Interscambio commerciale tra Italia e Tagikistan nel 2016.

Interscambio commerciale tra Italia e Tagikistan nel 2016.

Il flusso commerciale tra Italia e Tagikistan nel 2016, si e' chiuso raggiungendo i 116 milioni di Euro. Bilancia commerciale a nostro sfavore per 28 milioni.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Finanziamenti Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BERS)

Finanziamenti Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BERS)

Finanziamenti Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BERS) per progetti in Tagikistan

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia Tashkent

Homepage TAGIKISTAN

Con una popolazione di 8,48 milioni di persone (FMI, fine 2015), il Tagikistan ha risentito negativamente della crisi in Russia (ove lavorano circa un milione di tagiki), del calo della domanda e dei prezzi di cotone ed alluminio (principali voci del suo export) e delle difficoltà del proprio sistema bancario.

Sul piano politico il Paese appare stabile, anche se non mancano le preoccupazioni per quanto succede alla frontiera meridionale (Afghanistan). Sono in miglioramento le relazioni con l’Uzbekistan, con cui vi sono questioni aperte in particolare per quanto riguarda la gestione delle acque provenienti dal Pamir (il Tagikistan è un Paese upstream, mentre l’Uzbekistan è downstream). Russia e Cina sono i partner economici più importanti (commercio ed investimenti), seguite dal Kazakhistan (meta anch’esso di molti migranti tagiki).

Dal punto di vista delle relazioni bilaterali, anche se la ridotta economia del Paese tende a mantenere l'interscambio su livelli modesti, l'Italia gode di un capitale di stima e di simpatia che potrebbe permettere alle nostre relazioni economico-commerciali di svilupparsi in diversi settori: sfruttamento idroelettrico, valorizzazione della produzione di alluminio, miglioramento della produzione tessile, meccanizzazione agricola, lavorazione delle pietre dure e dei minerali non ferrosi.  In Tagikistan, opera la Carrera S.p.A., attiva dal 1992 a Khodjand, dove l’utilizzo di cotone tagiko consente la produzione di manufatti tessili destinati all'esportazione. Salini Impregilo si è aggiudicata i lavori di costruzione della Diga di Rogun (un’imponente opera volta a sviluppare il potenziale di produzione di energia idroelettrica, che verrebbe esportata anche in Afghanistan e Pakistan). Il progetto ha un valore complessivo di circa 3,9 miliardi di dollari.  I lavori sono in corso.


Perché TAGIKISTAN

L'Italia gode in Tagikistan di stima e simpatia.
Il Governo di Dushanbe auspica un ampliamento delle relazioni economiche bilaterali.
I finanziamenti internazionali di Bers, BM e UE potrebbe interessare anche le imprese nazionali.
Altri settori suscettibili di interesse da parte delle imprese nazionali.
Possibili progetti di investimento nel medio periodo.
In dettaglio

Dove investire

  • Prodotti della metallurgia
  • Prodotti tessili
  • Trasporto e magazzinaggio
  • Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)
  • Computer e prodotti di elettronica e ottica; apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi
In dettaglio

Cosa vendere

  • Macchinari e apparecchiature
  • Prodotti della metallurgia
  • Prodotti tessili
  • Prodotti alimentari
In dettaglio

Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
Nessuna attività promozionale programmata

Tutte le attività promozionali
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché TAGIKISTAN Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia