X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Flussi turistici: RUSSIA verso l'Italia

Nel 2016 i visitatori russi in Italia sono stati 876mila, il 5,3% in più rispetto al 2015 (fonte: stime Banca d’Italia). La Federazione Russa è il mercato di origine con la più alta permanenza media in Italia fra i Paesi Extraeuropei (3,7 giornate-oltre la media italiana) (fonte: Istat), nonché quinto Paese per spesa media giornaliera pro-capite per vacanza (167 € circa, contro i 113 € spese in media al giorno da un turista straniero in vacanza in Italia) (fonte: Banca d’Italia).

Fra gli stranieri che visitano il Belpaese, il turista russo è di gran lunga il più soddisfatto dell’ultimo viaggio effettuato in Italia: estasiato dalle bellezze artistiche e naturali, il clima e il cibo nostrano, aggiudica all’Italia un voto di 9,2, ben oltre la media italiana (fonte: Confimprese, in collaborazione con Nielsen «Mobilità, accoglienza, cultura e fascino. Il nostro Paese visto con gli occhi degli altri» - aprile 2016). Ha, in media, un'età compresa fra i 35 e 55 anni, ama la novità, prenota la vacanza all’ultimo momento, ha una tendenza crescente ad organizzarsi autonomamente, è interessato ai prodotti di nicchia, viaggia principalmente in estate (46,5%) ed è incline a tornare nei luoghi già visitati. Le Regioni che il turismo russo predilige sono, nell’ordine, Veneto, Emilia Romagna, Lombardia, Lazio e Toscana.

Sebbene l’outgoing russo abbia subito un rallentamento negli ultimi anni, sono già noti segni di ripresa: l’ETC prevede un incremento dei flussi dalla Federazione verso l’Europa, di cui beneficerà anche l’Italia del 6,9% in termini di arrivi e del 2,9% in termini di presenze per il biennio 2016/2017 (fonte: ETC - European Travel Commission, su dati Tourism Economics, An Oxford Economics Company) e l’Unione Travel Industry russa sostiene che l'interesse dei Russi per i viaggi sta dimostrando una dinamica positiva per la prima volta dagli ultimi due anni.

Ultimo aggiornamento: 06/11/2017