 2014 il Gruppo Calzedonia è stato tra i primi gruppi imprenditoriali internazionali a stabilire una presenza produttiva nel nord del Paese attraverso un investimento diretto di oltre 20 Milioni di Euro, che rappresenta tuttora uno dei maggiori investimenti stranieri nelle zone fino al 2009 interessate dal conflitto.

Snam Progetti ha costruito sul finire degli anni ’60 una raffineria nei pressi di Colombo (Sapugaskanda). La capacità iniziale di 38.000 barili al giorno e’ stata nel tempo incrementata fino a 50.000 ed esistono al momento progetti per un ulteriore ampliamento che la dovrebbe portare fino a 100.000 barili.


Perché SRI LANKA

Economia in crescita
Business climate e opportunita' nel settore infrastrutture
Disponibilita’ di manodopera a costi competitivi
Numerosa comunita’ srilankese in Italia
Porta d'ingresso per i mercati dell'Asia meridionale
In dettaglio

Dove investire

  • Articoli di abbigliamento (anche in pelle e in pelliccia)
  • Altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi
  • Costruzioni
  • Flussi turistici
  • Servizi di alloggio e ristorazione
In dettaglio

Cosa vendere

  • Macchinari e apparecchiature
  • Prodotti alimentari
  • Mobili
  • Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di trattamento dei rifiuti e risanamento
  • Prodotti tessili
In dettaglio

Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
Nessuna attività promozionale programmata

Tutte le attività promozionali
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché SRI LANKA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia