Politica interna (ANGOLA)

Le elezioni legislative e presidenziali del 23 agosto 2017, realizzate in un clima pacifico e democratico, hanno sancito la vittoria di João Lourenço, esponente del partito di maggioranza MPLA, dopo 38 anni di presidenza di José Eduardo dos Santos. L’MPLA ha ottenuto il 61% dei consensi, seguito dall’UNITA, tradizionale partito antagonista, con il 27% e CASA-CE con il 9%. Alle precedenti elezioni, i due partiti di opposizioni si erano fermati rispettivamente al 19% e al 6%. Le ultime elezioni hanno quindi registrato un calo dei consensi nei confronti dell’MPLA, che si trova dunque si trova a dover affrontare questa legislatura tenendo in considerazione la necessità di recuperare credito in alcune province del paese (Cabinda, Bengo, Lunda Sul e Zaire).

Ha comunque destato grande entusiasmo sia fra gli osservatori internazionali che a livello locale la politica di rinnovamento e lotta alla corruzione promessa da Joâo Lourenço. Già a partire dalle nomine per la formazione del governo, dei vertci della Banca Centrale Angolana (BNA), della società petrolifera di bandiera Sonangol, si è evidenziata la volontà di Lourenço di sostituire i vecchi vertici legati a dos Sanots con nuove figure di sua fiducia. Hanno destato scalpore l’allontanamento dalla presidenza della Sonangol di Isabel dos Santos, figla dell’ex presidente, e dal Fondo Sovrano Angolano di José Filomeno dos Santos, figlio dell’ex Presidente dos Santos.

Le opposizioni, che come detto hanno conseguito soddisfacenti risultati nelle ultime elezioni ed hanno avviato processi interni di riorganizzazione, non sembrano tuttavia in grado di poter contendere, almeno nel breve periodo, la guida del paese all’MPLA.

In seguito al VI Congresso straordinario del MPLA, tenutosi a Luanda l'8 settembre 2018, João Lourenço è stato nominato nuovo Presidente del partito di governo, riaffermando ulteriormente una leadership nel Paese che al momento appare indiscutibile.
Lourenço succede all'ex Presidente della Repubblica José Eduardo dos Santos, la cui figura politica pare irrimediabilmente avviarsi verso una una definitiva marginalizzazione.

In buona sostanza, la capacità di Joâo Lourenço di mantenere le promesse di cambiamento, quali la lotta alla corruzione, la diversificazione e il rilancio dell’economia del paese, e la gestione degli equilibri interni al partito, rappresenteranno le sfide più importanti negli anni a venire.

 

Ultimo aggiornamento: 26/11/2018^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché ANGOLA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in ANGOLA