LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO DELL'ENERGIA ELETTRICA

LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO DELL'ENERGIA ELETTRICA

La Thailandia si prepara a liberalizzare il mercato della produzione elettrica. I dettagli del programma di deregolamentazione saranno fissati nel Nuovo Piano Nazionale di Sviluppo Energetico (PDP) che verra' lanciato il 31 marzo p.v.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Approvazione del nuovo piano di sviluppo per il settore robotica

Approvazione del nuovo piano di sviluppo per il settore robotica

Nuovo piano di sviluppo per il settore robotica: focus sugli incentivi offerti alle imprese di settore.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

MERCATO DELL’ENERGIA. OPPORTUNITA’ PER LE NOSTRE AZIENDE DI SETTORE

MERCATO DELL’ENERGIA. OPPORTUNITA’ PER LE NOSTRE AZIENDE DI SETTORE

Il mercato energetico thailandese sta vivendo una fase di crescita nello sviluppo delle fonti di approvvigionamento tradizionale e rinnovabile. I piani governativi di sviluppo offrono opportunità interessanti, anche attraverso politiche di incentivi

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Creazione dell'Eastern Economic Corridor e nuove opportunità per le aziende straniere

Creazione dell'Eastern Economic Corridor e nuove opportunità per le aziende straniere

Con la creazione dell'Eastern Economic Corridor nascono opportunità per le imprese straniere, che potranno aderire al nuovo programma di incentivi fiscali e amministrativi.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Aggiornamento economico-finanziario e progetti infrastrutturali 2016

Aggiornamento economico-finanziario e progetti infrastrutturali 2016

Gli ultimi dati sulla crescita del PIL sono molto piu' positivi di quanto atteso: +2,9% nel 2015. Aumento di turisti e spesa pubblica per infrastrutture. Quest'ultima - oltre 40 miliardi di Euro nel 2016 - giochera' un ruolo fondamentale.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia a Bangkok

Prospettive economico-finanziarie per il 2015

Prospettive economico-finanziarie per il 2015

Sotto il profilo economico-finanziario la Thailandia vede per il 2015 un quadro generalmente positivo. Programmi governativi di spesa pubblica e riforma fiscale in termini di rilancio della crescita.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Homepage THAILANDIA

L'ultima visita ad alto livello bilaterale è stata quella effettuata dal Ministro degli Esteri thailandese Don Pramudwinai in Italia a marzo 2018. Questa visita ha seguito la missione in Asia sud-orientale del Ministro degli Esteri Angelino Alfano, il quale aveva fatto tappa a Bangkok nel febbraio 2018. Entrambe le visite sono state occasioni per rilanciare i rapporti bilaterali ed avvicinare le due comunità imprenditoriali nella cornice del 150mo anniversario delle relazioni diplomatiche tra Italia e Thailandia.

Dal 2015 si tiene annualmente il Business Forum Italia-Thailandia, che riunisce a livello 'top management' 40 grandi Gruppi dei due Paesi (con fatturato complessivo di oltre 500 miliardi di USD annui) operanti in diversi settori, con l’obiettivo di favorire le relazioni economiche, creare opportunità di business e aprire il terreno anche per le PMI dei rispettivi Paesi.

Sotto il profilo economico-commerciale, il potenziale inespresso dei rapporti bilaterali è dimostrato dall’andamento dall’interscambio, assestatosi sui 3,713 miliardi di USD, in crescita del 8.08% rispetto al 2016, e con un saldo positivo a nostro favore di 416,29 milioni di USD (dati delle Dogane thailandesi). L’Italia rimane tuttavia solo al 26mo posto tra i fornitori della Thailandia, con esportazioni pari a 2,064 miliardi di USD, e al 26mo posto tra gli importatori, con 1,648 miliardi di USD in prodotti provenienti dal Paese asiatico. Si esportano soprattutto macchinari, prodotti chimici e, in misura crescente, beni di consumo, grazie a un’espansione della classe media urbana che offre prospettive interessanti al Made in Italy. Tra questi vini e agroalimentare trovano ottimi spazi, ma sono in parte frenati da alti dazi e divieti all'importazione, lasciando così maggiori opportunità ad arredamento, design e moda. Di particolare interesse sono i settori ad alto contenuto tecnologico come infrastrutture, trasporti (soprattutto ferrovie), energie alternative, biotecnologie, macchine utensili, packaging, automotive, industria agroalimentare ‘post harvest’.


Perché THAILANDIA

Caratteristiche generali molto favorevoli
Opportunità per l'esportazione dall'Italia di beni di consumo
Opportunità per l'esportazione dall'Italia di beni di investimento
Forniture di componentistica italiana nel settore automotive
Opportunità di joint ventures con imprese locali altamente tecnologiche nei settori infrastrutture, industria, agricoltura, turismo, energia
In dettaglio

Dove investire

  • Costruzioni
  • Altri mezzi di trasporto (navi e imbarcazioni, locomotive e materiale rotabile, aeromobili e veicoli spaziali, mezzi militari)
  • Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi
  • Articoli in gomma e materie plastiche
  • Flussi turistici
In dettaglio

Cosa vendere

  • Macchinari e apparecchiature
  • Prodotti chimici
  • Prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici
  • Altri mezzi di trasporto (navi e imbarcazioni, locomotive e materiale rotabile, aeromobili e veicoli spaziali, mezzi militari)
  • Mobili
In dettaglio

Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
Nessuna attività promozionale programmata

Tutte le attività promozionali
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché THAILANDIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in THAILANDIA

AMBASCIATA BANGKOK