X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Overview (ESTONIA)

I rapporti politici bilaterali sono positivi e costanti. Nel 1991 l’Italia ha subito preso atto della rinnovata indipendenza dell’Estonia inviandovi un Ambasciatore residente e poi sostenendone l’ammissione ad UE e NATO. La positiva cooperazione è proseguita anche nel più ampio contesto dei fori multilaterali di cui entrambi i Paesi sono membri. Gli ultimi anni hanno visto una intensificazione dei contatti a livello di Capi di Stato: il 9 ottobre 2017 il Presidente Mattarella ha ricevuto a Roma la Presidente Kaljulaid; lo stesso Presidente Mattarella, accompagnato dal Ministro degli Esteri Moavero Milanesi, ha compiuto una Visita di Stato in Estonia il 4 luglio 2018 nell’ambito di un periplo dei Paesi baltici (2-6 luglio), nella ricorrenza del centesimo anniversario dell’indipendenza del Paese. Il 2 dicembre 2020, il Presidente Mattarella ha ricevuto al Quirinale, in visita di cortesia, la Presidente Kaljulaid che ha successivamente incontrato anche il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Anche sul piano governativo si è avuto un incremento di incontri negli ultimi anni, a livello di Capi di Governo (colloqui a Bruxelles nell’aprile 2017 tra il Presidente del Consiglio Gentiloni e l’omologo Ratas, incontratisi nuovamente a Roma nel novembre dello stesso anno); di Ministri degli Esteri (colloqui tra i MAE Alfano e Mikser a margine della Conferenza di Roma del 6 luglio 2017 e, sempre a Roma, nel febbraio 2018; incontro tra il Ministro Moavero Milanesi e l’omologo Mikser a Tallinn, nel luglio 2018, a margine della citata Visita di Stato) e di Ministri della Difesa (i Ministri Pinotti e Tsahkna si sono incontrati nel maggio 2017 a Roma; sempre a Roma, nell’ottobre 2018, si è tenuto un incontro tra i Ministri Trenta e Luik).

Qualificati i rapporti bilaterali anche a livello parlamentare. Nel 1993 è stato creato un gruppo di amicizia italo-estone, poi riconfermato ad ogni legislatura. Presso il Parlamento italiano è stata recentemente costituita una Sezione bilaterale di amicizia con i Paesi Baltici in seno al Gruppo Italiano dell'Unione Interparlamentare. 

Nel 2020 l’interscambio bilaterale ha registrato una diminuzione del 6,7% rispetto all’anno precedente, attestandosi a 572,8 milioni di Euro contro i 614,1 milioni di Euro del 2019. Tale riduzione, con molta probabilità conseguenza diretta delle misure di contenimento del Covid-19 adottate nei due Paesi, si è realizzata in maniera asimmetrica. Ad una diminuzione delle nostre esportazioni del 9% (433,7 milioni di Euro contro i 477,6 del 2019) si è associato un aumento delle importazioni dall’Estonia del 2% (139,1 milioni di Euro contro 136,5 del 2019). Il saldo commerciale, pur segnando una diminuzione del 13,6% rispetto all’anno precedente, si è tuttavia mantenuto positivo per l’Italia con un avanzo di 294,5 milioni di Euro.

Secondo l’ultimo rilevamento sulla nostra presenza imprenditoriale effettuato nel 2018, si registra una partecipazione italiana in 475 imprese di diritto locale, generalmente di piccole dimensioni, attraverso quote di capitale o presenza di persone fisiche negli organi sociali. Nelle attività professionali, scientifiche e tecniche si concentra il 23,2% della presenza italiana, cui seguono il commercio all’ingrosso e al dettaglio (20%), i servizi di informazione e comunicazione (14,5%), le attività immobiliari (11,2%). Si registra inoltre la presenza di imprese nelle attività finanziarie e assicurative (10,7%).

Le relazioni in campo culturale tra Italia ed Estonia sono disciplinate dall’Accordo sulla Cooperazione culturale, scientifica e tecnologica entrato in vigore il 30 gennaio 2000. Il nuovo Programma Esecutivo per la cooperazione educativa e culturale è in fase di negoziazione.    

La collettività italiana residente in Estonia è andata aumentando nel corso degli ultimi anni. A fine 2020, i concittadini registrati all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE) erano oltre 700.

Ultimo aggiornamento: 19/04/2021