Politica economica (MAURITANIA)

Dal punto di vista economico, anche nel 2016 la Mauritania ha dovuto affrontare diverse criticita'. Il crollo del prezzo del ferro ha continuato a causare pressioni sullo sviluppo economico del Paese. La crescita reale del PIL, in calo dal 2014 (anno in cui ha registrato un aumento del 6,4%), e' scesa al 3% alla fine del 2015 e si e' assestata al 3,2% nel 2016 (dati Banca Mondiale e Fondo Monetario Internazionale). Inoltre, tutti i settori che avevano in precedenza beneficiato indirettamente del boom minerario, come ad esempio trasporti, costruzioni e telecomunicazioni, hanno continuato a mostrare segni di rallentamento nei rispettivi tassi di sviluppo. Il deterioramento della bilancia commerciale (gli ultimi dati ufficiali disponibili rilevano un -11% nel 2015) ha costretto le autorita' mauritane a svalutare l'Ouguiya. Linflazione e' rimasta in gran parte contenuta a partire dal 2015 (0,5%) e i dati del 2016 confermano questa tendenza.

Oltre alle criticita' legate al quadro marcoeconomico, la Mauritania deve affrontare molteplici sfide in termini di sviluppo. Queste includono un uso efficiente delle entrate derivanti dalle risorse naturali, il miglioramento della competitivita', la diversificazione dell'economia, e l'introduzione di misure di buona governance. Le industrie estrattive, che guidano la crescita del Paese, continuano a creare pochissimi posti di lavoro. Di conseguenza, e' molto importante che il governo adotti nel prossimo futuro un sistema fiscale adeguato che consenta sia il recupero di una parte equa degli introiti provenienti dalle risorse naturali, che la promozione di politiche ben strutturate volte al reinvestimento degli utili, in modo da generare rendimenti sostenibili e meglio distribuiti. Nei settori dell'agricoltura e della pesca, che occupano la maggior parte della forza lavoro e hanno un notevole potenziale di sviluppo, i livelli di produttivita' sono ancora bassi e il tasso di vulnerabilita' ai cambiamenti climatici rimane elevato.

In questo quadro, la Mauritania, come del resto altri Paesi dell'area, continua a guardare con interesse ai Paesi del Golfo nella ricerca di capitali che possano contribuire a sostenere lo sviluppo della propria economia, con particolare attenzione ad alcuni settori chiave (minerario, petrolifero, ittico). Allo stesso tempo le Autorita' di Nouakchott sono impegnate ad intensificare le relazioni politiche ed economiche anche con altri partner strategici, quali la Cina la cui penetrazione nel continente africano risulta come noto in costante crescita.
 

Ultimo aggiornamento: 10/08/2017^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché MAURITANIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia