X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Relazioni internazionali (KAZAKHSTAN)

Il Kazakhstan persegue una politica estera "multivettoriale", nella consapevolezza che la sua strategica collocazione geografica - tra i giganti russo e cinese e vicino ad aree instabili come Afghanistan e Medio Oriente - impone un'ampia diverisificazione dei referenti esterni.

Vi è peraltro un legame preferenziale con la Russia per ragioni storiche, economiche e di vicinato (il confine terrestre tra i due Paesi è di oltre 7.000 km). Il Kazkahstan si è, infatti, fatto promotore del progetto d'integrazione economica nell'area ex-sovietica che, dal 1 gennaio 2015, ha portato alla costituzione dell'Unione Economica Euroasiatica con Russia, Bielorussia, Armenia e, da agosto 2015, anche Kyrgyzstan. Allarmato dalla politica di Mosca in Crimea, il Governo kazako tiene a sottolineare che il progetto euroasiatico ha valenza esclusiavmente economica. Un secondo rapporto preferenziale e' quello con la Cina, che dispone dei capitali necessari ad importanti investimenti, benche' a livello popolare non manchino sentimenti di timore nei confronti del grande vicino.

In parallelo, il Kazakhstan ha negoziato un nuovo Accordo di Cooperazione e Partenariato rafforzato con l'Unione Europea, firmato nel dicembre 2015; la UE nel suo insieme rappresenta il primo investitore e il primo partner commerciale del Paese. Rapporti molto rilevanti visono poi con la Turchia, Stati Uniti, Paesi del Golfo  e Iran. Diverse saranno le opportunita' di internazionalizzazione che si apriranno al Paese con la ricostruzione della Via della Seta, iniziativa proposta dal Presidente cinese Xi Jinping nel 2013 e che vede il Kazakhstan come snodo centrale del commercio tra Europa e Cina.

Il Kazakhstan è tradizionalmente molto attivo nei formati multilaterali, dall'OSCE (Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa, di cui ebbe la Presidenza nel 2010) alla Shanghai Cooperation e promuove diverse iniziative di cooperazione regionale in Asia Centrale, quali la CICA (Conference for Interaction and Confidence-Building Measures in Asia). Il 28 giugno 2016 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha eletto il Kazakhstan come membro non permanente del Consiglio di Sicurezza nel 2017-2019 per l'area Asia-Pacifico: il Paese, che aveva presentato la sua candidatura a giugno 2010, ha indicato come priorita' del suo mandato il disarmo nucleare, la questione energetica e lo sviluppo sostenibile.

Fonte: Ambasciata d'Italia, Economist Intelligence Unit  

Ultimo aggiornamento: 28/05/2017
/*WEB ANALYTICS ITALIA*/ /*GOOGLE ANALYTICS*/