X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

20/02/2020 - Il porto di Santos lancia un piano per ampliare la sua capacitÓ entro il 2040

Il porto di Santos lancia un piano per ampliare la sua capacità entro il 2040

Santos Port Authority (SPA) che gestisce il Porto di Santos, ha annunciato un nuovo piano di investimenti e assegnazione delle zone portuali (PDZ - Plano de Desenvolvimento e Zoneamento). L'obiettivo è stimolare l'espansione della capacità di transito merci del porto dello Stato di San Paolo situato nella città di Santos, basandosi sulle proiezioni future della domanda globale. Il piano prevede per la parte del porto soggetta alla gestione SPA, integrare diverse modalità di trasporto (strade e ferrovie), ottimizzare l'uso di infrastrutture già esistenti, definire la nuova organizzazione dell’area portuale in modo da migliorarne l'operatività attraverso gli investimenti allocati. Uno degli obiettivi del PDZ secondo le nuove direttive, è quello di incrementare la partecipazione dello scalo ferroviario nelle operazioni del porto. Il progetto si svolgerà nell’arco di due decenni dal 2020 al 2040.

Le proiezioni SPA prevedono un aumento annuo del 3% del transito container, partendo dalla domanda attuale di 4,4 milioni di TEU annui per arrivare ai 7,9 milioni. La capacità complessiva passerebbe da 5,3 milioni a 8,7 milioni di TEU contando i terminali attuali e i nuovi previsti. Adeguando le aree Paquetá, Outeirinhos e Ponta da Praia, la SPA prevede nel suo progetto, un aumento della capacità di transito di rinfuse secche vegetali (granéis sólidos vegetais) dai quasi 70 milioni attuali verso 95 milioni di tonnellate entro il 2040 considerando l'espansione di capacità dei sei terminali esistenti oggi nel porto. Per le rinfuse liquide è previsto uno sviluppo dell'ordine del 50%, raggiungendo le 22,4 milioni di tonnellate, sempre attraverso l'espansione dei terminali operativi attualmente.

Sviluppo previsto anche per i carichi di cellulosa con maggiore partecipazione dell’intermodale ferroviario con un aumento previsto del 50% per arrivare alle 10,5 milioni di tonnellate annue. 4 milioni di ton di cellulosa in transito addizionale sono stati annunciati da imprese operanti nella regione produttrici di questa commodity. La SPA ha identificato inoltre un aumento della domanda di fertilizzanti per un totale di circa 3 milioni di ton. Attraverso la partecipazione delle ferrovie si prevede un aumento del transito merci dal 33% al 40% entro il 2040, il movimento del complesso portuale di Santos passerebbe dalle 135,7 milioni di ton annue a 214,9 milioni in conformità con il PDZ appena presentato. La capacità globale del porto riorganizzato secondo queste nuove direttive passerà da 161,9 milioni a 240,6 milioni di tonnellate con un aumento del 49%, con quasi 80 milioni di tonnellate addizionali — la metà via operazioni ferroviarie.

Fonte: Valor Econômico

Notizia segnalata da
Ambasciata d'Italia - BRASILE