Dove investire


Servizi di informazione e comunicazione

Nell'ambito della gestione e del risparmio energetico, importanti margini di cooperazione tra Italia e Giappone possono essere garantiti dalle tecnologie legate alle reti intelligenti. Il nostro Paese e' divenuto in pochi anni leader mondiale nello sviluppo delle electrical smart grids, ossia di canali non piu' destinati in via esclusiva alla trasmissione e alla distribuzione dell'energia elettrica dalle grandi centrali ai clienti finali, ma di vere e proprie reti in grado di fare interagire produttori e consumatori, di determinare in anticipo le richieste di consumo e di adattare con flessibilita' la produzione e la fruizione di energia. La gestione dei flussi bidirezionali, presupponendo un controllo non piu' centralizzato ma distribuito sul territorio, coinvolge quindi non solo l'energia prodotta dalle grandi centrali, ma anche quella generata in media e bassa tensione proveniente da fonti rinnovabili.

Le prospettive di collaborazione in questo settore risultano oltremodo interessanti: il Giappone, che dall'incidente di Fukushima ha visto crescere la sensibilita' generale con riguardo alle problematiche legate al risparmio energetico e che dispone di tecnologie e know-how che hanno consentito di avviare ambiziosi progetti all'estero nel campo delle smart green cities, potrebbe divenire un partner di rilievo per il nostro Paese. Le utilities giapponesi, che hanno avviato, anche su impulso delle autorita' pubbliche, un'approfondita riflessione sulla riorganizzazione del settore in termini di maggiore efficienza e controllo, potrebbero trovare utile avviare collaborazioni al fine di trarre beneficio dall'eccellenza tecnologica italiana nel campo delle smart grids.


Principali aziende del settore

Toshiba Corp.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.toshiba.co.jp/index.htm
Contatti: Tel.: 81-3-3210-2121
Mitsubishi Corp.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.mitsubishicorp.com/jp/en
Contatti: Tel.: 81-3-3210-2121
NEC Corp.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.nec.com/index.html
Contatti: Tel.: 81-3-3454-1111
Panasonic Corp.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.panasonic.net
Contatti: Tel.: 81-6-6908-1121
Hitachi Ltd.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.hitachi.com
Contatti: Tel.: 81-3-3258-1111


Prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici

Quasi l'80% delle forniture italiane nel settore farmaceutico e' rappresentato dai medicinali. Il Giappone vanta infatti la piu' alta aspettativa di vita media al mondo e la sua societa' tende ad invecchiare piu' rapidamente di qualsiasi altra societa' industrializzata: si prevede che, nel 2050, un terzo della popolazione sara' costituito da anziani. Il sistema sanitario nipponico e' considerato un settore in forte espansione e una buona percentuale di questa crescita e' rappresentata dai farmaci su ricetta. Il tasso di mortalita' in Giappone e' inoltre determinato, in misura sempre maggiore, dalle malattie che caratterizzano le societa' economicamente avanzate (come le neoplasie) e che richiedono maggiore attenzione in particolare nel cosiddetto settore red biotech, quello delle biotecnologie applicate ai processi biomedici e farmaceutici, come l'individuazione di organismi in grado di sintetizzare farmaci o antibiotici, oppure lo sviluppo di tecnologie di ingegneria genetica per la cura di patologie.

L'Italia risulta il terzo Paese europeo per numero di imprese impegnate nel biotech: la maggior parte di esse opera nel settore della salute umana e determina circa il 72% del fatturato complessivo del comparto. La ricerca italiana ricopre le prime posizioni in termini di qualita' a livello internazionale e vanta posizioni di eccellenza nella sperimentazione applicata all'oncologia e alla neurologia. Il mercato biotech risulta ancora in forte crescita e si presta quindi alla realizzazione di nuovi investimenti che consentano di sostenere la ricerca alla base delle proprie applicazioni. Il successo delle imprese italiane risulta legato alla specializzazione in alcuni settori specifici della farmacologia, come l'oncologia, la neurologia e le malattie infettive. Il red biotech rappresenta inoltre il settore nel quale le societa' farmaceutiche trovano la naturale evoluzione della farmaceutica tradizionale, nonche' la prospettiva per ampliare il proprio mercato in specifiche aree terapeutiche. Benche' il Giappone possegga una delle industrie biotecnologiche piu' competitive al mondo, il progressivo aumento dell’eta' media della popolazione e quindi la sempre piu' sentita necessita' di benessere e salute possono in prospettiva dischiudere nuove e significative opportunita' per le societa' italiane impegnate nella bio-farmaceutica.

Le imprese italiane, aiutate dalla specificita' delle produzioni e dalla possibilita' di accedere in maniera graduale agli investimenti in impianti, potrebbero cosi' sviluppare un percorso di internazionalizzazione riproponendo sul mercato giapponese le formule individuate nella fase di consolidamento sul mercato nazionale, accostandosi ad esso tramite partnership, joint-venture e accordi con soggetti locali.


Principali aziende del settore

Otsuka Pharmaceutical Co., Ltd.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.otsuka.co.jp/en
Contatti: Tel.: 81-3-6717-1400
Fax: 81-3-6717-1499
Daiichi Sankyo Co., Ltd.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.daiichisankyo.com
Contatti: Tel.: 81-3-6225-1126
Astellas Pharma Inc.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.astellas.com/en/index.html
Contatti: Tel.: 81-3-3244-3000
Eisai Co., Ltd.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.eisai.com
Contatti: Tel.: 81-3-3817-3700
Takeda Pharmaceutical Co., Ltd.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.takeda.com
Contatti: Tel.: 81-6-6204-2111
Fax: 81-6-6204-2880


Computer e prodotti di elettronica e ottica; apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi

Italia e Giappone hanno conosciuto negli ultimi decenni un continuo processo d'invecchiamento della popolazione. Le principali ragioni sono da ricercare nel forte abbassamento del tasso di natalita' e nel progressivo aumento dell'aspettativa di vita, dovuto principalmente ad un generale miglioramento delle condizioni di vita e al progresso tecnico-scientifico. La dimensione demografica e' quindi destinata ad avere un forte impatto in termini di sostenibilita' dei costi del welfare e della sanita'.

In tale contesto, le ICT possono giocare un ruolo fondamentale nella riorganizzazione dei processi di cura e nella riduzione degli errori medici, nel contenimento dei costi e nell'incremento della produttivita', nell'offerta al cittadino di un servizio sanitario piu' efficiente, efficace e di qualita'. L'ICT puo' dunque fornire un contributo non solo per migliorare la qualita' della vita degli anziani e la loro partecipazione alla societa', ma anche per offrire nuove opportunita' alle imprese. L'ambito di applicazione della ricerca destinata a sviluppare dispositivi piu' semplici e pratici e piu' facili da usare e da capire riveste un potenziale di espansione particolarmente vasto e variegato, che va dall'area di applicazione amministrativa/gestionale a quella sanitaria/clinica.

Piu' nello specifico, l'e-health, ossia il complesso delle risorse, soluzioni e tecnologie informatiche di rete applicate alla salute ed alla sanita' attraverso il supporto di strumenti informatici, personale specializzato e tecniche di comunicazione medico-paziente, offre interessanti opportunita' di sviluppo e cooperazione scientifico/tecnologica, alla luce della necessita' di sviluppare tecnologie sempre piu' all'avanguardia nella cura e nel monitoraggio delle patologie e nell'assistenza remota.


Principali aziende del settore

Toshiba Medical Systems Corp.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.toshiba-medical.co.jp/tmd/english/company/aboutus/companyinfo/index.html
Contatti: Tel.: 81-287-26-6211
Hitachi High-Tech Manufacturing
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.hitachi-hitec.com/group/hms
Contatti: Tel.: 81-29-276-6340
Fujirebio Inc.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.fujirebio.co.jp/english/index.html
Contatti: Tel.: 81-3-6279-0800
Hitachi Medical Corp.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.hitachi-medical.co.jp/english
Contatti: Tel.: 81-3-3526-8880
Fax: 81-3-3526-8810
Fukuda Denshi Co., Ltd.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.fukuda.co.jp/english/index.html
Contatti: Tel.: 81-3-5684-1455
Fax: 81-3-3814-1222


Attività professionali, scientifiche e tecniche

Il Giappone, che investe intorno al 3,5% del PIL in ricerca e sviluppo (dati Banca Mondiale), e' uno dei poli piu' importanti per le alte tecnologie nell'area asiatica. In quanto Paese con scarse materie prime, esso ha sempre dato un forte impulso alle misure relative alla promozione e allo sviluppo della scienza e della tecnica. Risulta pertanto cruciale lo sviluppo di contatti tra le imprese e il mondo scientifico e accademico, al fine di creare un network che stimoli il trasferimento tecnologico e la ricerca applicata; promuovere accordi di scambio e l'acquisizione di tecnologie innovative; creare joint-venture produttive e di innovazione; alimentare una costante interazione tra mondo universitario e imprenditoriale.

Puntare su tale politica, inoltre, favorisce l'accreditamento di una nuova immagine dell'Italia che, partendo dalle Nano e Bio Tecnologie, dalle ICT e dalla Meccanica faccia conoscere la capacita' di ricerca, d'innovazione tecnologica applicata e di adattamento, flessibile, dei processi produttivi del sistema industriale italiano.

Le nanotecnologie, in particolare, sono unanimemente considerate una delle tecnologie di base piu' importanti nel presente e nel prossimo futuro del Paese, in quanto le sue applicazioni possono estendersi a diversi settori, quali l'informatica, l'elettronica, la medicina, la biologia, l'ecologia e l'energia. Il mercato derivante dalle nanotecnologie e' ancora relativamente ridotto. Se tuttavia si considera che le attese di crescita sono straordinarie, con previsioni d'incrementi annuali tali da dare luogo, secondo alcuni, ad un mercato di piu' di 1.000 miliardi di dollari dopo il 2015, e che il Giappone impegna ingenti risorse in questo campo della ricerca, risulta d'importanza cruciale sviluppare collaborazioni strategiche.

Anche il biotech, che in Italia conta un numero crescente di imprese, continua a mostrare la propria competitivita', non solo a livello europeo.  Nononostante la difficile congiuntura economica, il settore e' in continuo sviluppo: con 384 imprese, di cui 225 pure biotech, l'Italia si conferma il terzo Paese in Europa per numero di imprese dedicate. Da parte sua, il Giappone si conferma ai primi posti nella classifica mondiale per le biotecnologie, con ottime opportunita' per lo sviluppo di attivita' di ricerca e collaborazione congiunte, anche in considerazione dei fenomeni demografici in atto.

In Giappone operano numerosi ICT cluster, per il cui sviluppo i governi nazionali e locali stanno fornendo incentivi, creando ambienti di business interessanti anche per i potenziali investitori esteri. All'interno di questo mercato in crescita, i segmenti piu' promettenti sono: i servizi di telefonia mobile, IC Card/RFID, la comunicazione visiva, la tracciabilita' alimentare, la telemedicina, la robotica e la domotica.

Piu' nello specifico, l'e-health, ossia il complesso delle risorse, soluzioni e tecnologie informatiche di rete applicate alla salute ed alla sanita' attraverso il supporto di strumenti informatici, personale specializzato e innovative tecniche di comunicazione medico-paziente, schiude le porte ad opportunita' di sviluppo e cooperazione scientifico/tecnologica, alla luce della necessita' di sviluppare tecnologie sempre piu' all'avanguardia nella cura e nel monitoraggio delle patologie e nell'assistenza remota.


Principali aziende del settore

Mitsui & Co., Ltd.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.mitsui.com/jp/en/index.html
Contatti: Tel.: 81-3-3285-1111
Fax: 81-3-3285-9819
Hitachi Ltd.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.hitachi.com/
Contatti: Tel.: 81-3-3258-1111
Nippon Telegraph and Telephone Corp.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.ntt.co.jp/index_e.html
Contatti: http://www.ntt.co.jp/contact_e/index.html
Note: Data la trasversalita' dei settori merceologici interessati e il fatto che si tratti di possibili investimenti, indicare le principali societa' giapponesi e' molto complesso. Sono tuttavia coinvolti i maggiori gruppi transnazionali del Paese.
Sumitomo Corp.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.sumitomocorp.co.jp/english/
Contatti: Tel.: 81-3-5166-5000
Fax: 81-3-5166-6203
Note: Data la trasversalita' dei settori merceologici interessati e il fatto che si tratti di possibili investimenti, indicare le principali societa' giapponesi e' molto complesso. Sono tuttavia coinvolti i maggiori gruppi transnazionali del Paese.
Mitsubishi Corp.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.mitsubishicorp.com/jp/en/index.html
Contatti: Tel.: 81-3-3210-2121
Note: Data la trasversalita' dei settori merceologici interessati e il fatto che si tratti di possibili investimenti, indicare le principali societa' giapponesi e' molto complesso. Sono tuttavia coinvolti i maggiori gruppi transnazionali del Paese.


Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)

Dopo Fukushima si e' sviluppato in Giappone un forte sentimento anti-nuclearista, chiaramente spinto dalla portata del disastro e dalle conseguenze a breve e a medio termine che esso ha determinato. Nonostante cio', la politica energetica del governo Abe prevede oggi il riavvio di almeno una parte degli impianti presenti nel Paese, annullando cosi' il programma di "phasing out" adottato dal precedente esecutivo.

Il governo appare nondimeno intenzionato a proseguire la politica tesa alla promozione e allo sviluppo delle energie rinnovabili. Per compensare il taglio di una fonte energetica che, nel pre-Fukushima, garantiva quasi il 30% di tutto il fabbisogno nazionale, e contenere l'aumento dei costi derivanti dall'import di combustibili fossili, l'esecutivo ha continuato a promuovere il sistema di incentivi lanciato il 1mo luglio 2012 tramite il Feed-in Tariff Act.

Il settore delle rinnovabili e' quindi in grado di offrire buone opportunita' d'investimento e di cooperazione tecnologica, alla luce del fatto che il sistema feed-in prevede incentivi alla produzione da solare fotovoltaico, eolico, idrico (energia idraulica di potenza inferiore ai 30 MW), geo-termico e bio-masse. Le societa' intenzionate a sviluppare gli impianti alimentati dalle suddette fonti e ad ottenere le relative tariffe incentivanti devono richiedere e ottenere un'approvazione da parte del Ministero dell'Economia, Commercio e Industria, che viene rilasciata nel giro di 1-2 mesi a seguito della presentazione di documentazione di carattere tecnico. Il Feed-in Tariff Act non prevede restrizioni agli investimenti stranieri ma, a seconda dell'entita' dell'investimento, gli investitori internazionali potrebbero dover rispettare alcune formalita' stabilite dal Foreign Exchange and Foreign Trade Act (quali ad esempio la notifica preliminare del proprio interesse all'investimento).

Interessanti prospettive di collaborazione bilaterale e d'investimento potrebbero emergere, piu' nello specifico, con riferimento alla legge speciale concernente il territorio della Prefettura di Fukushima, contenente disposizioni volte a promuovere lo sviluppo delle rinnovabili, e alle modifiche normative introdotte per favorire lo sfruttamento delle ingenti risorse geotermiche presenti nel sottosuolo dei parchi nazionali.


Principali aziende del settore

Sanyo Electric Co., Ltd.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://panasonic.net/sanyo
Contatti: Tel.: 81-6-6994-6132
Note: Sanyo e' una societa' del Gruppo Panasonic attiva nel settore dei pannelli solari.
Kyocera Corp.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://global.kyocera.com
Contatti: https://www4.kyocera.co.jp/form/app/input?region=gl
Note: Kyocera e' il secondo produttore giapponese di pannelli solari.
Sharp Solar
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.sharp-solar.com/en
Contatti: http://www.sharp-solar.com/en/contact/index.html
Note: Sharp Solar e' una societa' del Gruppo Sharp, tra i leader mondiali nella produzione di pannelli fotovoltaici.
Mitsubishi Electric Corp.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.mitsubishielectric.com
Contatti: Tel.: 81-3-3218-2111
Note: Mitsubishi Electric e' una societa' del Gruppo Mitsubishi attiva nel solare.
Mitsubishi Heavy Industries, Ltd.
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: http://www.mhi.co.jp/en
Contatti: Tel.: 81-3-6716-3111
Fax: 81-3-6716-5800
Note: Mitsubishi Heavy e' una societa' del Gruppo Mitsubishi attiva nell'eolico e nel geotermico.


Ultimo aggiornamento: 12/01/2016^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché GIAPPONE Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia