X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

01/02/2023 - COMMERCIO CON L’ESTERO – NOVEMBRE 2022

COMMERCIO CON L’ESTERO – NOVEMBRE 2022

Nel periodo di riferimento le esportazioni sono ammontate a 13,3 miliardi di Euro mentre il valore delle merci importate è stato di 14,7 miliardi.

Il rilevamento dell’Ufficio Centrale di Statistica indica che negli scambi con l’estero il livello dei prezzi in valuta locale ha registrato rispetto allo stesso mese dell’anno precedente un aumento del 29% per le importazioni e del 22% per le esportazioni. L’Ufficio rileva che il valore dell’import ed export in rapporto all’Euro è aumentato rispettivamente del 31% e 19% su base annua e stima un peggioramento delle ragioni di scambio del 5,3%. Rispetto a novembre 2021 il tasso di cambio del Fiorino ungherese si è indebolito della misura di 12 punti percentuali rispetto all’Euro e del 25% nei confronti della valuta statunitense. 

Con riferimento agli indici di volume degli scambi con l’estero relativi ai principali gruppi di prodotto la variazione percentuale sul totale dell’import ed export è stata del 14,6% e 9,5% in rapporto allo stesso periodo dello scorso anno.

A novembre 2022 le importazioni ed esportazioni di macchinari e mezzi di trasporto presentano un analogo aumento sull’anno del 10%. Nel periodo in esame, il volume dell’import e dell’export di beni manufatti aumenta rispettivamente del 3,1% e 0,7%. Rispetto a novembre 2021, l’Ufficio Centrale di Statistica rileva un lieve aumento del volume delle importazioni di combustibili ed energia elettrica (+0,2%) e una diminuzione delle esportazioni dello 0,7%. Riguardo al gruppo prodotti alimentari, bevande e tabacco i volumi presentano una variazione in aumento delle importazioni (+0,5%) e un lieve calo dell’export (-0,2%).

Nel periodo gennaio-novembre 2022 il valore complessivo delle esportazioni è ammontato a 131 miliardi di Euro mentre quello delle importazioni a 139 miliardi di Euro. Rispetto allo stesso periodo del 2021, l’Ufficio Centrale di Statistica rileva negli scambi con l’estero aumenti medi dei prezzi in valuta locale del 32% per le importazioni e del 23% per le esportazioni e stima un peggioramento delle ragioni di scambio del 6,8%. Nel periodo in esame il tasso di cambio del Fiorino ungherese si è indebolito della misura di 8,9 punti percentuali rispetto all’Euro e del 23% nei confronti del Dollaro statunitense.

Notizia segnalata da
Ambasciata d'Italia - UNGHERIA
/*WEB ANALYTICS ITALIA*/ /*GOOGLE ANALYTICS*/