X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Rischi economici (ISRAELE)


Rischio economico strutturale: la forte dipendenza economica dall estero

La posizione esterna si č rafforzata negli ultimi anni grazie alle opportunitą di investimento e agli afflussi di capitali, ma le esportazioni di beni hanno registrato un andamento debolmente positivo. L economia israeliana, a causa delle esigue dimensioni dell industria e dell agricoltura dovute soprattutto alla scarsa redditivitą del territorio, si trova ancora esposta ai mutamenti nella domanda esterna globale.

Scarsa concorrenza e produttivitą

Nonostante gli ottimi risultati macroeconomici, figurano, secondo l'ultimo rapporto OCSE, alcune criticitą: bassi livelli di competitivitą e produttivitą, in particolare nel settore agroalimentare, della vendita a dettaglio e dei servizi bancari, un'elevata burocratizzazione e un livello delle infrastrutture insufficiente rispetto agli standard dei Paesi OCSE.

Aumento costo della vita, povertą e forte sperequazione sociale

La bassa produttivitą combinata con una alta centralizzazione del mercato e la scarsa concorrenza posizionano Israele tra i primi posti per costo medio della vita tra le nazioni OCSE. La bassa qualitą? del capitale umano, rispetto al resto dei Paesi OCSE, e la mancata partecipazione al lavoro di gruppi della popolazione, in particolare ultra ortodossi e popolazione femminile araba, rischiano infatti di minare le prospettive economiche nel lungo termine, con conseguente aumento delle diseguaglianze sociali e della povertą, in particolar modo infantile.

Ultimo aggiornamento: 19/03/2021
/*WEB ANALYTICS ITALIA*/ /*GOOGLE ANALYTICS*/