Relazioni internazionali (MAURITANIA)

La politica estera della Mauritania si sviluppa su tre linee direttrici: apertura nei confronti dell’Occidente e rafforzamento dei rapporti con l’Unione Europea; mantenimento dei legami con i Paesi arabi  ed in particolare con quelli del Maghreb (la Mauritania è membro dell'Unione per il Maghreb arabo, UMA); sviluppo di una presenza attiva nell'area sub-sahariana, anche attraverso la valorizzazione della propria presenza in seno alle principali organizzazioni del Continente (Unione Africana, Banca Africana per lo Sviluppo).

Fra i  principali partner a livello bilaterale si segnalano Francia, Spagna, Unione Europea e Stati Uniti.

Recentemente, a fronte di un contesto regionale connotato da crescente instabilità (crisi in Mali), la Mauritania ed altri 4 Paesi della Regione (Mali, Burkina Faso, Niger e Ciad) hanno creato il G5 Sahel, organizzazione finalizzata ad una più intensa collaborazione tra gli Stati membri, soprattutto in materia di gestione delle frontiere e delle sfide securitarie che interessano il Sahel.

La Mauritania si è ritirata nel 1999 dalla CEDEAO per integrarsi nell’UMA (l’Unione Magrebina Araba, che dal 1989 raggruppa Mauritania, Libia, Tunisia, Algeria e Marocco); essa partecipa al dialogo euro-mediterraneo attraverso il Processo di Barcellona, ed il Dialogo 5+5. L’identità arabo-musulmana gioca un ruolo importante, testimoniato dalle relazioni con il Sudan e la Siria, con i Paesi del Golfo, con l’Iran. Positivo il trend dei rapporti con i vicini Algeria e Marocco. Nel giugno 2017, la Mauritania ha rotto le relazioni diplomatiche con il Qatar, allineandosi alle posizioni dell’Arabia Saudita.

Da un punto di vista più strettamente commerciale, i principali fornitori esteri della Mauritania sono: Stati Uniti (13,4%), Emirati Arabi Uniti (11,9%), Belgio (9,2%), Cina (8,9%), Paesi Bassi (7,1%), Francia (6,6%), Marocco (6,3%). L'Italia non figura tra i principali partner commerciali del Paese africano: il nostro export nei primi sette mesi del 2018 (gli ultimi dati disponibili si riferiscono al periodo gennaio-luglio 2018)  e' stato pari a 17,9 milioni di euro (principalmente machinari) e l'import di 63 milioni di euro (soprattutto minerali, pesce e petrolio grezzo).

 

Ultimo aggiornamento: 07/01/2019^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché MAURITANIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in MAURITANIA