Rapporto MAECI – ENIT GRECIA 2017

Rapporto MAECI – ENIT GRECIA 2017

È stato pubblicato il Rapporto MAECI – ENIT sul turismo per il 2017 relativo alla Grecia.

 

Notizia segnalata da: Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

Homepage GRECIA

Italia e Grecia intrattengono eccellenti relazioni bilaterali, favorite da una antica e profonda amicizia cementata dalla vicinanza geografica e culturale e dalla comune appartenenza all’Unione Europea, alla NATO ed agli altri principali fori regionali ed internazionali.

Con la Repubblica ellenica si condividono interessi strategici (lotta all’immigrazione clandestina, sicurezza energetica) e posizioni sulle principali questioni internazionali (integrazione europea, soluzione della questione cipriota, cooperazione nella regione attraverso il quadro strategico individuato dall’Iniziativa Adriatico-Ionica).

La presenza dell'Italia in Grecia è profondamente radicata e favorita dai sentimenti di amicizia nutrita nei confronti del nostro Paese. La moda, il cibo e l'arte italiana sono presenze diffuse e ben note al pubblico greco, anche in considerazione dell'alto numero di persone che parlano la lingua italiana ed agli studenti greci che da decenni frequentano le Università italiane.

L’interscambio commerciale è favorito in particolare dal rapporto di complementarità tra i rispettivi sistemi produttivi e dalla vicinanza geografica. L'Italia è un partner commerciale di importanza strategica per la Grecia. Sulla base del rapporto ELSTAT del maggio 2016, l’Italia risulta essere il secondo fornitore della Grecia dopo la Germania, mentre sul lato delle importazioni, si classifica al primo posto seguita da Germania e Turchia.

A causa della crisi economica, secondo i dati Istat elaborati dall’osservatorio economico del MISE, negli ultimi quattro anni si è registrato un generale calo del nostro interscambio con la Grecia, seppure si sia mantenuto su valori relativamente costanti e con il saldo commerciale sempre a favore dell’Italia.

Le esportazioni greche dirette al nostro Paese riguardano principalmente prodotti agricoli (olio di oliva, frumento, tabacco), alimentari, metallurgici (acciaio, laminati, alluminio)(tutti in aumento rispetto al 2014), materiali da costruzione (cemento), prodotti petroliferi raffinati e prodotti ittici e silvicoli (in calo). Il grado di penetrazione dei prodotti italiani è di massimo livello. I comparti in cui maggiore è il flusso proveniente dall'Italia sono invece quelli dell'abbigliamento e accessori, dei mobili, dei mezzi di trasporto, delle attrezzature industriali, delle macchine utensili a cui si aggiungono i settori agro-alimentare, dei materiali da costruzione, delle telecomunicazioni, del tessile, dei prodotti chimici e farmaceutici e dei prodotti di largo consumo.

Il radicamento delle imprese italiane sul territorio greco è piuttosto limitato, mentre i rapporti soprattutto di natura commerciale sono ottimi, anche data la prossimità territoriale. L’interesse da parte delle aziende italiane ad investire in Grecia resta presente, anche se la recessione economica ha messo alla dura prova la tendenza virtuosa che aveva visto, a partire dagli anni ’90, un incremento della presenza italiana nel Paese. A livello commerciale, si tratta soprattutto di piccole-medie imprese che gestiscono, tramite rivenditori ed agenti locali, una rete capillare di diffusione di beni di consumo e di prodotti italiani (abbigliamento, mobili, articoli per la casa, prodotti alimentari). Tra le PMI sono presenti anche realtà nel settore dell’alta tecnologia, specialmente nel settore dello Spazio (Planetek Hellas). Inoltre, sono presenti alcuni grandi gruppi (tra i quali FIAT, PIAGGIO, BARILLA, FERRERO, ALITALIA, ITALCEMENTI, ENI, EDISON, ENEL) che hanno creato branch locali o avviato iniziative di cooperazione industriale/investimenti in loco. AUTOGRILL e KIMBO sono attive nella ristorazione lungo le grandi arterie autostradali ed anche nell’aeroporto di Atene. Nel settore delle grandi opere ed infrastrutture sono attive le società GHELLA e SALINI-IMPREGILO. Sono presenti varie società farmaceutiche (CHIESI, ITALFARMACO, MENARINI E ANGELINI, RECORDATI), manifatturiere (PIERALISI) e nel settore della Moda (abbigliamento ed accessori), varie aziende italiane leader a livello mondiale (LUXOTTICA, SAFILO, DIESEL, BENETTON, PRADA, CALZEDONIA) tramite filiali, controllate locali o distributori.


Perché GRECIA

Forza del "brand Italia"
Prossimità geografica e affinità culturale
Integrazione regionale
Riforma dello Stato e apertura del mercato
Maggiore competitvità
In dettaglio

Dove investire

  • Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)
  • Flussi turistici
  • Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di trattamento dei rifiuti e risanamento
  • Servizi di informazione e comunicazione
  • Prodotti alimentari
In dettaglio

Cosa vendere

  • Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)
  • Articoli di abbigliamento (anche in pelle e in pelliccia)
  • Servizi di informazione e comunicazione
  • Flussi turistici
  • Macchinari e apparecchiature
In dettaglio

Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
Nessuna attività promozionale programmata

Tutte le attività promozionali
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché GRECIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia