X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Rischi economici (SLOVENIA)


Andamento economico e finanziario della zona euro

Sebbene le previsioni della Commissione Europea di crescita del PIL per la Slovenia (+3,1% nel 2019 e +2,8% nel 2020) siano migliori di quelle riferite alla media europea (+1,5% per il 2019 e +1,7% per il 2020), il Paese può risentire in modo significativo delle politiche e dell'andamento complessivo della zona euro, a causa della sua dimensione economica e della forte dipendenza dal commercio estero con i Paesi UE. L'Europa si riconferma anche nel 2018 il principale mercato di destinazione per i prodotti sloveni (assorbendone il 77,1% delle esportazioni) e il principale fornitore (coprendo il 78,3% delle importazioni slovene) con un saldo positivo di 245 milioni di euro.

Ricapitalizzazione, stabilizzazione delle banche e disponibilità di credito alle imprese

Le principali banche slovene, soprattutto le tre maggiori a capitale pubblico, sono state ricapitalizzate negli anni 2013-2016 senza ricorso ad aiuti internazionali. La sostenibilità finanziaria dell'operazione a lungo termine dipenderà dalla ristrutturazione del settore e dal risanamento del sistema aziendale, caratterizzato da un ingente nucleo di partecipazioni statali incrociate, con imprese fortemente indebitate. I tassi d'interesse per i prestiti commerciali sono ancora sopra la media europea e l'espansione del credito rimane ancora limitata verso le aziende (8,6 miliardi di euro a fine gennaio 2019 contro i 20,3 miliardi del 2008).

Necessità di proseguimento con le riforme strutturali

Per far sì che il positivo andamento macroeconomico prosegua e che il Paese migliori la propria competitività e produttività, sarà necessario continuare con il processo di privatizzazioni delle società a partecipazione statale non strategiche, il consolidamento fiscale, l'aggiornamento dei metodi di gestione delle imprese, l'adattamento al cambiamento demografico e l'attuazione delle riforme strutturali nel mercato del lavoro, nella sanità pubblica, nella pubblica amministrazione e nel sistema pensionistico.

Ultimo aggiornamento: 03/04/2019