X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Rischi operativi (QATAR)


Rischio di mancati pagamenti

Secondo SACE e attraverso ricerche effettuate in loco, si registra un rischio di mancati pagamenti delle controparti qatarine. Osservando i dati delle ricerche, si puo' notare come il grado di rischio sia diverso a seconda si tratti di controparte pubblica o private. Infatti, il livello associato a controparti sovrane e' piuttosto basso, mentre cresce sensibilmente quando si passa ad analizzare quello relativo a controparte bancaria e corporate. Pertanto, si consiglia di stipulare contratti in modo ben definito e chiaro, ed in ogni caso in modalita' scritta, facendo sottoscrivere alla controparte ogni variazione contrattuale che possa intervenire nel tempo. Per maggiori informazioni su rischio e dati connessi, si rimanda al sito internet di SACE.

Restrizioni alla circolazione merci dovute alla crisi regionale

Dal 5 giugno 2017 e' in atto una crisi regionale che ha investito tutti i paesi del Golfo. In quella data, Arabia Saudita, EAU, Barhain ed Egitto hanno deciso di sospendere i rapporti diplomatici con il Qatar, optando anche per la chiusura delle rotte commerciali con il Paese. Di conseguenza, il trasporto delle merci da e per il Qatar, ha subito delle variazioni di rotta sia via terra che mare ed aria. Aldila' del trasporto diretto via area e via mare (con la possibilita' di usufruire del nuovo porto commerciale di Doha, operativo da settembre 2017), le nuove rotte sono: per via aerea con scalo, a nord Teheran ed a sud Istanbul, mentre per via marittima - se si necessita' di scalo - i porti in posizione geograficamente contigua alla rotta sono Istanbul e Muscat (Oman).

Ultimo aggiornamento: 27/05/2018
/*WEB ANALYTICS ITALIA*/ /*GOOGLE ANALYTICS*/