Rallentamento della crescita economica

Rallentamento della crescita economica

Il Fondo Monetario Internazionale ha rivisto al ribasso la proiezione autunnale di crescita del PIL macedone per il 2017

 

Notizia segnalata da: ICE Agenzia di Skopje

INSO SISTEMI SPA NEL CONSORZIO CHE COSTRUIRÀ IL CENTRO CLINICO DI SKOPJE

INSO SISTEMI SPA NEL CONSORZIO CHE COSTRUIRÀ IL CENTRO CLINICO DI SKOPJE

L’appalto per la costruzione del nuovo Centro clinico Madre Teresa e' stato assegnato al consorzio composto dall’italiana Inso Sistemi SpA e le aziende macedoni Beton e Granit di Skopje.

 

Notizia segnalata da: ICE Agenzia di Skopje

Pubblicato il primo bando per la presentazione delle domande per usufruire dei contributi nell’ambito del secondo Programma IPARD 2014-2020

Pubblicato il primo bando per la presentazione delle domande per usufruire dei contributi nell’ambito del secondo Programma IPARD 2014-2020

L’agenzia nazionale per il sostegno finanziario dello sviluppo rurale e dell’agricoltura ha

 

Notizia segnalata da: ICE Agenzia di Skopje

Cittadinanza macedone per gli investitori esteri

Cittadinanza macedone per gli investitori esteri

Il Governo macedone offre la cittadinanza agli stranieri che investiranno almeno 400.000,00 euro nell'economia macedone e daranno lavoro ad un minimo di 10 persone.

 

Notizia segnalata da: Ufficio ICE Skopje

Homepage EX REPUBBLICA JUGOSLAVA DI MACEDONIA

L’interscambio commerciale Italia – ex Repubblica Jugoslava di Macedonia è in continua crescita negli ultimi 10 anni; in tre anni, nel periodo 2005-2008, il valore dell’interscambio si è raddoppiato raggiungendo 711.6 milioni di dollari. Subito dopo, negli anni 2009 e 2010 lo scambio commerciale Italia – ex Repubblica Jugoslava di Macedonia per la prima volta ha subito una flessione di circa 18% a causa del deterioramento economico globale. Già nell’anno 2011 sono stati registrati i segnali di ripresa, quando il valore dell’interscambio ammontava a 708 milioni di dollari (+26% rispetto al 2010), mentre alla fine del 2014 ha superato il livello del 2008 prima della crisi raggiungendo 756,5 milioni di dollari. Il saldo della bilancia commerciale italiana verso l'ex Repubblica Jugoslava di Macedonia è quasi sempre positivo ad eccezione degli anni 2006 e 2007.

I prodotti italiani godono di ottima immagine nell'ex Repubblica Jugoslava di Macedonia; questo soprattutto riguarda i beni di consumo ad uso personale (prodotti alimentari, abbigliamento, arredamento, elettrodomestici ecc) e meno beni strumentali, dove invece salvo alcuni settori, sono più pregiati i prodotti tedeschi.

La grande distribuzione nell'ex Repubblica Jugoslava di Macedonia è divisa tra pochi brand esteri (VEROPULOS, CARREFOUR, RAMSTORE) e due locali: TINEX e SP Market) con le proprie catene di distribuzione concentrate prevalentemente nella capitale Skopje.

La presenza dei prodotti italiani sui può considerare buona nel comparto dei beni di consumo:

Prodotti alimentari (lattiero-caseari, lavorazioni di carne, dolci, pasta e condimenti, prodotti in conserva, e olio)
Prodotti cosmetici e di igiene personale
Prodotti farmaceutici
Prodotti di pulizia casa
Abbigliamento (presenti marchi italiani di livello medio –basso)
Arredamento
Elettrodomestici

Per migliorare la presenza italiana di prodotti di consumo nel mercato macedone, si suggeriscono azioni promozionali che avranno per obiettivo di aumentare la conoscenza e di informare i consumatori macedoni sullo stile di vita italiano, e sui relativi prodotti come ad esempio: degustazioni, show-room, sfilate di moda, ecc. Esistono ancora ampi spazi per introduzione di prodotti italiani di livello medio in quasi tutti i settori dei beni di consumo.

Per quanto riguarda i beni strumentali, la presenza italiana è concentrata quasi esclusivamente nell’industria alimentare e lavorazioni, ed in particolare: vino, dolci, prodotti e conserve vegetali e prodotti surgelati e gelati. In questo comparto esistono enormi spazi per migliorare la presenza dei prodotti italiani in particolare nell’industria di lavorazione legno e produzione di mobili, industria edile, plastica, metal-meccanica, automotive, ecc.

Storicamente, i settori più appetibili per le imprese italiane nell'ex Repubblica Jugoslava di Macedonia sono quelli tradizionali: metalmeccanico, chimico, costruzioni, automotive, calzaturiero e tessile.


Perché EX REPUBBLICA JUGOSLAVA DI MACEDONIA

Favorevole normativa per gli investimenti
Mano d'opera qualificata a costi competitivi
Accesso libero ai mercati terzi
Un ambiente "business friendly"
Stabilita' macroeconomica
In dettaglio

Dove investire

  • Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)
  • Costruzioni
  • Prodotti dell'agricoltura, pesca e silvicoltura
  • Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi
  • Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di trattamento dei rifiuti e risanamento
In dettaglio

Cosa vendere

  • Macchinari e apparecchiature
  • Prodotti alimentari
  • Articoli di abbigliamento (anche in pelle e in pelliccia)
  • Mobili
  • Prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici
In dettaglio

Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
Nessuna attività promozionale programmata

Tutte le attività promozionali
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché EX REPUBBLICA JUGOSLAVA DI MACEDONIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia