Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Rischi economici (SVEZIA)


Politica monetaria ultra-espansiva

Al fine di stimolare l' inflazione, azzerata o al negativo per diversi periodi nel 2014-2016, la Banca Centrale ha introdotto il tasso repo negativo (attualmente a -0,5%). La carenza di alloggi e gli incentivi all' acquisto di immobili, dati dai bassi tassi di interesse e dall' iniziale assenza di un obbligo di ammortamento, ha portato ad un surriscaldamento del mercato immobiliare.

Indebitamento privato

Il debito privato č molto elevato (circa il 180% del reddito disponibile) e costituisce un problema, in quanto potrebbe ripercuotersi sul potere d' acquisto. Diverse misure, quali l' obbligo di ammortamento, sono state introdotte al fine di frenare l' indebitamento, ma ne saranno necessarie di ulteriori. Il Governo ha incaricato l' Autoritā di vigilanza finanziaria (Finansinspektionen) di trovare soluzioni complementari, rafforzandone il mandato.

Mancanza di personale qualificato

Il grado di occupazione č molto alto per i nativi svedesi con qualifiche professionali mentre rimane basso per coloro che sono di recente immigrazione e non dispongono di particolari qualifiche. I problemi di integrazione lavorativa, si hanno soprattutto in quei settori dove gli investimenti sono particolarmente ingenti, quali il settore edilizio e quello delle infrastrutture o nei settori in cui l' incremento demografico ha un effetto tangibile, quali quello scolastico o sanitario. La carenza di personale qualificato rischia di frenare una crescita potenzialmente alta.

Ultimo aggiornamento: 22/09/2017