X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Overview (POLONIA)

Con oltre 38 milioni di abitanti, la Polonia è il più grande mercato dell'’Europa centro-orientale. Massicci investimenti di società multinazionali insieme all’utilizzo ottimale dei Fondi Europei hanno dato luogo a una forte e sostenuta crescita economica. In questo modo, il Paese è riuscito a ridurre progressivamente il gap con i principali partner UE. Dal 2014 il prodotto interno lordo ha poi fatto registrare tassi di crescita notevoli e nel 2019 il PIL è cresciuto del 4,5%. Il 2020, segnato dalla pandemia da Covid 19, vede una contrazione del 2.8% ma già da quest’anno ci si attende un importante rimbalzo, con una crescita attesa nell’ordine del 4% se la pandemia dovesse progressivamente recedere nel corso dell’anno.

Grazie a questo sviluppo così significativo, che ha consentito al Paese di cambiare volto, è cresciuto il potere d’'acquisto dei cittadini e si sono affermati nuovi modelli di consumo. La conseguente espansione della classe media e medio-alta, nonché l’esistenza di una consistente domanda interna e di una rete estesa di PMI, sono fattori che contribuiscono a creare oggi uno scenario davvero favorevole per il nostro export.

Tra i partner stranieri, l'Italia nel corso degli ultimi 3 decenni ha conquistato una posizione di grande forza, affermandosi come secondo partner commerciale della Polonia tra i Paesi UE (dietro alla Germania), con un interscambio che nel 2020 ha superato i 21 miliardi di Euro.

L’Italia è riuscita poi ad affermarsi come terzo fornitore della Polonia anche nel 2020, nonostante il COVID. I nostri prodotti e le nostre merci sono infatti fortemente apprezzati in questo mercato: non solo i macchinari, che sono la principale voce del nostro export in Polonia, ma anche autoveicoli, prodotti chimici , farmaceutici e della metallurgia, agroalimentare, abbigliamento, trovano nel mercato polacco uno sbocco naturale. Da menzionare anche l’impetuoso sviluppo dell’e-commerce, sempre più in crescita in Polonia, tanto che il giro d'affari avrebbe oggi raggiunto l'interessante cifra di 11.6 miliardi di Euro, arrivando ad occupare il 4% circa delle vendite ''retail'' totali. Anche attraverso questo strumento, le nostre imprese possono oggi conquistare sempre più quote di mercato.

Altrettando forte ed articolata è la presenza imprenditoriale: da un recente studio della Camera di Commercio e Industria Italiana in Polonia, emerge infatti che sono circa 2.700 le imprese italiane presenti in Polonia, con investimenti produttivi o con attività di carattere commerciale o di consulenza. A questo numero vanno inoltre aggiunti circa 1.000 soggetti con partita IVA (professionisti o imprese individuali). Significativo è infine il dato sugli occupati nelle imprese italiane o partecipate da aziende italiane che, secondo alcune statistiche, ammontano a circa 100.000 addetti.

Ultimo aggiornamento: 02/04/2021