Dove investire


Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)

Il Portogallo è un Paese attualmente privo di risorse energetiche di origine fossile (petrolio, carbone e gas naturale); la sua struttura economica è pertanto condizionata dalla dipendenza dall’importazione di energia primaria dall’estero, che, nel 2011, ha rappresentato l’80% delle risorse energetiche globali. La scarsa diversificazione delle fonti di approvvigionamento, associata alla scarsezza di risorse proprie ha determinato una vulnerabilità del sistema energetico nazionale rispetto alle fluttuazioni dei prezzi delle materie prime, determinando la necessità di una diversificazione energetica accentuata e tempestiva. Sotto questo profilo, anche in virtù delle particolari condizioni geomorfologiche del Paese iberico, nell’ultima legislatura il Governo ha puntato con decisione sulla diversificazione delle fonti di produzione, attraverso lo sviluppo ed il rafforzamento dello sfruttamento delle energie rinnovabili (eolico, solare, biomassa, geotermico, onde, microgenerazione fotovoltaica).
Negli ultimi anni il Portogallo sta si è particolarmente impegnato nello sviluppo della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Grazie ad un efficace piano di adeguamento alle Direttive Comunitarie adottate in materia, nel 2011 ben il 43,5% dell’energia elettrica consumata nel Paese lusitano proveniva da fonti rinnovabili. Il Portogallo continua dunque ad essere il terzo Paese della Unione Europea con la maggior incorporazione di energie rinnovabili nella produzione e nel consumo di energia elettrica.

Alla fine del 2011 la potenza eolica  installata  raggiungeva i 4.410 MW, suddivisa per 222 parchi eolici e 2300 generatori distribuiti nel territorio continentale. A seguito del potenziamento avvenuto negli ultimi anni, nel 2011 le infrastrutture per la produzione di energia idroelettrica presenti nel Paese hanno raggiunto una capacità installata di 5.280 MW. Nel 2011 sono inoltre stati superati i 105 MW di potenza installata per la produzione di energia elettrica dall'utilizzo della biomassa, ampliando del 36% la capacità installata rispetto all'anno precedente e promuovendo un’articolazione tra risorse e potenziale forestale di ogni regione del Paese; alla fine del 2011 sono stati poi raggiunti i 155MW di potenza installata per la produzione di energia fotovoltaica. Negli ultimi anni è incrementata in maniera sensibile anche la produzione di biogas (40 MW nel 2011), mentre si è mantenuta costante la produzione di energia dalla valorizzazione dei rifiuti solidi urbani (88MW)  Al largo delle coste portoghesi sono recentemente  stati avviati alcuni progetti pilota per la produzione di energia elettrica attraverso lo sfruttamento del moto ondoso.  Complessivamente, al termine del 2012 in Portogallo la potenza complessivamente installata per la produzione di energia elettrica da fonti di energia rinnovabili (FRE) è stata pari a 10900 MW.


Principali aziende del settore

IBERWIND LDA
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Contatti: AVENIDA FONTE PEREIRA DE MELO 14-5º
1069-103 LISBOA
TLF 351 213502840
FAX 351 213502841
ENDESA ENERGIA PORTUGAL SA
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: WWW.ENDESA.PT
Contatti: QUINTA DA FONTE
EDIF. DOM MANUEL I PISO 0 ALA B
2770-203 PAÇO DE ARCOS
TLF 351 21334900
EMPREENDIMENTOS EOLICOS DO VALE DO MINHO SA
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Contatti: EDDIFICIO ZENDE PALACE
4740-000 ESPOSENDE

TLF 351 253967856
FAX 351 253967858
ENEOP
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: WWW.ENEOP.PT
Contatti: RUA ANTONIO CANDIDO 10 - 2º
1050-076 LISBOA
EDP RENOVAVEIS PORTUGAL
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: www.edprenovaveis.com
Contatti: LARGO DR. TITO FONTES 15-4º
4049-067 Porto
tlf. 351 2211400
/


Servizi di informazione e comunicazione

Il buon livello delle Università tecniche portoghesi, la capacità di reprire tecnici specializzati a costi relativamente contenuti e l'ottimo livello di infrastrutturazione tecnologica raggiunto dai principali centri del Paese hanno reso il Portogallo un target interessante per le PMI che intendano sviluppare servizi nel comparto delle telecomunicazioni. Lo testimonia, del resto, la circostanza che un numero crescente di piccole e medie imprese portoghesi ad alta specializzazione sviluppa soluzioni telematiche  e servizi software che si stanno rivelando  particolarmente competitive nei mercati internazionali. Gli incentivi economici all'innovazione ed all'installazione di imprese che integrano un elevata componente tecnologica rendono ulteriormente attrattiva l'installazione in territorio portoghese.


Principali aziende del settore

NOVABASE BUSINESS SOLUTIONS
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: WWW.NOVABASE.PT
Contatti: AV. DOM JOAO II
PARQUE DAS NAÇOES
EDIF. CARIBE LT. 1.03.2.3
1990-090 LISBOA
SAP PORTUGAL
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: WWW.SAP.PT
Contatti: SITIO LAGOAS PARK EDIF. 4
2740-287 PORTO SALVO
WE DO CONSULTING
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: WEDOTECHNOLOGIES.COM/PT
Contatti: RUA VIRIATO
EDIFICIO PICOAS PLAZA 13E
NUCLEO 6
1050-233
CPCIS SA
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: WWW.CPCIS.PT
Contatti: RUA COSTA CABRAL 575
4200-510 PORTO
DIGITMARKET SA
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: WWW.bizdirect.pt
Contatti: RUA VIRIATO 13-E
ED. PICOAS PLAZA
NUCLEO 6
1050-233 LISBOA


Prodotti tessili

Il Portogallo ha una lunga tradizione nel settore tessile e calzaturiero e dispone di manodopera altamente specializzata con costi tra i più bassi nell'ambito dell'Eurozona. Pur avendo ridotto il proprio peso nell'industria manifatturiera (nel 1977 il settore rappresentava da solo circa 1/3 del totale delle esportazioni portoghesi),  il settore  continua ad essere uno tra i più importanti nel panorama manifatturiero nazionale. In Portogallo hanno sede più di 7.000 imprese che operano direttamente o indirettamente nella lavorazione del tessile e nella produzione di abbigliamento, la stragrande maggioranza delle quali con una struttura piccola o media. Le imprese operanti in tale settore si localizzano prevalentemente nelle aree industriali del nord del Paese (Oporto, Braga, Guimaraes e Famaliçao), sebbene non manchino insediamenti industriali anche nella regione centrale (ad esempio il distretto industriale della lavorazione della lana insediato a Covilha). Recentemente, nel municipio di Famalição è stato inaugurato il Centro Tecnologico delle industrie tessili e dell'abbigliamento con l'obiettivo di favorire la diversificazione, l'innovazione tecnologica e l'affermazione del "Made in Portugal" nei mercati internazionali. Negli ultimi anni,  il Portogallo  ha consolidato la propria posizione di Paese produttore di calzature di qualità, registrando nel periodo 2005-2011 un tasso di  crescita accumulata  delle esportazioni superiori al 10% e dimostrando  una buona capacita' di adattamento alle nuove condizioni di un  mercato che soffre, in particolare,  la concorrenza del 'made in China' e del made in Vietnam oltre che di altri Paesi con bassi costi di produzione (in particolare, India e Malesia).


Principali aziende del settore

GABOR SA
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: WWW.GABOR.PT
Contatti: LUGAR QUINTAO
4750 RIO COVO
FORTUNATO E FREDERICO LDA
Fatturato: Da 40 a 45 milioni di €
Sito Internet: WWW.KYALA.COM
Contatti: RUA 24 DE JUNHO 453
4800-128 PENCELO-GUIMARAES
PETRATEX SA
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: WWW.PETRATEX.COM
Contatti: RUA BANDE 429
4590-049 CARVALHOSA
POLOPIQUE' SA
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Contatti: RUA SEQUITO C1
4805-034 BRITO
TLF. 351 253479060
FAX. 351 253578757
COFEMEL SA
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: WWW.TIFFOSI.COM
Contatti: RUA DA MABOR 104
4760-813 LOUSADO


Articoli in gomma e materie plastiche

L'industria portoghese degli stampi industriali ha raggiunto nell'ultimo decennio un'importanza di livello globale. La sua crescita è stata favortia dalla domanda internazionale e dalla capacità di innovazione e di adattamento dei produttori nazionali, associata alla competitività economica e tecnologica delle produzioni. Nonostante l’economia del Portogallo sia relativamente piccola, il paese lusitano è uno dei più specializzati fabbricanti di stampi per materie plastiche al mondo, esportando il 90% della sua produzione. L’analisi della bilancia commerciale del settore dagli anni ’90 ad oggi mostra una forte vocazione esportatrice: nel 2008 il valore delle esportazioni ha raggiunto infatti i 343 milioni di Euro, ove la produzione totale è stata di 377 milioni di Euro, con vendite in 90 mercati paesi differenti.


Principali aziende del settore

INTRAPLAS SA
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: WWW.INTRAPLAS.PT
Contatti: RUA DA INDUSTRIA 68
4795-207 REBORDES
COLEP PORTUGAL SA
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: WWW.COLEP.PT
Contatti: VILA CHA LUGAR DO LORDELO
VALE DE CAMBRA
FLEX 2000 SA
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: WWW.FLEX2000.COM
Contatti: RUA DA ESTRADA NOVA 785
3885-456
ESMORIZ
POLIVOUGA SA
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: WWW.POLIVOUGA.PT
Contatti: ZONA IND. DE ALBERGARIA A VELHA
ARRUAMENTO N.2
3850
ALBERGARIA A VELHA
CASFIL
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: WWW.CASFIL.PT
Contatti: RUA PONTE DA PINGUELA - LUGAR DO ROMAO N. 265
4795-099
LUGAR DO ROMAS-AVES


Prodotti delle miniere e delle cave

Il Portogallo presenta una struttura geologica favorevole all’estrazione mineraria e una discreta tradizione industriale che attualmente garantisce circa 15.000 posti di lavoro. Sotto il profilo geologico, il territorio può essere suddiviso in due macro aree: il nord, con la regione Tras os Montes e del Minho, e la regione dell’Alentejo (Aljustrel, Grandola, Castro Verde) entrambe ricche di materie prime (rame, stagno, tungsteno e ferro).

Nel quadro delle liberalizzazioni avviate durante gli anni ’90 è stata introdotta una legislazione favorevole all’espansione del settore minerario. Come diretta conseguenza, si è assistito a un boom delle esplorazioni alle quali presero parte numerose imprese europee, canadesi e australiane.

Per quanto riguarda il settore delle cave, nel quale includiamo le rocce ornamentali e quelle industriali, si è assistito ad una rilevante crescita nell’ultimo ventennio collegata ad un incremento della domanda interna ed internazionale associata ad elevati standard di qualità delle materie prime ed all’incremento della produttività delle imprese. La regione dell’Alentejo è, ad oggi, il maggior centro di produzione delle rocce ornamentali in quanto vi si trovano le zone maggiormente estese di roccia marmorea e granitica.

 


Principali aziende del settore

SOMINCOR SA
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: HTTP://WWW.SOMINCOR.PT
Contatti: COMPLEXO DA MINA DE NEVES DE CORVO
SANTA BARBARA DE PADROES 7780-409
ALMINA -MINAS DO ALENTEJO
Fatturato: Da 40 a 45 milioni di €
Sito Internet: HTTP://WW.ALMINA.PT
Contatti: SITIO DE ALGARES 7600-015 ALJUSTREL
ADELINO DUARTE DA MOTA SA
Fatturato: Da 35 a 40 milioni di €
Sito Internet: HTTP://WWW.ADM.PT
Contatti: LUGAR MEIRINHAS
3105-203 MEIRINHAS
SOIJTZ BERALT TIN AND WOLFRAM SA
Fatturato: Da 30 a 35 milioni di €
Contatti: RUA CENTRAL
6225-051
BARROCA GRANDE
TLF. 351 275659100
FAX 351 275659119
AGREPOR AGREGADOS SA
Fatturato: Da 30 a 35 milioni di €
Contatti: RUA ALEXANDRE HERCULANO 35
1250-009 LISBOA
TLF. 351 213118100
FAX 351 213118805


Ultimo aggiornamento: 09/01/2014^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché PORTOGALLO Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia