Rischi economici (VIETNAM)


Sofferenze nel sistema bancario

Fra le criticità del sistema bancario si segnala la notevole quantità di crediti inesigibili dei quali la banca centrale ha previsto un forte aumento in conseguenza della pandemia Covid-19. Per l?anno 2020 la VAMC (Vietnam Asset Management Company) ha previsto la realizzazione di una piattaforma gestionale degli ?impaired assets? (crediti inesigibili). (Fonte: EIU ? Economist Intelligence Unit).


Fluttuazione del Dong

Nel 2020 il Dong, è previsto diminuire rispetto al dollaro USA in termini nominali di circa l'1%, principalmente a causa dell'accresciuta domanda globale di valuta statunitense durante il periodo di crisi. Nel 2021 è previsto un apprezzamento della valuta vietnamita, ma le autorità cercheranno di frenare la pressione al rialzo della valuta per tutelare la competitività delle esportazioni. (Fonte: EIU ? Economist Intelligence Unit).


Privatizzazione delle imprese di Stato

La privatizzazione (parziale) delle imprese statali (SOE, State Owned Entrepises) prosegue (pur con difficoltà). Il successo di alcune offerte pubbliche iniziali (IPO - Initial Public Offering) sottolinea la maggiore determinazione del governo (e del CSCM Committee for State Capital Management) in materia. Sono state addolcite le restrizioni agli investitori strategici aventi l?obiettivo di acquistare almeno il 10% di un'impresa. È prevista l?eliminazione del limite di detenzione del 49% delle azioni delle società pubbliche di settori selezionati da parte dei privati nel corso del 2020. Tali restrizioni continueranno a essere applicate alle industrie ritenute importanti per la sicurezza nazionale (estrazione di petrolio e trasporto aereo).


Debito pubblico

L'espansione delle esportazioni contribuirà ad aumentare l'economia formale soggetta a tassazione. Tuttavia, la necessità di investimenti pubblici nelle infrastrutture manterrà la pressione al rialzo sulla spesa pubblica. Il disavanzo di bilancio per l?anno 2020 è stimato al 6,6% del PIL a fronte di un valore del 2,4% nel 2019. Tale disavanzo è previsto ridursi nel quinquennio 2021-24 a seguito di una ripresa della crescita del PIL negli anni 2021/22 in conseguenza di una crescita dei consumi e degli effetti delle privatizzazioni. (Fonte: EIU ? Economist Intelligence Unit).


Ripresa dell'inflazione

Nel 2020 l'inflazione media annua è stimata in crescita: dal 2,8% del 2019 al 3,5%. Nonostante il previsto rialzo graduale dei tassi di interesse da parte della SBV (State Bank of Vietnam) a partire dal 2021, il ritmo dell'inflazione raggiungerà il picco nel 2022, stimato al 3,6%, per effetto di una rapida crescita dei prezzi dei prodotti petroliferi. Seguirà una fase di riflusso ma il valore è previsto rimanere comunque sopra la soglia del 3%. (Fonte: EIU ? Economist Intelligence Unit).


Ultimo aggiornamento: 26/08/2020^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché VIETNAM Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in VIETNAM

AMBASCIATA HANOICONSOLATO GENERALE HO CHI MINH CITY