X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Relazioni internazionali (SUDAN)

In questa complessa fase di transizione, il Sudan cerca di mantenere solidi rapporti con i paesi vicini e contribuire così al mantenimento della stabilità nell’area, gestendo al contempo proficue relazioni con UE e USA. 

Durante la transizione diversi attori si sono rivelati particolarmente attivi, in particolare Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti. Le relazioni con i Paesi del Golfo, soprattutto con l’Arabia Saudita, continuano a rimanere molto importanti sia sotto il profilo economico-commerciale, sia sotto quello politico-militare. D’altro canto, il Paese rappresenta per i partner del Golfo (e non solo) un’ottima base per lo sviluppo di relazioni commerciali e investimenti nel continente africano. 

Un altro confronto nella regione riguarda Egitto ed Etiopia: i due Stati hanno un primario interesse ad evitare la destabilizzazione del loro vicino, ma restano divisi sulle questioni strategiche, in particolare sulla diga GERD. Ad oggi si è vicini ad una soluzione, ma restano irrisolte diverse questioni, riguardanti i tempi di riempimento della diga e la quantità di acqua utilizzabile per Egitto e Sudan. 

La presenza economica in Sudan di paesi asiatici (in primo luogo la Cina) continua a essere rilevante: sono numerosi gli investimenti nel settore delle infrastrutture, come anche nell’agricoltura e nell’industria agro-alimentare. 

Il Sudan è membro di diverse organizzazioni regionali: presiede l’IGAD da novembre 2019 e fa parte del Consiglio del Mar Rosso, fortemente voluto dall’Arabia Saudita. 

Ultimo aggiornamento: 11/03/2020