Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Rischi politici (HONG KONG)


Crescente ingerenza di Pechino negli affari locali

Gli spazi di liberta' presenti in una societa' matura come quella hongkonghina potrebbero accusare una graduale compressione qualora il potere centrale dovesse rafforzare la presa ed accrescere la propria ingerenza negli affari locali. La legge sulla sicurezza nazionale potrebbe di fatto limitare gli spazi legittimi di confronto politico e svuotare di significato l'intera dialettica politica tra le forze locali.

La legge sulla sicurezza nazionale rischia di inasprire le tensioni politiche internazionali

La legge sulla sicurezza nazionale rischia di accrescere le tensioni politiche a livello internazionale e di innalzare il livello dello scontro tra Cina e Stati Uniti, che, all'indomani della sua approvazione, hanno ritirato lo status commerciale preferenziale garantito alla RAS dallo Hong Kong Policy Act. La citta' rimane quindi terreno di confronto tra la Cina e i regimi democratici maggiormente critici verso il provvedimento.

Forte interdipendenza tra il potere centrale e l'Amministrazione di Hong Kong

Le modalita' di selezione del leader dell'Esecutivo (Chief Executive), che escludono di fatto figure non gradite a Pechino, favoriscono da un lato la stabilita' dei rapporti tra i vertici della RAS e le autorita' centrali, ma rischiano d'altro lato di sollevare, specie in periodi di crisi, sentimenti anti-establishment presso ampie fasce sociali, spesso critiche verso la leadership dell'Amministrazione cittadina e preoccupate da una graduale compressione di diritti e liberta' non riconosciuti nel resto della Cina.

Il venir meno degli spazi di espressione politica potrebbe favorire lo sviluppo di istanze oltranziste

Il venir meno degli spazi di espressione politica e identitaria in conseguenza dell'approvazione della legge sulla sicurezza nazionale potrebbe favorire lo sviluppo di istanze oltranziste da parte di frange radicali, decise a perseguire l'indipendenza di Hong Kong dalla Cina con ogni mezzo, anche violento.

Crescente polarizzazione sociale

Hong Kong e' una delle citta' piu' ricche al mondo, dove tuttavia il coefficiente Gini si situa su livelli molto elevati. Nell'ultimo ventennio le autorita' hanno condotto una politica pro-business incentrata sullo sviluppo dell'hub commerciale e finanziario di Hong Kong, che non ha tuttavia saputo porre un argine a problematiche complesse come l'allargamento delle disuguaglianze economiche, l'inquinamento e la crisi abitativa, che, secondo alcuni, hanno favorito l'escalation delle proteste a seguito dell'approvazione del disegno di legge sull'estradizione.

Ultimo aggiornamento: 29/12/2020