X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Politica interna (UGANDA)

L'Uganda e' una democrazia parlamentare (unicamerale) a spiccato carattere presidenziale. Dal 1986 governa il "National Resistance Movement" (NRM) guidato dal Presidente Yoweri Kaguta Museveni, cui e' demandata la nomina del Governo. Il 18 febbraio 2016 il Presidente Museveni è stato dichiarato per la quarta volta vincitore delle elezioni presidenziali con discreto margine sul principale oppositore, Kizza Besigye.

Il periodo elettorale e quello successivo alle elezioni sono stati caratterizzati da qualche tensione e alcune manifestazioni di piazza, che tuttavia raramente sono sfociate in violenze. Le dinamiche politiche restano aperte al libero dibattito, seppure la supremazia elettorale del NRM produce un sistema non esente da clientelismi, ove non di rado sussistono confusioni fra Stato e partito di maggioranza, a causa soprattuttto della mancanza di fatto d'una alternanza al potere. Si registra un deterioramento dello spazio per i media: secondo il World Press Freedom Index, l'Uganda ha perso 8 posizioni rispetto al 2018, piazzandosi 125esima nel ranking 2019. La polizia e' accusata di atti di intimidazione nei confronti dei giornalisti critici dell'operato del governo. Diffusi sono anche i casi di  "autocensura".

Dopo l'approvazione di una riforma costituzionale che permette al Presidente Museveni di ricandidarsi alle elezioni del 2021, il clima politico e' peggiorato aumentando la tensione tra il Governo e le opposizioni, promotrici di numersose manifestazioni su tutto il territorio, e che, di fatto, ha aperto la campagna elettorale. Il livello di allerta resta al momento lieve.

Ultimo aggiornamento: 17/06/2019