X Chiudi


Marocco: in aumento le esportazioni agricole

Marocco: in aumento le esportazioni agricole

Le esportazioni agricole in Marocco stanno seguendo una buona dinamica come ha annunciato Aziz Akhannouch, ministro dell'Agricoltura, durante la sua audizione alla Camera dei rappresentanti di Rabat.

 

Notizia segnalata da: www.agenzianova.com

NUOVA EMISSIONE DI EUROBOND SUI MERCATI INTERNAZIONALI PER 1 MILIARDO DI EURO.

NUOVA EMISSIONE DI EUROBOND SUI MERCATI INTERNAZIONALI PER 1 MILIARDO DI EURO.

Emessi eurobond per un miliardo di euro in due tranches con tassi di interesse di 1,375% su 5 anni e 2% su 10 anni. Successo dell’Amministrazione Benchaaboun che conferma di avere la fiducia dei mercati.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

TERZA RIUNIONE DEL CONSIGLIO DELLA BANCA CENTRALE. AGGIORNAMENTO DI POLITICA MONETARIA.

TERZA RIUNIONE DEL CONSIGLIO DELLA BANCA CENTRALE. AGGIORNAMENTO DI POLITICA MONETARIA.

Esiti terza riunione trimestrale del Consiglio di Bank Al-Maghrib: prospettata contrazione più marcata dell'economia nel 2020, seguita da un relativo recupero nel 2021

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Marocco: in programma l’apertura di tre nuove zone industriali

Marocco: in programma l’apertura di tre nuove zone industriali

La Millennium Challenge Corporation (Mcc) finanzierà l'apertura di tre zone industriali per un totale di 140 ettari in Marocco, in particolare a Had Soualem, Bouznika e Sahel Lakhyayta.

 

Notizia segnalata da: www.agenzianova.com

MAROCCO. LEGGE DI BILANCIO CORRETTIVA 2020.

MAROCCO. LEGGE DI BILANCIO CORRETTIVA 2020.

Entrata in vigore della legge di bilancio correttiva che recepisce organicamente le misure emergenziali e rimodula la spesa pubblica.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

DISCORSO DEL RE IN OCCASIONE DELLA FESTA DEL TRONO (29 LUGLIO 2020).

DISCORSO DEL RE IN OCCASIONE DELLA FESTA DEL TRONO (29 LUGLIO 2020).

Diffusione del tradizionale discorso del Re alla Nazione: attenzione preminente del Sovrano per la salute dei cittadini. Generalizzazione della copertura sociale, rilancio dell’economia e riforma del settore pubblico le priorità identificate.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Homepage MAROCCO

Il Marocco risulta essere per l’Italia un Paese strategico nella regione mediterranea non soltanto a livello nazionale, ma anche europeo. In ragione della sua stabilità politica e delle favorevoli previsioni di crescita economica, che rappresentano un’eccellenza nell’intera regione (che risulta invece essere caratterizzata da una diffusa instabilità istituzionale), il Marocco, da un punto di vista economico e commerciale, risulta offrire numerose opportunità per le imprese in termini di investimento.

La dinamica di crescita del Marocco è rallentata nel 2019, principalmente a causa della volatilità del settore agricolo. L'inflazione si é assestata allo 0,8% nel 2019, rispetto all'1,8% del 2018. Si prevede una leggera deflazione dello 0,1% per il 2020, legata al possibile calo dei prezzi globali del petrolio e dei prodotti alimentari, di cui il Marocco è importatore netto. Il costo del lavoro è sempre molto contenuto (salario minimo 270 euro mensili). Il tasso di disoccupazione è leggermente diminuito al 9,2%, ma rimane comunque elevato, soprattutto tra i giovani e le donne; per queste ultime il tasso di attività lavorativa raggiunge appena il 21,4%. La crescita del PIL reale continua a rallentare (2,3% nel 2019) per effetto della diminuzione della produzione agricola; la produzione cerealicola 2018-2019 è stata particolarmente scarsa, registrando una riduzione del 50% rispetto all’anno precedente. La produzione non agricola migliora (+3,4% nel 2019 rispetto al 3% nel 2018), grazie ai risultati nei settori dei fosfati, dei prodotti chimici e dei tessili. Molto soddisfacente l’andamento del comparto ittico, dove il Marocco si colloca al primo posto in Africa e al 17^ nella graduatoria mondiale, e quello enologico, dove il Marocco risulta essere il secondo esportatore nel continente africano. L’economia del paese si caratterizza in generale per un ampio grado di apertura agli scambi internazionali.

Il Marocco sta consolidando la sua posizione come porta d’accesso al continente africano: è presente in Africa subsahariana attraverso investimenti diretti in 13 paesi, prevalentemente in Africa Occidentale (Costa d’Avorio, dove risulta essere il primo investitore estero, Mali, Benin e Gabon). Le operazioni commerciali e di investimento nell’ Africa Sub-sahariana sono state certamente favorite dalla presenza diretta delle banche marocchine (BMCE, Banque Centrale Populaire, Attijariwafa Bank) con proprie filiali in ben 10 Paesi dell’area.

Nel rapporto Doing Business 2020, il Paese ha guadagnato la 53ma posizione nella classifica mondiale, con un salto di ben sette posti rispetto all'anno precedente. Il Regno mantiene la terza posizione sia nell'ambito della regione dell'Africa del Nord e del Medio Oriente (MENA), sia tra i Paesi dell'intero continente africano, precedendo Arabia Saudita, Oman, Giordania, Qatar, Tunisia, Kwait ed Egitto e, nella regione dell'Africa sub-sahariana, anche Kenya, Sud Africa, Senegal e Nigeria. Si puo’ considerare quindi complessivamente positivo il business environment ed il livello di apertura dell’economia, sia rispetto all’investimento che al commercio.

Per quanto riguarda gli scambi commeciali con l'Italia, essi hanno registrato negli ultimi anni una continua crescita. Nel periodo gennaio-agosto 2019, l’Italia si è posizionata al quinto posto tra i partner commerciali del Marocco, essendo il quinto fornitore (quota del 5,3%) ed il quinto cliente (quota del 4,2%). Nei primi otto mesi del 2019 le esportazioni sono rimaste pressoché invariate rispetto allo stesso periodo del 2018 con un valore superiore a 1,4 miliardi di euro. Le importazioni invece hanno registrato una crescita del 5,2% con un valore pari a 786 milioni di euro. Il saldo commerciale rimane comunque nettamente in favore dell’Italia (+675 milioni di euro). Nello stesso periodo i principali prodotti esportati dall’Italia verso il Marocco sono stati: prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio (15%), macchinari (9,7%), tessuti (5,9%), autoveicoli (4,5%) e altre macchine di impiego generale (5,7%). Tra le importazioni italiane dal Marocco dominano in modo incontrastato gli autoveicoli (34,2% dell’import), seguiti dai prodotti ittici lavorati e conservati (20,9%), parti e accessori per autoveicoli e loro motori (14,5%) e da articoli di abbigliamento (8,2%).


Perché MAROCCO

Mercato in crescita
Stabilita' politica economica e sociale.
Forte impegno dei governi marocchini volta al raggiungimento di una stabilita' macroeconomica
Apertura al commercio mondiale.
Infrastrutture di livello internazionale
In dettaglio

Dove investire

  • Prodotti dell'agricoltura, pesca e silvicoltura
  • Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi
  • Costruzioni
  • Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)
  • Prodotti delle altre industrie manufatturiere
In dettaglio

Cosa vendere

  • Prodotti dell'agricoltura, pesca e silvicoltura
  • Prodotti della metallurgia
  • Computer e prodotti di elettronica e ottica; apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi
  • Prodotti delle altre industrie manufatturiere
  • Commercio all'ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli
In dettaglio

Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
Nessuna attività promozionale programmata

Tutte le attività promozionali
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché MAROCCO Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in MAROCCO

CONSOLATO GENERALE CASABLANCA (Casablanca)AMBASCIATA RABAT