Rapporto sulle vendite industriali 2015

Rapporto sulle vendite industriali 2015

Un recente studio di StatCan evidenzia un lieve calo delle vendite industriali nel 2015 (per la prima volta dal 2009), imputabile principalmente al forte calo dei prezzi petroliferi.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'italia

01.11.2016 Economia: il Governo pubblica le valutazioni di meta' anno. Annunciate varie misure di supporto.

01.11.2016 Economia: il Governo pubblica le valutazioni di meta' anno. Annunciate varie misure di supporto.

Tra le misure annunciate: maggiori investimenti nelle infrastrutture; costituzione di una Banca per le infrastrutture; accesso facilitato per lavoratori qualificati; attrazione capitali stranieri.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

IL GRUPPO ARISTON THERMO ACQUISISCE LA CANADESE NEW YORK THERMAL INC. (NTI)

IL GRUPPO ARISTON THERMO ACQUISISCE LA CANADESE NEW YORK THERMAL INC. (NTI)

Il gruppo Ariston Thermo, leader su scala mondiale nel settore del comfort termico, ha acquisito la maggioranza della canadese New York Thermal Inc. (NTI).

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'italia

Andamento dell'economia nelle Province canadesi : pubblicati i dati definitivi 2015

Andamento dell'economia nelle Province canadesi : pubblicati i dati definitivi 2015

Pubblicati i dati 2015 sull’economia delle Province canadesi. Dati positivi nelle prime tre in ordine di Pil: Ontario +2,5%; Quebec +1,2%; British Columbia +3,3%.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'italia

ANDAMENTO COMMERCIO ESTERO NEI PRIMI 8 MESI DEL 2016

ANDAMENTO COMMERCIO ESTERO NEI PRIMI 8 MESI DEL 2016

Nei primi otto mesi del 2016 l’Italia si e' confermata ottavo Paese fornitore, con un saldo attivo di oltre 3,6 miliardi di dollari canadesi.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'italia

Il Canada e l'Unione Europea firmano l'accordo di libero scambio CETA.

Il Canada e l'Unione Europea firmano l'accordo di libero scambio CETA.

Il 30 ottobre 2016, in occasione del Summit UE - Canada a Bruxelles, il Canada e l'Unione Europea hanno firmato il "Comprehensive Economic and Trade Agreement" (CETA).

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'italia

Homepage CANADA

Con un Pil reale di 1,572 miliardi di dollari USA (stima FMI 2015), il Canada è un Paese a reddito elevato, con solide basi economiche e finanziarie, ricco di materie prime e con una cospicua base industriale.

Il settore primario contribuisce al Pil per circa il 9%, quello secondario  per il 20%, ed il terziario per circa il 71%.

Il Paese ha sostenuto relativamente bene gli shock finanziari del 2008/2009, e dal 2010 l’economia ha seguito un trend costantemente positivo. Tuttavia l’attuale congiuntura internazionale, caratterizzata dal calo dei prezzi dell’energia e delle materie prime (che contribuiscono per circa il 15% alla formazione del Pil), sta rallentando la crescita, con un impatto sugli investimenti e sul gettito fiscale, rendendo necessario un aggiustamento strutturale nei prossimi tre-cinque anni. Il PIL e’ cresciuto del 2,5% nel 2014 e dell’1,3% (stime) nel 2015; per il 2016 si prevede un + 1,5% , che dovrebbe consolidarsi nel 2017 raggiungendo il 2,1%.

La stabilità del sistema politico ed economico, le condizioni del mercato del lavoro, di costo dei fattori di produzione e di accesso al credito, unitamente all’apprezzamento dei prodotti italiani e alla politica di apertura al commercio internazionale seguita tradizionalmente da tutti i Governi, rendono il Canada un Paese di interesse per le aziende italiane interessate ad accrescere le proprie esportazioni, o ad insediarsi per internazionalizzare la propria presenza produttiva. Il Canada ha siglato il North American Free Trade Agreement (NAFTA) con Stati Uniti e Messico, e ha sottoscritto nel febbraio 2016 il Trans-Pacific Partnership (TPP), attualmente oggetto di discussione in sede parlamentare, che consentira’ un accesso privilegiato verso i mercati asiatici. Ha accordi di libero scambio con numerose economie dell’America del Sud tra cui Colombia, Costa Rica, Panama, Perù e Cile. In Medio Oriente ha un accordo di libero scambio con Israele e la Giordania e in Europa ha sottoscritto un accordo di libero scambio con i Paesi dell’European  Free Trade Association (EFTA).

Il nuovo accordo commerciale tra UE e Canada (CETA - "Comprehensive Economic and Trade Agreement"), firmato il 30.10.2016, rappresenta uno dei piu' ambiziosi accordi commerciali su scala globale. Si stima che determinera' una crescita dell'interscambio bilaterale di beni e servizi del 22,9 %, per circa 26 miliardi di Euro. Oltre all'abolizione pressoche' totale dei dazi doganali, l'accordo prevede misure quali l'apertura degli appalti pubblici alle imprese europee, la protezione di indicazioni geografiche e denominazioni di origine, marchi e brevetti, il mutuo riconoscimento delle qualifiche professionali, la liberalizzazione del commercio nel settore dei servizi.

Di notevole interesse per le imprese potrebbero essere inoltre i programmi di sviluppo infrastrutturale. Il Governo federale con la legge di bilancio presentata in Parlamento nel marzo 2016 ha annunciato un imponente programma di investimenti infrastrutturali, con un budget stimato in 60 miliardi di dollari nel prossimo decennio.

L’interscambio commerciale bilaterale e’ in costante crescita, e nel 2015 l’Italia e’ stata l’ottavo maggiore Paese fornitore ed il tredicesimo mercato di destinazione, con esportazioni verso il Canada per circa 7,3 miliardi di dollari canadesi. La bilancia commerciale tra i due Paesi, con un interscambio di quasi $10 miliardi, si conferma favorevole all'Italia. Le esportazioni italiane hanno riguardato soprattutto macchinari, prodotti chimici, mezzi di trasporto, prodotti alimentari, bevande mentre il Canada esporta verso l’Italia cereali, pasta di legno, macchinari e combustibili minerali.  


Perché CANADA

Perché e’ un mercato in continua crescita
Perché e’ una porta di accesso privilegiato ad altri mercati
Perche'’ il nuovo accordo commerciale UE e Canada (CETA - "Comprehensive Economic and Trade Agreement") fornira' maggiori opportunita' alle imprese.
Perche'’ e’ un mercato ricco di risorse
Perche'’ gode di un clima politico stabile e regolamentazioni chiare e trasparenti
In dettaglio

Dove investire

  • Altri mezzi di trasporto (navi e imbarcazioni, locomotive e materiale rotabile, aeromobili e veicoli spaziali, mezzi militari)
  • Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)
  • Macchinari e apparecchiature
  • Costruzioni
  • Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi
In dettaglio

Cosa vendere

  • Macchinari e apparecchiature
  • Prodotti alimentari
  • Bevande
  • Macchinari e apparecchiature
  • Mobili
In dettaglio

Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
Nessuna attività promozionale programmata

Tutte le attività promozionali
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché CANADA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia