X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Politica interna (SUD AFRICA)

La Repubblica del Sud Africa è una democrazia stabile e dinamica, che negli ultimi 25 anni, dalla fine dell'apartheid a oggi, ha fatto registrare notevoli progressi. Sono ancora grandi, tuttavia, le sfide che il Governo deve affrontare per rendere il Sud Africa più equo e per mantenere le promesse di sviluppo e di eguaglianza che fanno parte dell’eredità politica lasciata da Mandela. Il paese rimane infatti ancora contraddistinto da forti disuguaglianze economiche, con larghi strati della popolazione che vivono ai margini della vita economica. Le ultime elezioni politiche si sono tenute nel 2019. L’African National Congress (ANC) di Nelson Mandela guida saldamente il Paese dal 1994, anno delle prime elezioni democratiche nel 1994, ha vinto con il 37.1% dei voti. La Democratic Alliance (DA) – che governa continuativamente dal 2009 la Provincia del Western Cape, dal 2006 Cape Town e dal 2016 alcune delle principali Municipalità (Pretoria, Johannesburg, Port Elizabeth) – si è confermata come principale partito di opposizione conquistando il 20,7% dei consensi. Gli Economic Freedom Fighters (EFF) - partito di stampo panafricanista e populista fondato da un ex membro dell’ANC, Julius Malema – hanno acquisito un ruolo crescente nel dibattito politico, ottenendo il 10,8% dei voti.

Le elezioni locali sudafricane del novembre 2021 si sono invece caratterizzate per un'astensione massiccia e senza precedenti (solo circa il 47% degli elettori è andato alle urne). Inoltre, l'African National Congress (ANC), che ha ottenuto (a livello nazionale) il 48% dei voti, è sceso per la prima volta dalla fine dell'apartheid sotto la soglia della maggioranza assoluta dei suffragi. La Democratic Alliance (DA) ha raccolto solo il 20% dei consensi. Sono invece riusciti a mantenere sostanzialmente invariati i rispettivi bacini di consenso gli "Economic Freedom Fighters" di Julius Malema, sostenitori di un esteso piano di nazionalizzazioni ed espropriazioni di terre private, e il partito storico degli zulu "Inkatha", che hanno confermato le percentuali di consenso del 2016, ovvero rispettivamente il 10,6% e il 6,3%. Il partito afrikaaner "Freedom Front Plus", pur di minoranza, ha raddoppiato i propri consensi. Il nuovo partito "Action South Africa", fondato nel 2021 dall'ex sindaco di Johannesburg Herman Mashaba, con un programma di ispirazione liberista e con forti accenti di critica all'immigrazione clandestina ha ottenuto percentuali di rilievo a Johannesburg (16%) e Pretoria (8,6%). In generale, il dibattito pubblico in Sud Africa è vivace e i sudafricani (nonostante il calo di affluenza alle ultime elezioni) sono generalmente interessati alla vita politica.

Ultimo aggiornamento: 25/07/2022
/*WEB ANALYTICS ITALIA*/ /*GOOGLE ANALYTICS*/