X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

WTO, accordi regionali e aliquote tariffarie (TANZANIA)

Anno di accesso al WTO1995
Accordi regionali notificati al WTO (numero)4
Aliquota tariffaria per i prodotti agricoli (Anno)2020
Aliquota tariffaria per i prodotti agricoli (Aliquota %)5
Aliquota tariffaria per i prodotti non agricoli (Anno)2020
Aliquota tariffaria per i prodotti non agricoli (Aliquota %)5
Fonte: World Trade Organization - Trade Profiles 2022
Note: La Tanzania č un membro fondatore dell'OMC, avendo firmato l'atto finale dell'Uruguay Round e l'accordo di Marrakesh il 15 aprile 1994. La Tanzania concede almeno il trattamento NPF a tutti i suoi partner commerciali. Come con altri membri dell'OMC, la Tanzania ha adottato integralmente i risultati dell'Uruguay Round. In quanto paese meno sviluppato, la Tanzania beneficia del trattamento speciale e differenziato concesso ai paesi in via di sviluppo sotto forma di esenzioni o di ritardata attuazione di determinate disposizioni.

Osservazioni WTO

Visitare il link per i dati sulla Tanzania aggiornati al 2021.

https://www.wto.org/english/res_e/statis_e/daily_update_e/trade_profiles/TZ_e.pdf

 

Ultimo aggiornamento: 28/12/2022

Barriere tariffarie e non tariffarie

WTO, accordi regionali e aliquote tariffarie (TANZANIA)

AnnoAccordo
2000East African Community (EAC)
La Tanzania č entrata a far parte della rinnovata East African Community l'11 giugno 2000. Prevede una tariffa doganale comune e la rimozione delle barriere tariffarie interne tra i sette paesi membri (Burundi, Kenya, Uganda, Ruanda, Tanzania, sud Sudan e Congo).
2000Southern African Development Community (SADC)
Copertura: beni e servizi
1993Common Market for Eastern and Southern Africa (COMESA)
Copertura: beni
1989Global System of Trade Preferences among Developing Countries (GSTP)
Copertura: beni