Barriere tariffarie e non tariffarie (ALBANIA)

Market Access Database della Commissione Europea

L’Accordo di Stabilizzazione e di Associazione (ASA), entrato in vigore nell’aprile 2009, prevede all’art.16 il completamento entro 10 anni (aprile 2019) di una zona di libero scambio con l’UE, nel rispetto dei principi dell’Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC) cui l’Albania ha aderito l’8 settembre del 2000. In questo ambito le tariffe doganali vengono aggiornate e pubblicate annualmente secondo la classificazione conforme alla Nomenclatura Combinata UE. Le tariffe doganali, progressivamente ridotte nel quadro dell'OMC, attualmente variano tra lo 0% e il 15%. Nel pacchetto fiscale 2018 l’Albania ha azzerato le tariffe per l’importazione di oltre 60 prodotti appartenenti al settore della tecnologia e dell’innovazione provenienti dai paesi extra-UE. Ai prodotti provenienti dall’UE (accompagnati dal certificato Eur 1 che ne attesta l’origine comunitaria) l’Albania applica un trattamento preferenziale: a). per i prodotti industriali (NC 25-97, ad esclusione dei prodotti contemplati dall’allegato I, paragrafo I, punto ii) dell’accordo in materia di agricoltura-GATT 1994) dazi, oneri, restrizioni quantitative e misure di effetto equivalente sono reciprocamente annullati sia alle importazione che alle esportazioni; b) per i prodotti agricoli e della pesca (NC 1-24 e i prodotti dell’allegato I, paragrafo I, punto ii) dell’accordo in materia di agricoltura-GATT 1994) restrizioni quantitative e misure equivalenti sono reciprocamente abolite. La Comunità ha abolito dazi e oneri di effetto equivalente sulle importazioni di prodotti agricoli albanesi (ad eccezione di quelli ricompresi alle voci NC 0102, 0201, 0202, 1701, 1702 e 2204, di quelli di cui ai capitoli 7 e 8 della NC, sui quali permane un dazio specifico ma viene annullata la parte ad valorem e, infine di quelli delle voci NC 1701 e 1702 sui quali viene concesso l’accesso in franchigia entro i limiti di un contingente tariffario annuale di 1000 t). L’Albania ha abolito progressivamente, fino ad annullarli, i dazi doganali applicabili alle importazioni di determinati prodotti agricoli, in alcuni casi entro i limiti di contingenti tariffari. Un regime specifico è previsto per la pesca, con l’abolizione di tutti i dazi sui pesci e i prodotti della pesca da parte della Comunità che mantiene però dei contingenti tariffari su alcuni prodotti e l’impegno da parte dell’Albania di evitare l’applicazione di dazi doganali o oneri di effetto equivalente ai pesci e ai prodotti della pesca originari della Comunità. Per i vini sono state concordate concessioni preferenziali reciproche (dazio nullo per importazioni in Albania di vini spumanti di qualità (NC 220410) e di vini di uve fresche (NC 220421) entro il contingente tariffario di 10.000 hl, che si accompagnano al riconoscimento, alla protezione e al controllo delle denominazioni del vino, delle bevande spiritose e del vino aromatizzato. Il titolo V dell’accordo ASA, dedicato alla circolazione dei lavoratori, allo stabilimento, alla prestazione di servizi e ai movimenti di capitali, prevede la non discriminazione tra lavoratori e persone giuridiche, nonché la liberalizzazione dei servizi, dei pagamenti e dei movimenti di capitali. Il Parlamento europeo e il Consiglio hanno adottato il Regolamento (UE) 2015/939 relativo ad alcune procedure di applicazione dell'accordo di stabilizzazione e di associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e la Repubblica di Albania, dall'altra. Tale regolamento stabilisce determinate procedure per l'adozione di norme dettagliate relative all'attuazione di talune disposizioni dell'Accordo ASA (Concessioni relative al pesce e ai prodotti della pesca; Riduzioni tariffarie; Adeguamenti tecnici; Clausola di salvaguardia per i prodotti dell'agricoltura e della pesca; Dumping e sovvenzioni; Concorrenza; Frode o mancata cooperazione amministrativa), fra le quali non sono comprese norme relative all’applicazione di cumulo diagonale con i paesi della zona pan-euro mediterranea. Sebbene la normativa sia ampiamente armonizzata a quella europea, l’applicazione presenta ancora ampi margini di incertezza che si traducono in ostacoli alla normale gestione delle operazioni di import-export e all’ottenimento delle esenzioni e dei rimborsi previsti per i regimi speciali di importazione temporanea. In questo ambito l’Albania è stata e continua ad essere assistita da esperti europei e in particolare italiani.

 

Ultimo aggiornamento: 27/01/2019^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché ALBANIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in ALBANIA

AMBASCIATA TIRANACONSOLATO GENERALE VALONA