X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

20/03/2017 - PROGETTI D’INVESTIMENTO NEL SETTORE AUTOMOTIVE

PROGETTI D’INVESTIMENTO NEL SETTORE AUTOMOTIVE

BUDAPEST 20/3/2017 - Secondo quanto annunciato l’anno scorso dall’Amministratore Delegato della statunitense Tesla, nel 2017 sarà scelto il paese europeo che ospiterà la nuova fabbrica di batterie per macchine elettriche. L’investimento dal valore di ca. 5 miliardi di euro potrebbe creare 17 mila posti di lavoro. La Lituania e la Svezia hanno già mostrato interesse per ospitare l’investimento. Il Ministero degli Affari Esteri e del Commercio Estero ungherese non ha confermato di essere in trattative con l’azienda automobilistica. Hanno sottolineato comunque i vantaggi che il Paese potrebbe offrire a un investitore come Tesla e il fatto che l’Ungheria ha già numerose referenze di investimenti nel campo dell’elettromobilità e della R&S di automobili autonomi:

la Samsung ha in programma di costruire una fabbrica di batterie per macchine elettriche a Göd;
la cinese BYD, produttore di autobus elettrici, sta progettando uno stabilimento di produzione a Komárom;
le tedesche ThyssenKrupp e Bosch hanno stabilito i loro centri di ricerca in Ungheria per progetti relativi ai veicoli autonomi;

Il Piano Jedlik Ányos del Governo ungherese mira alla creazione di una base infrastrutturale dell’elettromobilità; sarà costruita una pista test per automobili autonomi a Zalaegerszeg, la cui pietra di fondazione sarà posata a maggio. La gara d’appalto per i lavori di preparazione della pista è stata appena pubblicata. Il circuito, del valore di ca. 130 milioni di euro, verrà completato nel 2018. Sarà sostenuto inoltre l’acquisto di veicoli elettrici.

***

L’Ungheria, accanto alla Romania e alla Slovacchia, è uno dei possibili candidati per ospitare la nuova fabbrica di motori del giapponese Mitsubishi, membro del gruppo Nissan. Il produttore di automobili è in trattative con i funzionari dei tre paesi sui possibili detrazioni fiscali e sostegni statali per il progetto di 200 milioni di euro.

Fonte: portfolio.hu; napi.hu, magyaridok.hu

Notizia segnalata da
ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane