A maggio a Dubai l'Airport Show 2017

A maggio a Dubai l'Airport Show 2017

Si terrà a Dubai dal 15 al 17 maggio prossimi la 17^ edizione dell'Airport Show, il principale appuntamento fieristico a livello globale dedicato al settore degli aeroporti.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Infrastrutture, nel 2017 stanziati fondi per oltre 1,5 miliardi

Infrastrutture, nel 2017 stanziati fondi per oltre 1,5 miliardi

I ministero emiratino per lo Sviluppo delle infrastrutture ha stanziato per quest'anno una cifra pari a poco più di 1,53 miliardi di euro da destinare a progetti per la realizzazione di nuove infrastrutture nel territorio degli Emirati Arabi Uniti.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Annunciati investimenti miliardari per nuove sottostazioni elettriche

Annunciati investimenti miliardari per nuove sottostazioni elettriche

L'Autorità per l'elettricità e l'acqua di Dubai (DEWA) ha in programma di costruire 97 nuove sottostazioni elettriche da 132/11 Kilovolt (kV) nei prossimi tre anni, per un investimento previsto pari a 2,56 miliardi di euro.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Approvato nuovo piano strategico per le Zone di libero scambio di Dubai

Approvato nuovo piano strategico per le Zone di libero scambio di Dubai

Il Consiglio delle Zone di libero scambio di Dubai ha approvato un nuovo piano strategico destinato a trasformare le zone economiche speciali sotto la propria autorità in destinazioni d'investimento di rilievo internazionale e traino per l'economia.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

A maggio a Dubai l'Airport Show 2017

A maggio a Dubai l'Airport Show 2017

Si terrà a Dubai dal 15 al 17 maggio prossimi la 17^ edizione dell'Airport Show, il principale appuntamento fieristico a livello globale dedicato al settore degli aeroporti.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Verso bando di gara per costruzione progetto Madinat Al Arab

Verso bando di gara per costruzione progetto Madinat Al Arab

Bando di gara in vista per Nakeel, società di Dubai attiva nel ramo delle costruzioni e nota in particolare per il progetto Madinat Al Arab.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Homepage EMIRATI ARABI UNITI

Gli EAU si confermano il principale mercato di sbocco delle esportazioni italiane nell’area MENA. L'Italia si posiziona all’ottavo posto in assoluto tra i paesi fornitori degli EAU e terzo tra i partners europei. 

Nel 2015 l'interscambio Italia-EAU ha registrato un trend molto positivo, durante il quale diversi sono stati i record segnati, a testimonianza degli effetti positivi del basso valore dell’Euro rispetto alla valuta locale, da oltre un ventennio ancorata a tasso fisso al Dollaro USA. Di record si è trattato, infatti, non solo per il nostro export, che ha superato quota 6 mld. Euro (circa 6.19 mld.), ma anche per l’interscambio totale (oltre 7 mld. euro) e per il surplus della bilancia commerciale (oltre 5.3 mld. euro). In particolare, il comparto orafo e della bigiotteria si è confermato quale principale contributo singolo delle nostre esportazioni in questo Paese, pur segnando una contrazione del 11% (con un valore di oltre 1 mld. euro) e superato, in aggregato, dal comparto dei macchinari, vicino agli 1,2 mld. euro. Al  terzo posto i raffinati del petrolio, in crescita del 30% rispetto al 2014. Passando alle importazioni, esse hanno fatto segnare un +35.5% pari ad un valore complessivo di oltre 850 mil. Euro, dovuto essenzialmente al comparto dei prodotti raffinati del petrolio (331 mil. Euro = +316,2). 

I dati dei primi nove mesi del 2016 segnano invece una flessione del 13.9% del nostro export , che ha totalizzato ca. 3,9 mld Euro, con un incremento del 11,1% per il nostro import, pari a 783 mil. Euro. Guardando alle singole voci, si osserva che l'effetto deprimente sul totale dell'interscambio e’ ascrivibile al comparto gioielleria (-16,4%), che conferma  la flessione settoriale registrata nel 2015 ascrivibile probabilmente alla contrazione dei flussi turistici provenienti in particolare da Fed. Russa e Cina, nonché della perdita, almeno temporanea, per i rivenditori EAU di importanti mercati mediorientali o nordafricani, segnati da conflitti o profonde tensioni socio-economiche. A tale flessione si aggiunge quella del comparto dei prodotti petroliferi raffinati (-60,9%), che risentono in maniera netta dell'andamento sfavorevole dei prezzi del greggio e del relativo rallentamento di questa economia. Anche le macchine per impiego generale, altro tradizionale settore di punta, mostrano una flessione del 19,4%. Si afferma la progressione di altri settori di punta del "made in Italy" quali Altre Macchine di impiego generale (+33,9%), Motori, generatori elettrici, ecc.(+18,4%), Mobili (+2,7%) e Apparecchiature per l'illuminazione (+44,6%), a testimonianza della capacita'delle produzioni italiane di raccogliere il consenso degli acquirenti locali, a maggior ragione in una fase di crescente diversificazione economica ed allargamento della base manifatturiera. Sotto il profilo del nostro import, e' invece importante sottolineare come gran parte dell'inatteso incremento sia di fatto riconducibile al comparto "metalli di base preziosi e altri metalli non ferrosi" (+euro 161 milioni +104%). Un dato che lascia ben sperare in una ripresa del nostro export del comparto "gioielleria": i produttori italiani, che operano in questo mercato essenzialmente come contoterzisti per le grandi catene orafe indiane e/o pakistane, sembrerebbero infatti aver aumentato l'acquisto di materia prima in vista di un previsto incremento degli ordinativi.

La presenza imprenditoriale italiana negli Emirati Arabi Uniti è altamente qualificata ed è rappresentata da oltre 600 aziende onshore operanti tra unità con propria filiale e molte altre che operano tramite agenti locali. Il potenziale per le produzioni ed i servizi italiani sul mercato rimane alto potendo comunque beneficiare della presenza nel Paese di un elevato reddito pro-capite e di una ricchezza petrolifera che durerà almeno per i prossimi 100 anni. Di fatto gli Emirati Arabi Uniti rimangono una delle più dinamiche realtà dell’intera regione, con una crescita economica che è stata particolarmente intensa nel periodo compreso fra il 2005 e il 2008, per poi rallentare a partire dalla fine del 2008 - in coincidenza con la fase di recessione della crisi debitoria della holding pubblica Dubai World - ed infine riprendere dal 2013. Tuttavia, la recente stagnazione del mercato petrolifero ed il rallentamento della domanda mondiale, unitamente all’indebolimento delle entrate fiscali e della liquidita’ bancaria, stanno producendo effetti calmieranti sul tasso di crescita del PIL reale del paese. Grandi opportunita' di business potranno essere colte sul percorso verso l'EXPO di Dubai del 2020.


Perché EMIRATI ARABI UNITI

Prospettive di crescita negli scambi commerciali
Possibilità di accesso delle nostre imprese ai progetti infrastrutturali
Prospettive di maggiore integrazione delle nostre aziende sul mercato emiratino
Possibilità di incremento dei flussi turistici nei due sensi
Prospettive di una maggiore partecipazione italiana al settore finanziario emiratino
In dettaglio

Dove investire

  • Prodotti in metallo, esclusi macchinari e attrezzature
  • Costruzioni
  • Prodotti alimentari
  • Articoli di abbigliamento (anche in pelle e in pelliccia)
  • Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)
In dettaglio

Cosa vendere

  • Prodotti in metallo, esclusi macchinari e attrezzature
  • Prodotti alimentari
  • Articoli di abbigliamento (anche in pelle e in pelliccia)
  • Mobili
  • Servizi di alloggio e ristorazione
In dettaglio

Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
Nessuna attività promozionale programmata

Tutte le attività promozionali
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché EMIRATI ARABI UNITI Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia