Estesi termini per gara su rinnovabili

Estesi termini per gara su rinnovabili

Sono stati prolungati sino al 1° luglio i termini per la fase di consultazione pubblica della gara per la fornitura di 1GW di energia rinnovabile.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Fissati nuovi obiettivi per investimenti in infrastrutture

Fissati nuovi obiettivi per investimenti in infrastrutture

Gli investimenti in infrastrutture dovranno raggiungere in Argentina sei punti del Prodotto interno lordo: lo ha detto il ministro degli Interni, Rogelio Frigerio, al 14° “Foro de Liderazgo de Infraestructura Latinoamericana”.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Acqua, programma nazionale per infrastrutture

Acqua, programma nazionale per infrastrutture

Il governo di Buenos Aires ha dato il via al Plan Nacional del Agua, che prevede investimenti per 40 miliardi di dollari e creerà, stando alle aspettative, mezzo milione di posti di lavoro.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

YPF cercherà soci per oltre 30 giacimenti secondari di petrolio e gas

YPF cercherà soci per oltre 30 giacimenti secondari di petrolio e gas

YPF, la principale azienda petrolifera argentina (che produce circa il 36% dell'offerta nazionale di idrocarburi), ha predisposto un piano destinato a potenziali soci in oltre 30 giacimenti in tutto il Paese.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Ritorno di SACE in Argentina

Ritorno di SACE in Argentina

SACE ha annunciato la prossima attivazione di una linea di credito da 600 milioni di euro per finanziare operazioni di investimento o commerciali con particolare attenzione verso le PMI.

 

Notizia segnalata da: Ambasciata d'Italia

Anche YPF costruirà un parco eolico

Anche YPF costruirà un parco eolico

Controllata al 95% dalla statale YPF (Yacimientos Petrolíferos Fiscales), la società YPF Energía Eléctrica SA costruirà un parco eolico di 100 Mw nel giacimento Mantiales Bher, nella provincia di Chubut.

 

Notizia segnalata da: Internationalia www.internationalia.org

Homepage ARGENTINA

L’interscambio italo-argentino per il 2015 mostra un calo dell’export argentino verso l’Italia (854,6 milioni di Euro  nel 2015 contro gli 882,5 milioni del 2014) ed un leggero aumento nostre esportazioni passate da 1.032,58 milioni nel 2014 a 1.065,17 milioni di Euro lo scorso anno. Il volume complessivo dell’interscambio è rimasto pertanto sostanzialmente stabile, con un saldo positivo per il nostro Paese di 210,57 milioni di Euro rispetto ai 150 milioni del 2014. Quanto ai settori merceologici l´Italia ha esportato principalmente macchine, apparecchi e materiale elettrico, prodotti chimici ed affini, metalli comuni e materiali da trasporto, mentre ha importato dall´Argentina soprattutto prodotti di origine animale ed alimentari.

Al di lá di movimenti congiunturali, da qualche anno a questa parte, i maggiori partner commerciali dell'Argentina, sia come paesi clienti (esportazioni) che come paesi fornitori (importazioni), sono stati Brasile, Cina e Stati Uniti che “pesano” complessivamente (dati 2014) per il 33% circa delle esportazioni e per il 52 % delle importazioni del paese, con il  Brasile intorno al 20% per le merci in entrambe le direzioni.

L´Italia si posiziona nei primi 10 fornitori dell´Argentina  (nel 2014 eravamo il 7º). Deteniamo una quota delle importazioni generali del Paese del 2,5% nell´anno in esame (una percentuale stabile ormai da molti anni). Per converso, siamo “solo” il 18ª paese di sbocco del “hecho en Argentina” con l´1,5% del totale.  Dentro questa limitata quota, il “Made in Italy” ha prestazioni di leader del mercato in molti settori, non a caso quasi tutti del settore della meccanica. Ricordiamo:

> il 46%  delle “Macchine per imballaggio” (75 mil di USD);

> il 29%  delle “Macchine per l´industria alimentare” (25 mil di USD);

> il 71 % delle “Macchine per pelli e cuoio” (10 mil di USD);

> il 50 %  delle “Macchine per il marmo e la ceramica”, pur se con valori piccoli (10 mil di USD).

Nel settore alimentare, la percentuale italiana delle importazioni nel paese é meno della metá della media (1% contro il 2,5), anche se va ricordato che per la pasta e l´olio d´oliva deteniamo oltre il 55% di quota, anche se su valori totali bassi (1,6 mln di USD).

 

 


Perché ARGENTINA

Reperibilitá materie prime
Popolazione che supera i 40 milioni di abitanti
Necessitá di sviluppare le infrastrutture
Disponibilitá di una diversificata industria locale
Mercato regionale
In dettaglio

Dove investire

  • Prodotti alimentari
  • Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)
  • Prodotti della metallurgia
  • Prodotti delle miniere e delle cave
  • Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi
In dettaglio

Cosa vendere

  • Macchinari e apparecchiature
  • Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi
  • Apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche
  • Altri mezzi di trasporto (navi e imbarcazioni, locomotive e materiale rotabile, aeromobili e veicoli spaziali, mezzi militari)
  • Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di trattamento dei rifiuti e risanamento
In dettaglio

Opportunità d'affari

Logo Extender

Prossime attività promozionali

Inizio EventoFine EventoLuogo Ente promotoreAttività promozionale
29/08/201604/09/2016Buenos AiresAmbasciata d'Italia, Istituto Italiano di Cultura Buenos Aires, ICE, ENITSettimana della cucina italiana
17/10/201623/10/2016Buenos AiresRete consolare italiana e Istituto Italiano di Cultura - Buenos AiresXVI Settimana della lingua italiana nel mondo

Tutte le attività promozionali
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché ARGENTINA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia