X Chiudi


Settore delle costruzioni atteso in forte crescita

Settore delle costruzioni atteso in forte crescita

Gli investimenti nel settore delle costruzioni dovrebbero raggiungere nel corso del 2019 un valore pari a poco più di 66 miliardi di dollari, un dato in crescita del 19,9% rispetto all’anno precedente.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Lanciata nuova fase del piano per energie rinnovabili

Lanciata nuova fase del piano per energie rinnovabili

Ha come obiettivo aumentare la generazione elettrica realizzando nuovi impianti fotovoltaici per una capacità complessiva pari a 1,5 gigawatt la seconda fase del piano nazionale saudita per le energie rinnovabili.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Assegnati a Saipem due contratti per sviluppo campi petroliferi offshore

Assegnati a Saipem due contratti per sviluppo campi petroliferi offshore

Saipem si è aggiudicata dalla compagnia petrolifera SaudiAramco due contratti per lo sviluppo dei campi offshore a Berri e Marjan, situati nel Golfo Persico, che sono tra i più importanti della regione.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Gara per costruire impianto di trattamento delle acque reflue

Gara per costruire impianto di trattamento delle acque reflue

La Compagnia idrica ed elettrica saudita (WEC) ha pubblicato una richiesta di manifestazioni d'interesse per realizzare un impianto di trattamento delle acque reflue nei pressi della città di Ta'if, provincia della Mecca.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Progetti idrici e rinnovabili a gara nel corso del 2019

Progetti idrici e rinnovabili a gara nel corso del 2019

Il governo di Riyadh si propone di mettere a gara nel corso del 2019 almeno sei progetti idrici relativi alla costruzione di impianti di desalinizzazione o trattamento delle acque reflue.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Commercio al dettaglio atteso in netta crescita

Commercio al dettaglio atteso in netta crescita

Il settore del commercio al dettaglio in Arabia Saudita è atteso in decisa crescita nei prossimi cinque anni, con una previsione del 12,3% in media all’anno entro il 2023.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Homepage ARABIA SAUDITA

L'Italia ha registrato un andamento positivo dell'interscambio commerciale, sia nel 2017 (+9,0%) che nel primo semestre 2018 (+4,3%). Si tratta di uno scenario di luci e ombre, nel quale l'Italia mantiene il proprio posizionamento di mercato quale Paese fornitore del Regno, nonostante una congiuntura economica non favorevole, in cui sconta un duplice effetto negativo:
1. le esportazioni italiane risentono dell'andamento macroeconomico saudita, in frenata nell'ultimo biennio, e registrano pertanto una contrazione: da 2 miliardi nel primo semestre 2017 scendono a 1,5 miliardi (-24%). I minori introiti petroliferi del biennio biennio 2015-2016 hanno avuto un impatto pesante sul PIL e sulle finanze pubbliche. La ridotta capacità di spesa  pubblica - vero traino dell'economia nazionale - ha portato alla chiusura dei rubinetti pubblici e al rallentamento o cancellazione di numerosi progetti. Da qui, la minore richiesta di importazioni saudite dall'estero (diminuite complessivamente del -20% nel 2016 e di un ulteriore -4% nel 2017).

2. le importazioni italiane aumentano del +38%: da 1,8 miliardi nel primo semestre 2017 sono salite a 2,4 miliardi. Il 90% di questa espansione è riconducibile alla voce idrocarburi che rappresentano per l'Italia l'85% del totale importato. Si tratta perciò di un rincaro della nostra bolletta energetica che dipende dal prezzo al barile, in rialzo nel 2018. In termini di quantità, la variazione si limita al +19%, mentre in termini finanziari la variazione balza al +41%. La sola voce importazione idrocarburi, che valeva 1,5 miliardi nel primo semestre 2017, è arrivata ai 2,1 miliardi in questo primo semestre. All'interno di questa macrovoce, il 72% è costituito da greggio, mentre il restante 28% da derivati del petrolio, in graduale crescita negli anni, in linea con i programmi governativi di espansione della filiera petrolchimica. Di conseguenza, il saldo commerciale ha subito un'inversione di tendenza, diventando negativo per l'Italia (-868 milioni di Euro), analogamente a quanto accaduto nel periodo 2010-2013, quando il prezzo al barile ha raggiunto i massimi storici.

Le statistiche ufficiali saudite mettono in evidenza che l'Italia ha migliorato nel tempo il proprio posizionamento di mercato quale paese fornitore del Regno nell'ultimo triennio. La nostra quota di mercato è salita dal 3,0% nel 2015 al 3,3% nel 2016 fino al 3,4% nel 2017. Nel 2017 l'Italia è stata il nono paese fornitore, venendo dopo Cina, Stati Uniti, EAU, Germania, Francia, Giappone, India, Corea del Sud, e terzo in ambito UE (dopo Germania e Francia). Come mercato di destinazione delle merci saudite, nel 2017 l'Italia è risultata sedicesimo Paese al mondo (i primi cinque sono Giappone, Cina, Corea del Sud, India e Stati Uniti) e quarto in ambito Paese UE (dopo Olanda, Belgio e Spagna), con una quota di mercato del 2%, mantenutasi stabile nel triennio 2015-2017.

Anche i primi nove mesi del 2018 hanno visto un andamento positivo dell'interscambio commerciale, cresciuto del +8% rispetto al medesimo periodo 2017, raggiungendo a fine settembre i 6 miliardi di Euro. Il potenziale è di 8 miliardi a chiusura d'anno, posizionando l'Arabia Saudita quale primo partner commerciale dell'area MENA, al pari dell'Algeria. Tuttavia, il rincaro del petrolio ha determinato un disavanzo commerciale per l'Italia, rispetto ai tradizionali surplus in costanza di condizioni di mercato per noi più favorevoli (-1,4 miliardi di Euro a fine settembre 2018, vs. 170 milioni di surplus nel medesimo periodo 2017). In prospettiva, il calmieramento dei prezzi stimato nel 2019 dovrebbe auspicabilmente favorire un nuovo riequilibrarsi della bilancia commerciale bilaterale.
 


Perché ARABIA SAUDITA

Saudi Vision 2030: nuova strategia di sviluppo del Regno
Posizione geografica strategica ed eccellenti infrastrutture di base
Business environment in progressivo miglioramento
Ridotta tassazione sul reddito personale e d'impresa
Piano di privatizzazioni da 300 miliardi di Euro
In dettaglio

Dove investire

  • Articoli in gomma e materie plastiche
  • Costruzioni
  • Prodotti delle miniere e delle cave
  • Amministrazione pubblica e difesa; assicurazione sociale obbligatoria
  • Flussi turistici
In dettaglio

Cosa vendere

  • Macchinari e apparecchiature
  • Computer e prodotti di elettronica e ottica; apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi
  • Mobili
  • Prodotti dell'agricoltura, pesca e silvicoltura
  • Costruzioni
In dettaglio

Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
10/03/201913/03/2019JeddahICE RiadThe Big 5 Saudi

Tutte le attività promozionali
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché ARABIA SAUDITA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in ARABIA SAUDITA

CONSOLATO GENERALE GEDDAAMBASCIATA RIAD