X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Accesso al credito - Osservazioni (GERMANIA)

L’accesso al credito in Germania non presenta aspetti problematici degni di rilievo. La materia è regolata da norme che sono in buona parte armonizzate a livello europeo.

Il sistema bancario tedesco si articola, in estrema sintesi, in banche private (Privatbanken), casse di risparmio (Sparkassen) e banche regionali in parte in mano pubblica (Landesbanken).

L’accesso al credito, come tutta la materia creditizia, è regolato fondamentalmente dalla legge bancaria (Gesetz über das Kreditwesen (Kreditwesengesetz-KWG), nel testo normativo promulgato il 9 settembre 1998 (BGBI I S 2776), successivamente più volte modificata anche per il recepimento della regolamentazione UE in materia.

Operano in Germania, oltre a Unicredit/Hypovereinsbank (che e' uno dei maggiori istituti di credito del Paese), anche alcune filiali di banche italiane: a Francoforte, Banca Intesa, Mediobanca, e un ufficio di rappresentanza di Monte dei Paschi di Siena; a Monaco di Baviera, Cassa di Risparmio di Bolzano e la Bankhaus August Lenz (100% gruppo Mediolanum).

A seguito dello scoppio della pandemia di Covid-19, per contrastare la profonda crisi economica che ne è derivata, il 27 marzo 2020 il Bundesrat ha approvato definitivamente il pacchetto globale di aiuti del governo federale e il bilancio supplementare necessario per la sua attuazione. Tale quadro normativo rimarrà in vigore, salvo proroghe, fino al 30 giugno 2021.

Gli aiuti comprendono prestiti agevolati alle imprese per far fronte alla particolare fase congiunturale. Sono rivolti a piccole e medie imprese e a start up, maggiori informazioni sono disponibili qui. Simili programmi di credito possono essere offerti, dal 3 aprile e per la durata della fase congiunturale, anche dagli istituti di credito dei singoli Länder. Un elenco di tali istituti è disponibile qui.

 

Ultimo aggiornamento: 27/11/2020