X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Rischi economici (GIORDANIA)


Consolidamento fiscale e riforme strutturali

Tramite l'assistenza del Fondo Monetario Internazionale, le Autoritā giordane sono chiamate a proseguire nel consolidamento fiscale promuovendo l'attuazione di riforme strutturali, in particolare nella fiscalitā e nel mercato del lavoro, per favorire l'occupazione di lungo periodo, la razionalizzazione del pubblico impiego e la partecipazione femminile alla forza lavoro.

Dipendenza energetica: viene importato circa il 97% del fabbisogno del Regno

La ripresa delle forniture di gas egiziano, dopo una sospensione di alcuni anni, insieme alle fluttuazioni dei prezzi internazionali dei prodotti energetici, hanno inciso pesantemente sulle finanze pubbliche, in particolare sulla compagnia elettrica nazionale NEPCO. Al fine di assicurare la diversificazione delle fonti di approvvigionamento e una maggiore autonomia energetica, Amman prosegue nell'implementazione della Strategia Nazionale per la diversificazione delle fonti di approvvigionamento, in particolare nei settori delle energie rinnovabili, del gas naturale, dell'"oil shale" e del nucleare.

Dipendenza finanziaria dagli aiuti internazionali.

Ulteriore elemento di debolezza dell'economia giordana č quello relativo all'impatto degli aiuti internazionali, in gran parte donazioni, che ogni anno rappresentano un forte sostegno al bilancio pubblico. Trattandosi di un elemento tradizionalmente stabile ma connesso a fattori geopolitici potenzialmente variabili, esso rappresenta un elemento di incertezza del quadro macroeconomico giordano. Anche gli aiuti dall'estero, negli ultimi anni, sono diminuiti.

Ultimo aggiornamento: 16/12/2019