X Chiudi


Forte crescita dell'interscambio bilaterale tra Italia e Croazia nel 2018, superati i 5 miliardi di Euro

Forte crescita dell'interscambio bilaterale tra Italia e Croazia nel 2018, superati i 5 miliardi di Euro

Migliore risultato dell'ultimo decennio e prossimo ai livelli record storici, nonostante il notevole calo demografico in Croazia

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia Zagabria

Pubblicati i bandi di gara per la ricerca di idrocarburi sulle Alpi Dinariche

Pubblicati i bandi di gara per la ricerca di idrocarburi sulle Alpi Dinariche

L'Agenzia per gli idrocarburi (AZU) ha reso ufficiale la pubblicazione del terzo round dei bandi di gara relativi alla ricerca e allo sfruttamento degli idrocarburi sulle Alpi Dinariche.

 

Notizia segnalata da: Ufficio ICE

Previsioni economiche d'inverno della Commissione Europea. Per la Croazia si prevede una crescita del PIL del 2,7% nel 2019

Previsioni economiche d'inverno della Commissione Europea. Per la Croazia si prevede una crescita del PIL del 2,7% nel 2019

Per la Commissione Europea (CE), l'economia croata continuerà a crescere nel 2019 e nel 2020, anche se in misura inferiore rispetto ai tassi degli ultimi anni.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia Zagabria

TURISMO - TRA I PAESI UE CON LA PIÙ GRANDE CRESCITA DI PERNOTTAMENTI

TURISMO - TRA I PAESI UE CON LA PIÙ GRANDE CRESCITA DI PERNOTTAMENTI

In grande crescita i pernottamenti turistici

 

Notizia segnalata da: Ufficio ICE

NEL 2019 PREVISTI NUOVI IMPORTANTI INVESTIMENTI NEL SETTORE SCIENTIFICO

NEL 2019 PREVISTI NUOVI IMPORTANTI INVESTIMENTI NEL SETTORE SCIENTIFICO

Grazie ai fondi europei per il 2019 sono previsti importanti investimenti nel settore della ricerca e dello sviluppo.

 

Notizia segnalata da: Ufficio ICE

1 miliardo di euro dai fondi UE per la Slavonia

1 miliardo di euro dai fondi UE per la Slavonia

L'obiettivo del Governo croato è di promuovere in Slavonia uno sviluppo equilibrato, rispondere alle principali sfide sociali, ridurre la povertà, aumentare lo standard di vita.

 

Notizia segnalata da: Ufficio ICE

Homepage CROAZIA

Nel 2000 l’Italia aveva raggiunto la prima posizione quale primo partner commerciale della Croazia, che ha conservato fino al 2014, per cedere successivamente tale posizione alla Germania, arretrando al secondo posto.

Secondo dati di fonte croata, nel 2018 l'interscambio bilaterale tra Italia e Croazia ha superato quota 5 miliardi di Euro, attestandosi a 5 miliardi e 255 milioni, con un incremento del 11,2% rispetto al 2017. Si tratta del risultato migliore in assoluto dell'ultimo decennio e si e' ormai ritornati, traguardo ancor piu' significativo tenendo conto del notevole calo demografico subito dalla Croazia negli ultimi anni, ai livelli record pre-crisi economico-finanziaria del 2008 (allorche' l'interscambio si attesto' sui 5,4 miliardi). Le esportazioni italiane verso la Croazia sono state pari a 3 miliardi e 130 milioni, mentre le importazioni italiane dalla Croazia sono state pari a 2 miliardi e 124 milioni: in termini percentuali sia il nostro export che il nostro import sono aumentati dell’11% circa ma in valori assoluti ne ha beneficiato ancora una volta l'Italia. Si e' infatti ampliato ulteriormente il saldo commerciale a nostro favore, pari ad 1 miliardo di Euro (+12,1% rispetto al saldo del 2017).

L’Italia è il terzo investitore straniero (dopo Paesi Bassi e Austria), con circa 3,4 miliardi di euro ovvero circa il 10% del totale degli Investimenti Diretti Esteri  confluiti in Croazia nell’arco di tempo tra il 1993 e il 2018. Occorre, tuttavia, considerare che numerose imprese italiane hanno effettuato investimenti in Croazia attraverso triangolazioni finanziarie per cui gli investimenti sono transitati da Paesi terzi (es. Lussemburgo, Austria e Paesi Bassi).

In generale, il settore dell’intermediazione finanziaria (settore bancario ed assicurativo) è stato sinora il più attraente per gli investitori italiani (circa l’80% del totale degli IDE italiani).  Gli investimenti produttivi italiani più importanti in Croazia sono stati rivolti verso la produzione di gas industriali, il settore energetico, il settore tessile, quello calzaturiero, il settore del legno, l’industria meccanica, l’industria elettronica.

 


Perché CROAZIA

Stato Membro dell'UE
Accesso al mercato - Posizione geografica strategica
Manodopera qualificata e a basso costo
Incentivi agli investimenti
Riforme economiche
In dettaglio

Dove investire

  • Costruzioni
  • Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di trattamento dei rifiuti e risanamento
  • Servizi di alloggio e ristorazione
  • Prodotti dell'agricoltura, pesca e silvicoltura
  • Prodotti delle altre industrie manufatturiere
In dettaglio

Cosa vendere

  • Macchinari e apparecchiature
  • Prodotti della metallurgia
  • Prodotti alimentari
  • Articoli di abbigliamento (anche in pelle e in pelliccia)
  • Prodotti chimici
In dettaglio

Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
Nessuna attività promozionale programmata

Tutte le attività promozionali
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché CROAZIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in CROAZIA

CONSOLATO GENERALE FIUMEAMBASCIATA ZAGABRIA