X Chiudi


Nuova Legge sugli investimenti di importanza strategica

Nuova Legge sugli investimenti di importanza strategica

Nuova Legge sui progetti di investimento di importanza strategica

 

Notizia segnalata da: Ufficio ICE

Croazia e Serbia firmano un memorandum per la ricostruzione della linea ferroviaria Zagabria-Belgrado

Croazia e Serbia firmano un memorandum per la ricostruzione della linea ferroviaria Zagabria-Belgrado

Sottoscritto dai Ministri delle infrastrutture e trasporti di Croazia e Serbia, il memorandum punta al rilancio del trasporto ferroviario fra i due Paesi attraverso la ricostruzione e modernizzazione della linea ferroviaria Belgrado-Zagabria.

 

Notizia segnalata da: Ufficio ICE

Connecting Europe Facility (CEF) - Telecom, bandi 2018 per servizi digitali

Connecting Europe Facility (CEF) - Telecom, bandi 2018 per servizi digitali

Il Ministero dell'Economia, Imprenditoria e Artigianato, coordinatore in Croazia del CEF-Telecom, ha pubblicato i primi bandi 2018 della Commissione Europea per il settore telecomunicazioni.

 

Notizia segnalata da: Ufficio ICE

Pubblicati nuovi bandi per proposte progettuali finanziate con fondi UE

Pubblicati nuovi bandi per proposte progettuali finanziate con fondi UE

Il Ministero dell’Economia e quello per lo Sviluppo Regionale e Fondi UE hanno lanciato nuovi bandi del valore complessivo di 36,1 milioni di euro per progetti finanziati con fondi UE.

 

Notizia segnalata da: Ufficio ICE

Fondi Europei, nel 2017 cresce la quota di utilizzo della Croazia

Fondi Europei, nel 2017 cresce la quota di utilizzo della Croazia

Presentati dal Ministro dello Sviluppo Regionale e Fondi UE i risultati sull'utilizzo dei fondi strutturali e di investimento europei (fondi ESI) nel 2017.

 

Notizia segnalata da: Ufficio ICE

Un consorzio cinese per il Ponte di Sabbioncello (Peljesac)

Un consorzio cinese per il Ponte di Sabbioncello (Peljesac)

La societa Hrvatske Ceste (Strade Croate) ha scelto un consorzio cinese per la costruzione del Ponte di Sabbioncello (Peljesac)

 

Notizia segnalata da: Ufficio ICE

Homepage CROAZIA

L’Italia è stato nell’ultimo decennio il primo partner commerciale della Croazia, ma a partire dal primo semestre del 2015 ha perso tale posizione, collocandosi al secondo posto dopo la Germania.

Nel 2016, in base ai dati dell’Istituto di statistica croato, l’interscambio bilaterale  ha superato i 4 miliardi di € (13% del totale dell’interscambio commerciale croato; crescita del 5%). L’Italia rimane tuttora il principale mercato di sbocco dell’export croato (le esportazioni croate verso l'Italia  – pari a 1,69 miliardi di € - sono cresciute del 9,2%), ma resta il secondo fornitore: il valore delle forniture italiane è in aumento (+ 2,3%) e ha raggiunto quasi 2,5 miliardi di € (12,6% dell’import croato). l valore dell’interscambio bilaterale realizzato nel primo trimestre del 2017 è stato pari a 1,12 miliardi di euro (13,1% del totale dell’interscambio commerciale croato; crescita del 13,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno).

L’interscambio bilaterale riguarda prevalentemente filati, tessuti e prodotti tessili, prodotti minerali non metalliferi, ferro e acciaio, abbigliamento, calzature, combustibili, mobili, macchine e attrezzature speciali per determinati comparti industriali e macchine e attrezzature d’impiego generale per le importazioni dall’Italia; legno grezzo o semilavorati in legno, prodotti chimici e materie plastiche, abbigliamento e pellami (a seguito di lavorazioni per conto terzi).

Nel 2016, il saldo degli IDE italiani è stato di circa 1,9 miliardi di euro facendo balzare l’Italia al terzo posto (dopo Paesi Bassi e Austria) nella classifica degli investitori stranieri, con uno stock investito (1993-2016) di circa 3,3 miliardi di euro. Gli investimenti nel 2016 hanno riguardato prevalentemente i servizi finanziari (1,86 miliardi di euro). Disinvestimenti sono stati invece effettuati nel settore delle costruzioni (-14 milioni di euro) e nelle attività professionali, scientifiche e tecniche in particolare nella pubblicità e ricerche di mercato (-11,4 milioni di euro) e nelle attività di studi di architettura e d'ingegneria, collaudi e analisi tecniche 8-10,9 milioni di euro). A livello di stock, i settori ai quali si sono indirizzati i 3,3 miliardi di euro di investimenti italiani sono principalmente quelli dell'intermediazione finanziaria, immobiliare, grande distribuzione, tessile, alberghiero e ristorazione. Nel settore bancario - nella quasi totalità nelle mani di azionisti stranieri - l’Italia ha consistenti partecipazioni nella Zagrebačka Banka (Gruppo Unicredit 100% del capitale) e nella Privredna Banka Zagreb (Gruppo Intesa-San Paolo 76,3% del capitale), le due principali banche del Paese, che complessivamente detengono una quota di mercato di oltre il 43%. Le altre principali società italiane presenti in Croazia sono Veneto Banka nel settore bancario, Assicurazioni Generali nel settore assicurativo; Eni, Saipem, Edison e Sol nel settore energetico; Calzedonia, Benetton/Olimpias e Aquafil in quello tessile; Florian Legno e Calligaris nel legno arredo; Same Deutz Fahr e Gruppo Tang in quello delle macchine agricole; Wam, Isoclima e Bisol nella meccanica; Danieli nel siderurgico, Adriatica nel settore chimico; Ducati Energia nel settore dell’elettronica; Gruppo Policentro e Oviesse nella grande distribuzione.

Dal 2014 il raccordo tra il mondo imprenditoriale italiano in Croazia e le Istituzioni italiane e croate e’ assicurato anche dall'Associazione degli Imprenditori Italiani in Croazia (AIIC,http://www.aiic-utpuh.hr/it ), che ha sostituito il Comitato Consultivo dell'Imprenditoria Italiana in Croazia (CCIIC), attivo nel Paese dal 2004.

 


Perché CROAZIA

Nuovo Stato Membro dell'UE
Accesso al mercato - Posizione geografica strategica
Manodopera qualificata e a basso costo
Riforme economiche
Incentivi agli investimenti
In dettaglio

Dove investire

  • Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)
  • Costruzioni
  • Servizi di alloggio e ristorazione
  • Prodotti dell'agricoltura, pesca e silvicoltura
  • Prodotti delle altre industrie manufatturiere
In dettaglio

Cosa vendere

  • Macchinari e apparecchiature
  • Prodotti della metallurgia
  • Prodotti chimici
  • Prodotti alimentari
  • Articoli di abbigliamento (anche in pelle e in pelliccia)
In dettaglio

Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
Nessuna attività promozionale programmata

Tutte le attività promozionali
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché CROAZIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia