X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Relazioni internazionali (MOZAMBICO)

Il Mozambico dipende ancora fortemente dagli aiuti esterni e dagli investimenti esteri per il proprio sviluppo. Ne consegue una politica estera realistica e pragmatica, volta ad intrattenere buoni rapporti con tutti i maggiori partner internazionali e regionali: Unione Europea e Stati Uniti, Giappone e Cina, India e Sud Africa, Brasile, Russia, Emirati e Turchia. Allo stesso tempo, sui temi dell'attualità  internazionale, il Mozambico tende a riferirsi alla solidarietà africana nei consessi continentali (Unione Africana) e regionali (Southern African Development Community). Dal '95 ha aderito al Commonwealth e alla Comunità dei Paesi di lingua portoghese. Mantiene positivi rapporti anche con i Paesi Islamici e ha aderito all’Organizzazione della Conferenza Islamica (il 30% della popolazione è di religione musulmana). Sul fronte economico-commerciale, oltre a far parte dell'area regionale di libero scambio prevista dalla SADC, il Mozambico ha firmato nel 2018 - ma ad oggi non ancora ratificato - l’African Continental Free Trade Agreement, entrato in vigore ad inizio di quest'anno e che prevede come obiettivo la creazione di un'area continentale di libero scambio. La ratifica dell'Accordo comporterebbe una rimozione dei dazi sul 90% delle merci nell'arco di 10 anni.

Nel contesto pandemico, la comunità internazionale ha preso impegni per fornire vaccini anche al Mozambico nell'ambito dell'iniziativa COVAX. Grazie a questo contributo, il paese dovrebbe riuscire a immunizzare entro fine anno il 20% della popolazione (vaccinando 6.2 milioni di persone a rischio). Le restanti dosi, necessarie a raggiungere l’obiettivo pianificato del 54,6% di popolazione immunizzata, dovrebbero provenire da acquisizione diretta.

 

Le relazioni con il continente europeo si sono ulteriormente rafforzate con l'entrata in vigore per il Mozambico il 4 febbraio 2018 dell’Accordo di Partenariato Economico (APE) fra l’UE e la Comunita’ di Sviluppo dell’Africa Meridionale (la SADC). L’Accordo, firmato nel giugno 2016, è finalizzato a favorire l'integrazione economica, il commercio e lo sviluppo sostenibile tra l’UE ed i Paesi firmatari (oltre a Mozambico, Sud Africa, Namibia, Swaziland, Lesotho e Botswana). In questo quadro il Mozambico è esonerato dal pagamento dei  dazi doganali sulle proprie esportazioni verso l'UE, mentre si impegna a ridurre o eliminare gradualmente i dazi applicati a molti prodotti che esso importa dall'UE (il testo dell’Accordo in lingua italiana, e’ disponibile al seguente sito: http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=OJ:L:2016:250:TOC)

A livello bilaterale l'Italia è un partner privilegiato del Mozambico, sia per i legami storici di cooperazione e amicizia con il Paese, sia per le prospettive di sviluppo legate alla scoperta di enormi giacimenti di gas nel nord del Paese da parte di ENI East Africa (ora Mozambique Rovuma Venture, consorzio che detiene il 70% della concessione di Area 4 nel nord del Paese ed è guidato pariteticamente da Eni ed ExxonMobil). Restano in ogni caso anche forti i legami con Portogallo e Sudafrica, e rilevanti gli investimenti di Emirati Arabi Uniti, USA e Cina, in particolare nel settore minerario, delle infrastrutture e dei trasporti ferroviari. La Cina sta inoltre diventando un Paese creditore sempre più importante per l’economia mozambicana. 

Ultimo aggiornamento: 26/05/2021