X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Rischi economici (UGANDA)


Inflazione

A partire dal 2017 vi e' stata una graduale crescita della pressione inflazionistica, principalmente dovuta all'aumento del prezzo dei generi alimentari causato dalla siccita' e da una cronica carenza di energia.

Crescita Economica

Dopo una crescita di buon livello fino all'inizio del decennio, la tendenza ha subito una lieve flessione. Le IFI rimangono comunque positive riguardo alle prospettive del paese, tenendo in considerazione gli investimenti nelle infrastrutture ed in vista dell'avvio dell'estrazione petrolifera nel 2022.

Infrastrutture

L'inizio della produzione del petrolio dipende dalla costruzione di infrastrutture per la produzione e raffinazione dello stesso, in aggiunta all'oleodotto con la Tanzania. La produzione destinata all'esportazione non dovrebbe cominciare prima del 2021, richiedendo investimenti di diversi miliardi di dollari nello sviluppo di infrastrutture.

Fattori esterni

L'Uganda è un'economia relativamente piccola e aperta. Come tale rimane vulnerabile a un numero di scosse esterne, comprese le fluttuazioni dei prezzi delle sue principali esportazioni e importazioni. I prezzi globali delle materie prime, tra cui i prezzi del petrolio, rimangono volatili. Un declino dell'economia globale potrebbe comportare una diminuzione del volume degli scambi dell'Uganda con i paesi industriali, riducendo così i valori di esportazione corrispondente.

Rischio climatico

Il settore agricolo contribuisce per circa un quarto della produzione totale dell'Uganda e impiega circa tre quarti della sua forza lavoro. Questo settore resta soggetto a rischi climatici che potrebbero danneggiare seriamente la produzione; tuttavia, generalmente l'Uganda gode di un clima favorevole all'agricoltura.

Ultimo aggiornamento: 12/09/2019
/*WEB ANALYTICS ITALIA*/ /*GOOGLE ANALYTICS*/