Quadro macroeconomico (CANADA)

Il Canada è un paese a reddito elevato, ricco di risorse naturali, fortemente integrato con gli USA: da qui provengono circa il 50% delle importazioni, ed assorbono circa il 75% delle esportazioni.

L'economia canadese ha attraversato un processo di aggiustamento in seguito alla caduta dei prezzi del petrolio dalla metà del 2014, ed e’ attualmente in fase di espansione: la crescita e’ stata dello 0,9% nel 2015 e dell'1,5% nel 2016, mentre nel 2017 e' stata nel primo trimestre 2017 del 3,7%, nel secondo del 4,5%, e nel terzo dell'1,7%; si stima quindi un aumento del Pil del +3,1% per l'intero 2017, che dovrebbe rallentare al +2,1% nel 2018.

La crescita è stata trainata dai consumi delle famiglie - che hanno beneficiato dell'aumento dell'occupazione e dei redditi, anche per l'introduzione lo scorso anno di un sostegno finanziario alle famiglie con bambini (Canada Child Benefit) - e delle sovvenzioni statali alle famiglie), dalla ripresa degli investimenti industriali (dopo la forte contrazione del 2015) e dalle esportazioni energetiche. Negli altri comparti dell'export si è registrato un calo, dovuto sia all'apprezzamento del dollaro canadese che ad altri fattori temporanei, ma si attende una ripresa in linea con la crescita della domanda estera.

Il ritmo e l'ampiezza dell' espansione dell'economia hanno indotto la Banca centrale ad aumentare dopo sette anni il tasso di interesse di riferimento, portandolo allo 0,75% a luglio 2017, e poi nuovamente a settembre 2017 (all'1%); il 17 gennaio 2018 è stato deciso un ulteriore aumento, all'1,25%.

Si riportano di seguito le stime e le previsioni relative ai principali indicatori macroeconomici (dati Banca Centrale 10.2017 ed Economist Intelligence Unit 1.2018):

2017: PIL: + 3,1%; inflazione: + 1,5%; disoccupazione: 6.4%; deficit di bilancio: - 1,8%; debito pubblico: 97,8%.

2018: PIL: + 2,1%; inflazione: + 1,5%; disoccupazione: 5,7%; deficit di bilancio: - 2%; debito pubblico: 97,9%.

Gli elementi di maggiore preoccupazione sono costituiti al momento dal surriscaldamento del mercato immobiliare e dall’aumento dei debiti delle famiglie (oggi stimato al 175%). In tal senso la Banca centrale ha richiamato l'importanza di mitigare tali effetti sia attraverso le politiche prudenziali adottate nei mesi scorsi in campo finanziario ed immobiliare - maggiore tassazione per gli acquirenti stranieri di immobili e restrizione delle condizioni di accesso ai mutui - sia tramite l'aumento dei tassi.

Particolare rilievo assume la politica commerciale esterna, tesa all’espansione del network di accordi internazionali con l’obiettivo di incrementare e diversificare le opportunita’ di scambio, riducendo la dipendenza dal mercato USA. Tra gli accordi principali si segnalano:

1) il NAFTA, il trattato di libero scambio del Nord America tra Canada, Usa e Messico, attualmente in fase di rinegoziazione;

2) il CETA - Comprehensive Economic and Trade Agreement (CETA) con l'Unione Europea, entrato in vigore in via provvisoria il 21.9.2017 (nelle more delle ratifiche dei Parlamenti nazionali degli Stati UE), che dovrebbe favorire un aumento dell’interscambio UE-Canada del 22,9%. Oltre alla liberalizzazione pressoché totale delle linee tariffarie, il CETA prevede misure quali l’apertura degli appalti pubblici canadesi alle imprese europee, la protezione delle indicazioni geografiche, denominazioni di origine, marchi e brevetti, l’agevolazione degli spostamenti dei lavoratori intra-corporate ed un trattamento privilegiato in materia di investimenti.

Il Governo canadese sta inoltre lavorando alla conclusione di accordi commerciali di libero scambio con la Cina e con i Paesi del Pacifico (pur senza gli USA, ritiratisi dal progettato accordo TPP), cio' che renderebbe il Canada l’unico Paese G7 ad avere un accesso preferenziale ai mercati dell’Unione Europea, delle Americhe e dell’Asia.

 

Ultimo aggiornamento: 05/02/2018^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché CANADA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatti istituzionali in CANADA

CONSOLATO GENERALE MONTREAL (Quebec)AMBASCIATA OTTAWACONSOLATO GENERALE DI PRIMA CLASSE TORONTO (Ontario)CONSOLATO GENERALE VANCOUVER (Columbia Britannica)