X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Quadro macroeconomico (TANZANIA)

 

Lo stato dell’economia tanzana al novembre 2022.

La Bank of Tanzania (BOT) ha pubblicato la sua revisione economica mensile – novembre 2022, indicando quanto segue.

Inflazione

L'inflazione ha continuato ad aumentare nella maggior parte dei partner commerciali della Tanzania e in tutto il mondo, guidato da carenze alimentari sostenute e superiori costi di input a causa dell'impennata dei prezzi dell'energia. A causa di ciò, l'inflazione ha continuato a tendere al rialzo, raggiungendo il 4,9% nell'ottobre 2022, dal 4,8% e dal 4% del precedente mese e periodo corrispondente nel 2021, rispettivamente.

Inflazione alimentare (cibi e bevande analcoliche), è aumentato al 9,1% nell'ottobre 2022 dall'8,3% registrato nel mese precedente e 3,9% nell'ottobre 2021. Gran parte dell'aumento è derivato dai prezzi della farina di mais, riso, fagioli, secchi sardine, soia e manioca. In linea di massima, i prezzi di tutti le principali colture alimentari sono aumentate, principalmente a causa della maggiore domanda dai paesi vicini.

Inflazione del sottogruppo di energia, combustibili e utilities è aumentato all'8,7% nell'ottobre 2022, dal 7,9% nel mese precedente, supportato da an aumento dei prezzi del gas da cucina e della legna da ardere.

Inflazione di base, il cui indice rappresenta la più grande quota dell'indice dei prezzi al consumo (CPI), rallentato in ribasso dopo una recente tendenza al rialzo. Nell'ottobre 2022, era del 3%, inferiore al 3,3% e al 4,5%.  percentuale registrata nel mese precedente e periodo corrispondente nel 2021, rispettivamente. L'inflazione dovrebbe rimanere elevata nel prossimo futuro a causa della pressione dei prezzi alimentari in seguito condizione di tempo asciutto nella regione, insieme a prezzi elevati delle importazioni, in particolare i prezzi dell'energia a causa del previsto taglio della produzione di petrolio da parte dell'OPEC.

Debito estero

Il debito estero, composto da pubblico e settore privato, ha registrato un aumento mensile di USD 140,8 milioni a USD 27.482,2 milioni alla fine del ottobre 2022. Tale risultato è stato attribuito al deprezzamento del dollaro USA rispetto ad altri valute in cui è denominato il debito. Gli esborsi sono stati pari a USD 53,6 milioni, di di cui 53,5 milioni di dollari erano a favore del governo centrale.

Debito interno

Alla fine di ottobre 2022, l'importo di il debito interno era di 26.600,2 miliardi di TZS, an aumento di TZS 1.057,4 miliardi rispetto all'importo registrato nel mese precedente. L'incremento è attribuito al maggior utilizzo dello scoperto conto corrente da parte dello Stato.

Esportazioni

Le esportazioni di beni e servizi ammontavano a USD 11.831,2 milioni durante l'anno fino a ottobre 2022, rispetto a 9.608,9 milioni di dollari nello stesso periodo in 2021, trainato in gran parte da beni non tradizionali e entrate di servizi che rappresentavano il 51,4%.e il 39% delle esportazioni totali, rispettivamente. La crescita delle esportazioni di beni non tradizionali è stata ampiamente grazie al miglioramento dell'andamento delle esportazioni di tessili, siderurgici, diamanti, prodotti ittici e fertilizzanti. Le esportazioni di diamanti sono aumentate significativamente a 58,6 milioni di USD da 3,8 USD milioni registrati nel corrispondente periodo in 2021, spiegato dalla ripresa della produzione a Williamson Mines. Nel frattempo, le esportazioni di oro, che rappresentava il 39% delle esportazioni di merci è leggermente sceso a 2.817,7 milioni di USD, da USD 2.842,3 milioni dell'anno precedente associati a diminuzione dei prezzi del mercato mondiale.

Importazioni

Le importazioni di beni e servizi sono state valutate in USD 16.196 milioni nell'anno conclusosi a ottobre 2022 rispetto a USD 10.763,9 milioni dell'anno fino a ottobre 2021. L'aumento deriva in gran parte dall'aumento delle importazioni dei prodotti petroliferi, macchinari, ferro e acciaio e articoli in plastica. L’aumento, in gran parte causato da interruzioni della catena di fornitura associate alla guerra in corso in Ucraina. Importazioni di prodotti petroliferi che rappresentavano circa 23% della fattura totale delle importazioni, è cresciuto del 90,8 % pari a 3.228,7 milioni di dollari.

Lo Scellino tanzano

Lo scellino è rimasto stabile rispetto alle principali valute commerciali globali, scambiando in media TZS 2.319,69 rispetto a TZS 2.318,07 del precedente mese.

Ultimo aggiornamento: 27/12/2022
/*WEB ANALYTICS ITALIA*/ /*GOOGLE ANALYTICS*/