X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Flussi turistici: CINA verso l'Italia

Il settore turistico, non solo cinese, e' stato uno dei comparti piu' colpiti dall''emergere della pandemia Covid-19.

In Cina il turismo fino al 2019 cresceva a un ritmo del 6% annuo fungendo da traino a un settore che vale quasi il 10% del PIL.I flussi turistici cinesi in Italia, dopo gli ultimi anni di costante crescita a due cifre - l’Italia era il secondo Paese europeo più visitato dai cinesi dopo la Francia, ed il 13esimo nella classifica generale relativa ai primi 10 mesi del 2018 -  hanno subito una brusca frenata a causa della nota emergenza sanitaria e della mancanza di collegamenti aerei.

La consolidata tendenza al miglioramento del quadro epidemiologico in Italia, fa ritenere che tali flussi turistici verso l'Italia riprenderanno non appena le restrizioni vigenti verranno allentate e gradualmente rimosse. Al momento, infatti, i confini esterni del Paese permangono chiusi e vigono restrizioni anche all'interno per gli spostamenti di gruppo interprovinciali. La Cina si trova in una fase di ripresa avanzata ma ancora delicata, nella quale in ambito turistico si mira a recuperare parte dei flussi e dei relativi volumi andati persi nel primo trimestre del 2020, promuovendo in questa fase i flussi domestici anche in chiave si rivitalizzazione dei consumi interni, prevalentemente verso destinazioni del sud e dell'ovest del Paese.

 

Ultimo aggiornamento: 14/07/2020