X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Politica economica (THAILANDIA)

Il Governo guidato dal Primo Ministro Prayuth Chan-Ocha, insediatosi dopo il colpo di Stato del maggio 2014, ha fatto degli interventi in economia uno dei punti cardine del proprio programma. Consapevole della necessità di superare le ripercussioni negative causate dallo stallo politico di oltre sei mesi a cavallo tra 2013 e 2014, l'Esecutivo continua a fornire sussidi per agricoltori e fasce meno abbienti della popolazione per stimolare nel breve termine i consumi interni e lo sviluppo delle piccole e medie aziende, concentrandosi inoltre sull’approvazione di grandi progetti infrastrutturali, riforma fiscale (volta a finanziare proprio i grandi progetti insieme a un maggiore indebitamento con l'estero, che la Thailandia si può tranquillamente permettere visti i solidi fondamentali macroeconomici), lotta alla corruzione, creazione di sei “zone economiche speciali” in differenti aree di confine e stimolo della creazione di nuovi cluster produttivi in vari settori innovativi (tra i quali food, textile, digital, robotica, petrochemical e automotive). Il Governo è inoltre impegnato a risolvere le problematiche relative alla pesca onde evitare problemi nell’export verso l’Europa a causa della regolamentazione IUU (Illegal, Unreported, Unregolated Fishing).

Ultimo aggiornamento: 05/06/2018