Appuntamento su industria alimentare a Dubai

Appuntamento su industria alimentare a Dubai

Avrà luogo dal 31 ottobre al 2 novembre prossimi a Dubai la quarta edizione di Gulfood Manufacturing, considerato il principale appuntamento fieristico per l'industria alimentare in Medio Oriente.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Dal gruppo CDP finanziamento a Salini per centro commerciale a Dubai

Dal gruppo CDP finanziamento a Salini per centro commerciale a Dubai

E’ pari a 300 milioni di dollari il finanziamento concesso dal gruppo CDP per sostenere le forniture assegnate a Salini Impregilo per la realizzazione del primo lotto del nuovo centro commerciale MeydanOne Mall a Dubai.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Energia, allo studio potenziale geotermico

Energia, allo studio potenziale geotermico

L’Università degli Emirati Arabi Uniti di Al Ain ha realizzato la prima ricerca scientifica sul potenziale geotermico esistente nel Paese.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Siglata intesa per migliore interconnessione idrica tra Abu Dhabi e Dubai

Siglata intesa per migliore interconnessione idrica tra Abu Dhabi e Dubai

Le compagnie dei servizi di Abu Dhabi e di Dubai hanno siglato un memorandum d’intesa per una migliore interconnessione tra le reti idriche dei due emirati e stabilire una riserva idrica strategica negli Emirati Arabi Uniti.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Grazie a SACE, Zagross Marmi esporta il marmo ragusano a Sharjah

Grazie a SACE, Zagross Marmi esporta il marmo ragusano a Sharjah

L’azienda ragusana Zagross Marmi è riuscita a espandere la propria presenza commerciale negli Emirati Arabi Uniti grazie a un intervento di garanzia di SACE.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Acqua, energie e ambiente: appuntamento a Dubai a ottobre

Acqua, energie e ambiente: appuntamento a Dubai a ottobre

Energie rinnovabili e pulite, soluzioni e tecnologie innovative per la gestione delle risorse idriche e l'ambiente: sono questi i temi al centro della 19° edizione della fiera WETEX, che si svolge a Dubai dal 23 al 25 ottobre prossimi.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Homepage EMIRATI ARABI UNITI

Gli EAU sono stati nel 2016 il 17^ mercato di sbocco per le nostre esportazioni, con l’1,3% del totale, rispetto al 15^ posto del 2015 con l’1,5%, con una quota complessiva di mercato di poco inferiore al 3%. Rispetto al 2015, l’Italia ha inoltre perso due posizioni passando dal settimo al nono posto nella lista dei principali esportatori negli EAU, pur confermandosi, dopo Germania e Regno Unito, il terzo partner commerciale UE di questo Paese

Dopo i record del 2015 il 2016 si archivia con una relativa contrazione dell’interscambio tra Italia ed EAU. A deprimere il dato complessivo (6.35 mld. euro) ed il saldo in favore dell’Italia (4.46 mld. euro), è stato l’andamento complessivamente sfavorevole del nostro export (che ha totalizzato 5.4 mld euro, -12.4% rispetto al 2015), non controbilanciato dall’incremento del nostro import dagli EAU (che ha superato i 947 mln. Euro, +11.3% rispetto al 2015).

Che il 2016 sarebbe stato un anno complesso era stato evidente sin dalle prime rilevazioni dell’anno, allorché l’export aveva immediatamente segnato -15%. L’apice della crisi dei prezzi petroliferi, con tutte le conseguenze depressive del caso su spesa pubblica e privata negli EAU, unita al rallentamento dell’economia mondiale, non poteva non riflettersi sull’andamento dell’interscambio globale degli EAU, contrattosi infatti di quasi il 3.5%.

Nel caso specifico del nostro export, tali fattori hanno inciso pesantemente in particolare su tre settori: quello dell’oreficeria, ancora il più importante dell’export italiano, sceso per la prima volta dal 2012 sotto il miliardo di USD (-15% rispetto al 2015), quello dei macchinari di impiego generale (-24%) e quello dei raffinati del petrolio (-66%). In relativo peggioramento anche l’export di mobilio (-8%) e quello di autoveicoli (-15%, dovuto probabilmente anche al numero limitato di nuovi modelli presentati dai marchi di lusso Ferrari e Maserati).

L’analisi dell’andamento dell’interscambio Italia-EAU nell’anno appena trascorso sarebbe tuttavia fortemente incompleta, laddove non prendesse in considerazione anche i dati dei principali concorrenti. Vista in questa prospettiva, la performance del nostro export appare in effetti decisamente meno negativa. Nel 2016, infatti, solo tre (India, Hong Kong e Iran) tra i primi 10 Paesi esportatori negli EAU (ed 8 tra i primi 20) hanno registrato export in crescita:  tra l’1% ed il 4% per India ed Hong Kong, e ben il 34% per il terzo. Per tutti gli altri l’andamento è stato negativo: dal -16.5% della Cina, al  -13% del Regno Unito, dal -7.85% del Giappone, ai -2.4% e -0.26% di USA e Germania (che può peraltro contare sulla contabilizzazione nel proprio export dei diversi vettori Airbus consegnati annualmente ai due colossi dell’aviazione locale Emirates ed Etihad).

Nella valutazione complessiva dell’andamento dell’export italiano negli EAU va altresì considerato, da un lato, che il trend negativo è andato a mitigarsi nell’ultimo trimestre dell’anno (dal -15% iniziale al -12.4% finale), permettendo così al nostro Paese di restare tra i primi 10 partner commerciali degli EAU e, dall’altro, che in uno degli anni più complessi per questa economia, l’Italia ha nondimeno fatto segnare performance convincenti in settori quali le “altre macchine di impiego generale” (+ 49,8%), motori e generatori elettrici (+10,8%), abbigliamento (+4,8%) e cosmetica (+12.5%), a testimonianza della vitalità del “Made in Italy” e della grande considerazione che esso gode tra i consumatori locali. Sono fattori che lasciano ben sperare in una possibile ripresa del nostro export, non appena questa economia avrà pienamente metabolizzato lo “shock petrolifero” del 2015-2016 e la “nuova-normalità” con prezzi del greggio intorno ai 50 USD/barile.  


Perché EMIRATI ARABI UNITI

Prospettive di crescita negli scambi commerciali
Possibilità di accesso delle nostre imprese ai progetti infrastrutturali
Prospettive di maggiore integrazione delle nostre aziende sul mercato emiratino
Possibilità di incremento dei flussi turistici nei due sensi
Prospettive di una maggiore partecipazione italiana al settore finanziario emiratino
In dettaglio

Dove investire

  • Prodotti in metallo, esclusi macchinari e attrezzature
  • Costruzioni
  • Prodotti alimentari
  • Articoli di abbigliamento (anche in pelle e in pelliccia)
  • Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)
In dettaglio

Cosa vendere

  • Prodotti in metallo, esclusi macchinari e attrezzature
  • Prodotti alimentari
  • Articoli di abbigliamento (anche in pelle e in pelliccia)
  • Mobili
  • Servizi di alloggio e ristorazione
In dettaglio

Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
08/10/201712/10/2017Dubai,Agenzia ICEGITEX 2017
23/10/201725/10/2017DubaiAgenzia ICEPartecipazione a WETEX DUBAI 2017
13/11/201716/11/2017Abu DhabiAgenzia ICEPRESENZA ALLA FIERA ADIPEC ABU DHABI 2017
15/11/201718/11/2017DubaiAgenzia ICEPartecipazione collettiva alla fiera VOD VicenzaOro Dubai - novembre 2017
22/11/201723/11/2017PesaroICE-Agenzia, con Confartigianato,MPMI INCOMING A PESARO 2017

Tutte le attività promozionali
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché EMIRATI ARABI UNITI Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia