X Chiudi
Governo Italiano
Governo Italiano

Breadcumbs

Perchè BULGARIA (Punti di forza)


Finanziamenti europei

Secondo i dati della Commissione europea, la Bulgaria, attraverso 10 diversi programmi nazionali, e' beneficiaria per il Programma Quadro 2014/2020 di circa 9,88 miliardi di euro di fondi strutturali. Infatti, a fronte di un contributo nazionale di 1,86 miliardi di euro, la Bulgaria potrà disporre di un bilancio totale di 11,73 miliardi di euro da investire in vari settori: dalla creazione di posti di lavoro alla crescita economica e sociale, dalla creazione di un ambiente imprenditoriale favorevole per le PMI all'innovazione, nonché dall'inclusione sociale alla protezione dell'ambiente.

Posizione geografica favorevole

La Bulgaria è situata in una posizione geografica strategica, tra Europa e Asia, che la candida a svolgere un ruolo importante in prospettiva nei settori dell'energia e dei trasporti. Il Paese è attraversato da 5 corridoi Pan-europei, possiede 4 maggiori aeroporti (Sofia, Plovdiv, Burgas e Varna), nonchè 2 dei più grandi porti sul Mar Nero (Varna e Burgas).

Stabilità macroeconomica

I fondamentali macroeconomici della Bulgaria sono solidi. In particolare, la spesa pubblica e l'inflazione sono sotto controllo, il cambio euro/lev (la valuta locale) è fisso a 1,96, il PIL è in forte crescita (del 3,8% nel 2017 con previsioni analoghe per il 2018). Particolarmente virtuoso e' il rapporto debito/PIL che continua ad essere tra i più bassi a livello UE28, attestandosi su percentuali inferiori al 30%.

Basso costo del lavoro e qualità della manodopera

Il costo della manodopera è il più competitivo a livello UE28, nel 2017 circa approssimativamente 4,8 euro/h. La qualità della manodopera, specie nei settori costruzioni e metalmeccanico e dei servizi, è alta. Infatti, ogni anno oltre 60.000 studenti si laureano nelle 51 Università del Paese, di cui circa il 98% parla una seconda lingua (solitamente l'Inglese) e oltre il 70% una terza lingua (le più frequenti sono Tedesco, Francese, Spagnolo e Russo).

Fiscalità'

La Bulgaria ha uno dei regimi fiscali più favorevoli in Europa. L'aliquota dell'imposta sul reddito delle società è del 10% (flat tax), la più bassa dell'UE. L'imposta sul reddito delle persone fisiche è sempre del 10%. Le industrie in aree ad alto tasso di disoccupazione beneficiano di importanti incentivi fiscali. infine, esiste un'esenzione IVA di 2 anni per le importazioni di attrezzature per progetti di investimento superiori a 5 milioni di euro volte a creare almeno 50 posti di lavoro.

Ultimo aggiornamento: 10/04/2018