Politica economica (TANZANIA)

Il Piano di sviluppo quinquennale del governo tanzano per gli anni fiscali 2016/17-2020/21 pone l'accento sul processo di industrializzazione del Paese e la creazione di nuovi posti di lavoro attraverso investimenti privati sia locali che stranieri. Il governo promette di rimuovere le barriere che ostacolano lo sviluppo delle imprese, di eliminare la corruzione, ampliare la base fiscale, di semplificare l'impianto regolamentare. Inoltre, attraverso grandi progetti infrastrutturali (ferrovie, energia, strade, porti) intende porre le infrastrutture di base necessarie per rendere la Tanzania un paese attraente per gli investimenti.

La poltiica seguita dal governo del Presidente Magufuli ha seguito questa impostazione, non senza contrasti con il settore privato. La lotta agli sprechi pubblici, alla corruzione e all'evasione fiscale è stata condotta con energia ma anche con risultati depressivi sui sentimenti imprenditoriali. Nel corso del 2019 sembra emergere una maggiroe attenzione da parte del governo per le necessitaà del settore privato.

L'industria mineraria ha seguito i contraccolpi dello scandalo Acacia Mining, proprietaria di ter miniere d'oro, con l'entrata in vigore di una legge per la protezione delle risorse naturali che appare restrittiva per le imprese, con la riaffermazione del controllo statale sulla gestione delle miniere, la rinegoziazione delle licenze, l'aumento delle tasse, l'ingresso dello Stato nei Consigli di amministrazione. La Tanzania non ha ancora messo a frutto le sue immense ricchezze naturali, tra cui i ricchi giacimenti di gas naturale davanti alle coste meridionali. Da anni sono in corso negoziati con le maggiori multinazionali titolari dei diritti di ricerca per avviare lo sfruttamento del gas e per costruire un grande impianto di liquefazione del gas a Lindi, del valore di 30 miliardi di dollari, che da solo potrebbe dare un fortissimo impulso all' economia.

Il bilancio per l'anno finanziario 2019-20, approvato in giugno, insiste nella realizzazione di grandi opere infrastrutturali e nelle riforme regolamentari. Ammonta a 33.105 miliardi di scellini (12,7 miliardi di euro), che sarà destinato per due terzi alle spese ordinarie, con 20.856 miliardi di scellini (8 miliardi di euro) e il restante agli investimenti per lo sviluppo.

Dal lato delle entrate, il bilancio sara' finanziato al 70% da risorse nazionali (23.045 miliardi di scellini, € 8,8 miliardi), che comprendono sia le entrate fiscali (tasse sul reddito, dazi doganali sull'import e l'export, imposta sul valore aggiunto, imposte locali) sia i dividendi delle aziende parastatali ed altri ingressi non fiscali. Il restante 30% delle entrate sarà ricavato da una combinazione di prestiti commerciali, crediti concessionali e aiuti a dono.

Per quanto riguarda la spesa, la parte del leone continueranno ad averla i trasporti (4.880 miliardi di scellini, pari a € 2,1 miliardi), e l'energia (2.110 miliardi, € 810 milioni), ovvero il 21% del bilancio e il 56% delle spese per investimenti. Dentro queste voci si trovano i due grandi progetti che stanno a cuore a Magufuli, la ferrovia centrale elettrica a scartamento normale da Dar es Salaam ai Grandi Laghi (SGR) a cui sono assegnati 2.500 miliardi di scellini (€ 1 miliardo) e la diga idroelettrica nella riserva naturale del Selous a cui sono destinati 1.440 miliardi (€ 550 milioni).

Il paese segue comunque una politica economica prudente, con un basso livello di indebitamento, inflazione sotto controllo, valuta nazionale stabile. I dati del primo trimestre 2019 indicano un rallentamento della crescita al 6,6% rispetto al 7,5% del precedente anno.

Ultimo aggiornamento: 16/08/2019^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché TANZANIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in TANZANIA