R&S: nuovo regime fiscale nel campo della proprietà intelletuale

R&S: nuovo regime fiscale nel campo della proprietà intelletuale

La modifica della legge sulla proprietà intellettuale ha introdotto il regime IP Box. Possibilità di esoneri fiscali fino all'80% su redditi aziendali derivanti da brevetti, prodotti farmaceutici, diritti d'autore su software e sementi controllate.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

In orbita il primo satellite lussemburghese per operazioni governative e militari.

In orbita il primo satellite lussemburghese per operazioni governative e militari.

Il Lussemburgo, impegnato nello sviluppo della sua strategia spaziale, ha messo in orbita il satellite governativo e militare GovSat-1, progettato per funzionare circa 15 anni: sarà disponibile per utilizzo da parte di altri Paesi NATO e UE.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Standard & Poor's conferma la tripla A per il Lussemburgo

Standard & Poor's conferma la tripla A per il Lussemburgo

L'analisi evidenzia le prospettive favorevoli per l'economia del Granducato, la cui previsione di crescita nel 2018 è superiore al 4%. Accenna tuttavia anche alcuni possibili fattori di rischio, attenuati dal processo di differenziazione produttiva.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Misure in vigore dal 1° gennaio 2018

Misure in vigore dal 1° gennaio 2018

Fra le misure introdotte dalla legge di bilancio 2018 si segnalano il permanere dell’imposta del 10,5% sul plus-valore nelle vendite immobiliari, e l'estensione da 2 a 10 giorni il congedo per paternità.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Riviste al ribasso le stime di crescita

Riviste al ribasso le stime di crescita

Statec, in una nota congiunturale pubblicata il 5/12/2017, stima al 3,5% la crescita del PIL per il 2017, e al 4,5%er il 2018.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Nuove misure di incentivazione per la diffusione del fotovoltaico nel Lussemburgo

Nuove misure di incentivazione per la diffusione del fotovoltaico nel Lussemburgo

Mercoledì 13 settembre 2017, in occasione di una conferenza stampa presentata dal Segretario di Stato all’Economia, Francine Closener e dal Segretario di Stato allo Sviluppo Sostenibile e alle Infrastrutture, Camilla Gira, è stata lanciata una nuo

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Homepage LUSSEMBURGO

Lussemburgo ospita le Istituzioni giurisdizionali dell'UE (Corte di Giustizia, Tribunale di Prima Istanza, Corte dei Conti e Corte d'Appello del neo-costituito Tribunale unificaato dei Brevetti), le Istituzioni finanziarie (BEI, FEI, EMS-Fondo salva-Stati, EFSM-Meccanismo Europeo di Stabilizzazione Finanziaria), alcuni Servizi della Commissione fra i quali EUROSTAT, e il Segretariato del Parlamento Europeo. Nei mesi di aprile, giugno e ottobre si riuniscono a Lussemburgo i Consigli dei Ministri europei.

Dopo l'abolizione del segreto bancario (1^ gennaio 2015), il Granducato di Lussemburgo ha mantenuto il rating AAA, confermato nell'autunno 2017, grazie ad un'attenta politica di contenimento della spesa pubblica e alla stabilità politica e socio-economica che riesce ad assicurare.  Da settembre 2016 contende al Qatar il primo posto nella classifica OCSE per PIL pro-capite a parità di potere d’acquisto. La sostenuta attività economico-finanziaria ha consentito anche dopo il 2008 tassi di crescita superiori alla media europea. Nel 2016 il PIL  è aumentato del 4,2% e si stima nel 2017 un incremento del 3,8%.

Motore dell’economia lussemburghese rimane il settore finanziario, ma il Granducato si sta cautelando dai rischi di un'eccessiva dipendenza con l'adozione di politiche di diversificazione del tessuto produttivo che fanno premio su investimenti in ICT di ultima generazione, logistica, bio-tecnologie, innovazione e ricerca scientifica per sviluppare nuove capacità di nicchia. Attualmente Lussemburgo è la seconda piazza finanziaria a livello globale per attrazione di fondi di investimento. Sono presenti 143 banche internazionali, affiancate da società si assicurazione e da  servizi complementari di consulenza, revisione contabile, assistenza giuridica.  Ambiente cosmopolita e multilingue, il Granducato è riuscito a fare affluire manodopera straniera qualificata e professionisti di alta levatura, cui viene riconosciuto il merito di avere contribuito in modo determinante alla ricchezza del Paese. La popolazione conta 576.000 abitanti, per il 47% stranieri, cui ogni giorno si aggiungono circa 220.000 lavoratori transfrontalieri. .

La componente italiana è molto consistente - la prima immigrazione risale alla fine dell'800 - e in continua espansione per l'affluire di giovani che cercano impiego in vari settori di attività. Gli iscritti all'AIRE sono oltre 30.000. Ad essi si aggiungono circa 20.000 lussemburghesi di origine italiana e numerosi professionisti ed esperti di società internazionali che frequentano regolarmente il Granducato. La presenza italiana, diretta o partecipata, si rileva non solo nel settore finanziario - dove operano 7 istituti bancari, diverse compagnie di assicurazione e società di intermediazione - ma anche nel settore economico. Capofila è la Ferrero International S.A. con sede in Lussemburgo, dove impiega circa 1000 persone e si sta ulteriormente espandendo. Mondo Luxembourg, filiale dell'azienda di Alba specializzata in rivestimenti di caucciù e materiali sportivi, ha allestito la pavimentazione della "Coque", grande centro multifunzionale con impianti sportivi olimpionici. Nuove società italiane stanno operando tramite contractors nel settore costruzioni, come la CAME di Treviso, che ha vinto una commessa per la fornitura di sistemi domotici in 2000 appartamenti di alta gamma.

L’interscambio commerciale con l’Italia, secondo i dati ISTAT, nel 2016 ammontava a circa 1,33 miliardi di euro (860,6 milioni di import; 470,8 milioni di export), con un decremento delle nostre esportazioni  pari a -10,1%. ll nostro Paese è al sesto posto come fornitore, dopo Belgio, Germania, Francia, USA e  Paesi Bassi, ed ha una quota di mercato pari al 2,4%. E' al quinto posto dei paesi clienti, dopo Germania, Francia, Belgio e Paesi Bassi, con una quota pari al 4,1%. I principali comparti merceologici per il nostro export comprendono macchine e apparecchiature, prodotti alimentari, prodotti chimici; il nostro import si concentra su computer e prodotti di elettronica e ottica, macchine e apparecchiature, prodotti alimentari.


Perché LUSSEMBURGO

Posizione strategica
Sede di fondi di investimento
Ricerca, innovazione, applicazione di nuove tecnologie
Infrastrutture
Costruzioni
In dettaglio

Dove investire

  • Trasporto e magazzinaggio
  • Attività finanziarie e assicurative
  • Servizi di informazione e comunicazione
  • Attività professionali, scientifiche e tecniche
  • Attività immobiliari
In dettaglio

Cosa vendere

  • Macchinari e apparecchiature
  • Prodotti alimentari
  • Prodotti chimici
  • Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi
  • Carta e prodotti in carta
In dettaglio

Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
Nessuna attività promozionale programmata

Tutte le attività promozionali
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché LUSSEMBURGO Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in LUSSEMBURGO

AMBASCIATA LUSSEMBURGO